Ecco i locali dove vanno a mangiare i veri veneziani

Quando giro per Venezia mi capita spesso di essere fermata dal turista di turno che mi chiede “Dove vado a mangiare?”. Anche se me lo chiede con un inglese sgangherato o tenta un italiano che meglio lasciar perdere, capisco sempre cosa vuole sapere il mio nuovo amico turista. Sì, perché nelle città turistiche tutti (me compresa) vogliono provare i ristoranti tipici, evitando fregature sul conto o cibi precotti e riscaldati. Quindi ho fatto la mia lista dei veri ristoranti veneziani, quelli dove la tradizione di ombre, cicchetti e piatti veneti è ancora dura e pura. Te li consiglio, così anche tu saprai dove andare a mangiare a Venezia (o dove indirizzare il turista di turno)!

In giro per Rialto 

do spadeI ragazzi di Do Spade sanno tutto quello che si deve sapere nel campo dei cicchetti. I fritti, poi, sono la loro specialità e ti fanno toccare il cielo con un dito. La cosa che ammiro di più di loro è che amano rimanere un'osteria veneziana come una volta, fatta di piatti semplcii, pesce fresco del mercato, rapporto socievole e semrpe tanta gente al bancone per un'ombra.

pesadorAl Pesador è una delle istituzioni di Venezia per una cenetta post cicchetti. Ma se vuoi passarci per l'aperitivo, ti consiglio di provare i cicchetti con il merluzzo mantecato. 

bcSe il turista di turno ti ha chiesto dove si mangia la pizza, tu senza indugiare rispondi alla Birraria la Corte. Qui sono sicura che è buona, con ingredienti a km0, selezionati e bio, e un'ottima selezione di birre artigianali. Non si mangiano solo ottimi paitti della tradizione veneziana come i bigoili al nero di seppia, ma anche intriganti paitti nuovi come i fiori di zucca in tempura con crumble di girasole e nocciole con maionese alla curcuma. In Campo San Polo è uno dei lcoali storici dei Veneziani da decenni.

vinariaLocation mozzafiato in stile shabby chic con sala principale affacciata sul Canal Grande. Basterebbe già questo per scegliere La Vinaria stessa gestione della Birraria La Corte, ma con uno spirito chic in un palazzo di Baldassarre Longhena. In cucina cotture a bassa temperatura, gelati fatti in casa e pesce fresco del mercato.

apTi dico solo che la specialità dell'Antico Pignolo è il “piatto degli dei” (scampi, capesante e verdure di stagione), basta questo a farti capire la cura e la passione che mettono in ogni loro piatto. Per un pranzo o una cena “divina” di pesce, è il posto ideale.

al voltoCosa sarebbe Venezia senza ombre e cicchetti? Certo hai l'imbarazzo della scelta tra osterie e cantine, ma se vuoi andare sul sicuro prova l'Enoteca al Volto: la carta dei vini offre tutto quello che puoi desiderare, come puoi intuire dalle etichette che tappezzano il locale.

In giro per la Strada Nuova

cantinonA due passi dalla Strada Nuova, trovi l'osteria al Cantinon dove, nella bella stagione, puoi mangiare sui tavoli affacciati sul canale. Offre specialità di carne e pesce, ed è molto frequentata dai gondolieri: se ci vanno loro, vuol dire che è una garanzia.

giorgioneNon si finirebbe mai di mangiare gli antipasti di Giorgione: moeche, sarde in saor, insalata d'astice. Ti consiglio però di lasciare uno spazietto per i dolci fatti in casa, una goduria a base di creme e cioccolato.

vedovaAlla Vedova è la pietra miliare delle vere polpette veneziane. Ormai si è sparsa la voce fino all'altra parte dell'oceano, infatti il posto è sempre invaso da turisti e veneziani doc, tutti uniti dall'amore per le polpette e i cicchetti. 

