Mangiare il pesce a Roma: 7 dritte per tutte le tasche

C'è chi ama darsi alla ricerca del migliore hamburger, oggi tanto di moda, ma una bella cena a base di crostacei e frutti di mare può essere più adatta a determinate occasioni

Come è noto il pesce, quello buono, ha un suo costo quindi un tempo se si voleva esser certi di mangiare pesce fresco, a Roma, bisognava uscire di casa liberi nell'animo, non nel portafogli.
Oggi, fortunatamente, non è più solo così, ci sono diversi ristoranti alla portata di tutte le tasche, anche quando si tratta di  ordinare un carpaccio di spigola, un crudo o un primo ai frutti di mare.

Quello costoso

facebookUno dei must nel cuore del centro, a due passi dal Pantheon e dai palazzi della politica. L'ambiente de La Rosetta, neanche a dirlo, elegante e terribilmente pettinato, vip e volti noti compresi. Per un conto che è praticamente impossibile far scendere sotto i 100 € si mangia dell'ottimo (e freschissimo) pesce: dai crudi degli antipasti, fino ai secondi. Cantina adeguata alle aspettative.

Ostriche freschissime

facebookNella scenografica via Giulia, Assunta Madre è un altro indirizzo di primissima fascia per chi non ha problemi di rosso in banca. Ostriche freschissime, champagne con vari zeri alla voce “prezzo” e un'ottima cucina di mare, classica o rivisitata. Da provare gli Gnocchetti con gambero rosso, pachino e pecorino.

Buon pesce e spesa media

facebookNegli ultimi anni è diventato uno dei ristoranti più frequentati da politici, personaggi dello show-biz e intellettuali radical-chic. Di fronte alla Basilica di Santa Croce in Gerusalemme, Ottavio è uno dei migliori indirizzi per mangiare pesce fresco secondo gli arrivi giornalieri. I crudi, specie nel copioso antipasto, sono assolutamente speciali.

Tra i 50 e i 100 euro 

facebookIn principio era il Tempio di Iside, oggi semplificato nel nome, ma raddoppiato negli spazi. Il ristorante nei pressi di via Labicana si conferma come scelta perfetta per gli amanti del mare e della cucina del meridione. La Catalana è uno dei piatti forti, ma anche i primi sono di grande livello. Carta dei vini importante, con chicche estere.

Quello economico

facebookIl Fish Market si trova a tre indirzzi (Pietralata, Trastevere e Fregene) ed è un locale giovane e modaiolo, che unisce una cucina di mare semplice e un'atmosfera da locale branché. Arredi vintage come il design di oggi richiede e bancone dove scegliere il pescato fresco da farsi cuocere alla griglia o friggere. Decisamente hipster e fighetto nelle frequentazioni.

La Fraschetta

facebookIl boss è Marco, ultimo di una generazione di pescatori con barche ad Anzio. La Fraschetta del Pesce, infatti, è il posto giusto per darsi alla cucina di mare spendendo poco e mangiando pescato freschissimo in un ambiente semplice e caloroso. Piatti poveri come il Palombo de fondale, le seppiette de ponente, gli spaghetti alle vongole veraci, gli Spaghetti alle Telline de Tor Caldara o le grigliate miste sono assolutamente da provare. 

Economico e gustoso

facebookAl Mamàristobistrot si può gustare la cucina romana tipica e piatti di pesce creativi come il tortino di baccalà con porri e zucchine su crema di zucca oppure il tris di tonno (tre cubi di tonno insaporiti ognuno in modo diverso) o il pesce spada al pistacchio e gli spaghetti cozze e branzino. Il tutto condito da un ottimo rapporto qaulità prezzo: si sta sui 40 euro a testa.

Foto di copertina da pagina facebook di Assunta Madre
Per rimanere aggiornato sugli eventi iscriviti alla nostra newsletter
 

ORA PUOI LEGGERE:

Sautè di cozze: 5 ristoranti dove mangiarlo a Roma

Un bel sautè di cozze in riva al mare, o magari in quella trattoriola intima al centro di Roma. Lo so che te lo stai sognando, con quel sughetto, con quel sapore...difficile resistere eh?Non dappertu...

di francesca demirgian