Il mio addio al nubilato a Venezia

A dire la verità non era proprio il mio. L'anno scorso mi è capitato di autare mia cugina ad organizzare un addio al nubilato a Venezia per una delle sue amiche. Per chi arriva da fuori non è sempre facile destreggiarsi tra calli, orari dei vaporetti e ponti da attraversare in abito da sera e coi tacchi a spillo.

Il pranzo

ai promessi sposiSono arrivate poco prima di pranzo, sono andate in albergo a lasciare giù i bagagli e a rinfrescarsi un po' e poi sono uscite a mangiare qualcosa di tipico. La scelta è caduta su un locale che, almeno nel nome, aveva a che vedere con l'imminente matrimonio: l' Osteria La Bottega ai Promessi Sposi, a Cannaregio. Qui hanno gustato piatti tipici della tradizione veneziana a prezzi onesti, in un ambiente informale e conviviale. 

L'aperitivo e cena

al timonDopo un giro per le attrattive turistiche di Venezia bisogna rinfrancarsi con un altro aperitivo, prima di andare in albergo a prepararsi per la gran serata. Tornare a Rialto sarebbe l'opzione più scontata, ma dato che il loro albergo era vicino al ghetto ho segnalato l'osteria Al timon, uno dei miei posti preferiti da quelle parti. I cicheti sono davvero tanti e tutti molto buoni; sono un vero piacere per gli occhi e per il palato. Ottima la selezione di vini e anche i piatti sul menu, in particolare quelli di carne. 

La seratona

skyline roof top barOvviamente per la serata il locale prescelto è stato lo Skyline Rooftop Bar. Anche spremendomi le meningi per due giorni non riuscirei a trovare un locale più adatto di questo: eleganza, stile e qualità. La vista è spettacolare: si trova all'ottavo piano del Mulino Stucky. C'è anche una piscina, l'unica su un tetto in tutta Venezia: un tocco di classe inimitabile. Ma non è solo un posto spettacolare. Anche i cocktail e la qualità del servizio sono di altissimo livello. Sono inoltre frequenti feste, dj set e degustazioni. 

Il giorno dopo

skyline
Una delle cose che tutti dimenticano, presi dalle meraviglie veneziane, è che quando fa caldo a Venezia è bello andare al Lido: beach bar contemporanei come il Pachuka o L'Aurora Beach dove stare sui lettini a baldacchino a prendere il sole, sorseggiare un cocktail e rilassarsi.

Prima del rientro

el pecadorGià che erano al Lido non potevano farsi sfuggire la possibilità di addentare uno dei gustosissimi e abbondanti panini del Pecador, chiosco ricavato da un un autobus double decker londinese. Impossibile non notarlo mentre si passeggia per il lungomare D'Annunzio e sicuramente ed è un ottimo modo per concludere due giorni di divertimento e buon cibo. 


Inscriviti alla newsletter di 2night per essere sempre informato sui locali veneziani

ORA PUOI LEGGERE:

Tutte le discoteche di Jesolo e del Lido di Venezia

Veneziani, mestrini, popolo dei paesi limitrofi, una cosa accomuna tutti quando sopraggiunge l'estate: la trasferta del fine settimana al Lido. Già, ma quale? Il più gettonato, soprattutto tra i gio...

di maddalena ganz