serraLa Serra dei Giardini è una chicca che non puoi perderti se vuoi scoprire la vera Venezia. La serra e il locale sono un tutt'uno, per una location mozzafiato. È perfetta per fermarti a bere un'ombretta o una tisana: tutto è rigorosamente bio.

marisaLa Marisa è must per tutti gli studenti universitari di Venezia. Dalla Marisa è uno dei pilastri di Fondamenta San Giobbe per pranzi veloci e con porzioni abbondanti. Se ci passi, ti consiglio le tagliatelle col masaro.

pQui la differenza la fa la zona: i turisti si dimenticano sempre di fare un giro al Parlamento ai Tre Archi, e tutto sommato è un bene perché da quelle parti si respira sempre una Venezia vera, tranquilla e festaiola.

morosiUn bacaro che è riuscito ad unire il vecchio e il nuovo. Tradizionale, ma moderno. Quello che è sicuro è che al Bacaro dai Morosi non puoi né bere né mangiare male perché Miranda e Matteo (i due morosi) sono esperti e grandi appassionati di vino e cicchetti. Interessanti le birre del Birrificio Artigianale Veneziano, magari da abbinare a uno dei piatti del giorno della piccola cucina. 

paradiso perdutoIntramontabile pezzo di storia fra i locali veneziani è sicuramente il Paradiso Perduto. Sicuramente il più gettonato in Fondamenta della Misericordia con un banco sempre stracolmo di cicchetti: crostini, fritti e chi più ne ha più ne metta. È un’ottima osteria anche per il pranzo o la cena e propone piatti della tradizione veneziana come sarde in saor e bigoli in salsa. Due cose sono certe: ci vai se sei amante della buona musica (e della buona cucina) e se hai prenotato perché è sempre pienissimo di gente (che sia una garanzia?).

In giro in Ghetto

timonAl Timon è uno dei posti più informali che conosco, e c'è sempre un'atmosfera incredibile. Credo che il 90% dei veneziani prendano lo spritz qui.

aniceAll'Anice Stellato la cucina veneziana diventa un po' più moderna senza dispiacere a nessuno. Così sei contento sia se ordini le sarde in saor sia la tagliata di tonno ai semi di papavero.

40Ai 40 Ladroni te lo consiglio per un assaggio della vera Venezia. Perfetto per un buon vinello della casa mentre ammiri le pareti e il soffitto dipinti a mano. Poi si va di cicchetti di baccalà, gnocchi alla granseola e per concludere il famoso tiramisù.

In giro alla Giudecca

ae bottiQui mi viene in mente un posto solo da consigliarti: l'osteria Ae Botti. Qui trovi una splendida corte interna, la vista sulle Zattere e il loro piatto forte: le polpette al sugo. Proprio accanto anche la nuova pizzeria-steak house, stessa gestione, stessa vista, successo assicurato.

In fondo a Castello

serraLa Serra dei Giardini è una chicca che non puoi perderti se vuoi scoprire la vera Venezia. La serra e il locale sono un tutt'uno, per una location mozzafiato. È perfetta per fermarti a bere un'ombretta o una tisana: tutto è rigorosamente bio.

E in terraferma? 

casonIl buon pesce si mangia anche in terraferma, e se non ne sei convinto ti consiglio di provare Al Cason, poi ne riparliamo. Dalla grigliata di pesce agli gnocchi fatti in casa con il gransoporo, è il posto ideale per una scorpacciata di piatti di pesce veneti.

galloAl Gallo è una roccaforte della cucina veneta di pesce. Tra tutte le proposte, ti consiglio il fritto “dea Santa”: una frittura di pesce croccante e gustosa, preparata proprio secondo la tradizione veneta.

Foto di copertina di La città viva by FlickrCC

Ti piacciono questi articoli? Iscriviti alla newsletter!

ORA PUOI LEGGERE:

Gli aperitivi col buffet a Venezia

A Venezia l'aperitivo si fa per bacari, e il cicchetto è il vero stile di vita, si sceglie quello che si preferisce e si paga (poco) ogni boccone. Però in qualche locale, durante la settimana, fa c...