Tour gastronomico delle Isole veneziane: Murano, Burano e Torcello

[aggiornato a novembre 2016]
Se penso a Murano mi viene in mente il vetro. Se penso a Torcello, natura, arte e spiritualità. Se penso a Burano, i merletti. Non è vero.
Burano = Buranei. Forse li avrai sentiti chiamare Bussolai. Sono biscotti tipici veneziani fatti con farina, burro, uova e altre cose caloriche. "Tocciali" nella crema al mascarpone e per avertelo detto mi amerai per sempre. Li puoi trovare in quasi tutti i ristoranti di Venezia.
bussolai

I ristoranti di Murano

Detto questo possiamo dare inizio al nostro tour gastronomico delle Isole. Prima tra tutte Murano. Dopo un giretto da vetrerie e negozietti tipici puoi fermarti per pranzo alla Busa alla Tore Da Lele. Qui trovi gran trionfo di antipasti di pesce bollito: canoce, cappe lunghe, folpetti e chi più ne ha, più ne metta. In stagione ti consiglio di non rinunciare alle moeche, piccoli granchi fritti. Divini.
Moderno e molto carino è l'Acquastanca, ambiente curato e buona cucina. Se cerchi un ambiente di design, Ai Piantaleoni è quello che fa per te. Sia l'interno che la terrazza sono molto accoglienti. E se anche l'occhio vuole la sua parte, qui non verrà deluso; la preparazione dei piatti viene fatta ad hoc.
ai piantaleoni muranoAi Piantaleoni

I ristoranti di Burano

Se l'ora di pranzo, o di cena, dovesse cadere mentre sei a Burano niente paura, ho qualche dritta anche qui. Il mio preferito è il Gatto Nero. Paron Ruggero ti consiglierà di sicuro l'antipasto peoci e capelonghe e a seguire, risotto di gò alla buranella o i tagliolini fatti in casa con la granzeola. Qui puoi assaporare la vera Burano. Se ci capiti d'estate prenota un tavolo all'aperto, davanti la canale.
Da Romano è un'istituzione dell'Isola. Un tempo si davano appuntamento artisti, letterati e uomini di cultura. Al suo interno respiri arte contemporanea e profumi della Laguna. Se ti piace ti consiglio il fritto misto. Se non ti piace, provalo. Fidati di me.
Se cerchi un ristorante romantico Riva Rosa fa al caso tuo. Un ambiente elegante animato da candele, rose e mattoni a vista. Anche qui puoi assaggiare il risotto tipico di Burano fatto con i "Go".
Una Stella Michelin per il Venissa. Raffinato e immerso nel verde. Incorniciato da un orto e una vigna murata, è un luogo incantato. Tra le specialità prova gli spaghetti al nero con seppie e piselli, la gallinella con mandorle verdi ed erba stella, il gelato alla camomilla e meringa all'italiana al limone. Venissa è aperto da marzo a ottobre.
riva rosa buranoRiva Rosa Burano

I ristoranti di Torcello

A Torcello regna la pace. La Locanda Cipriani e l'Osteria al Ponte del Diavolo sono due indirizzi dov'è impossibile sbagliare. La Locanda Cipriani creata da Giuseppe Cipriani è tuttora di proprietà della famiglia Cipriani, famosa in tutto il mondo per l'Harry's Bar di Venezia. Mangiare sotto la pergola, circondati da un orto incantato è davvero stupendo. Qui i piatti forti sono i classici della Famiglia: Carpaccio di carne cruda e pesce sampietro "alla Carlina".
Anche il Ponte del Diavolo ha un giardino invidiabile. Forse è un po' più economico di Cipriani ma i piatti sono di ottima qualità. E' aperto da febbraio a ottobre.
Meno impegnativi Al Trono di Attila e Ristorante Villa 600. Offrono entrambi menù di pesce stagionale, accompagnati da vino della casa o alla carta. Se vai Al Trono di Attila ordina il granchio al forno.
locanda cipriani torcelloLocanda Cipriani

ORA PUOI LEGGERE:

13 ristoranti vegani e crudisti in Veneto nonna approved

Perchè se anche la nonna dice sì, allora si mangia davvero bene

di martina tallon