I 6 piatti napoletani che non possono mancare la sera della vigilia

Il cenone della vigilia di Natale è fondamentale per chiunque si consideri un napoletano Doc, ma quali sono i piatti che non devono mancare su ogni tavola partenopea che si rispetti? Se vuoi preparare un cenone in puro stile napoletano, continua a leggere e scopri quali sono le portate di cui non potrai fare a meno questo Natale!

Pizza con le scarole

pizza scarole

Non sarà un antipasto leggero, ma la tradizione partenopea lo impone, il cenone della vigilia deve iniziare così, con una bella fetta di pizza ripiena di scarole ripassate in padella con olive nere, capperi e qualche alice salata.

Spaghetti con le Vongole

spaghetti vongole

Gli spaghetti conditi col saporitissimo sughetto alle vongole sono il primo che deve essere necessariamente protagonista del cenone della vigilia.

Baccalà fritto

filetti di baccalà s

Baccalà o stocco, infarinato o intinto in una soffice pastella, questa saporitissima frittura di pesce non può mancare sulla tavola di un vero napoletano la sera della vigilia.

Capitone

capitone fritto

Fritto o in umido, il capitone è un vero e proprio simbolo del Natale partenopeo, tanto da meritare il numero 32 nella tombola napoletana.

Insalata di rinforzo

insalata di rinforzo

Tirata fuori alla fine del cenone, quando si è al limite della resistenza fisica e si è quasi pronti ad esplodere, non può comunque mancare e merita, a pieno titolo, un posto nella lista delle pietanze napoletane tipiche della vigilia.

Struffoli

struffoli

Queste piccole palline di pasta fritte e ricoperte di miele e zuccherini non possono mancare a fine cenone per addolcire la serata.

Iscriviti alla newsletter per altri articoli come questo

 

ORA PUOI LEGGERE:

4 dolci che non possono mancare a Natale a Napoli

Ecco le golosità zuccherine protagoniste della tavola napoletana sotto le feste

di arianna esposito