5 ristoranti da conoscere se vuoi mangiare le migliori cozze a Milano

A Milano abbiamo - quasi - tutto: manca solo il mare. Quello vero: perché se vuoi mangiarlo, il mare, a Milanon di certo non mancanot i ristoranti che fanno del pesce la propria specialità. Ostriche e champagne, branzini al sale, sushi e fino ad arrivare alla più genuina e godereccia cucina di pesce con fritture di paranze e, si, anche loro: le cozze! Ecco 5 ristoranti dove mangiare cozze a Milano.

Il mio preferito

mercato del pesce cozze milanoQui i molluschi non si annoiano, vengono cucinati nel metodo classico oppure in zuppa assieme ad altri crostacei. Impepata di cozze, soutè, spaghetti alle cozze, cozze gratinate sono solo alcune delle varianti proposte al  Nuovo Ristorante al Mercato del Pesce che si trova in via Lombroso, 54, a due passi da Via Molise. Oltre alle cozze trovi ottimo pesce, sempre freschissimo. Da provare anche le cruditè di mare accompagnate da un calice di bollicine. L’ambiente eighteen e il padrone di casa Egidio fanno il resto. Adatto ad ogni occasione purché abbiate fame!

L’impero delle cozze

la cozzeria milano cozzeLa Cozzeria,in Via Muratori, è un vero e proprio impero delle cozze, cucinate sapientemente da Giorgio il Cozzaro che propone un piatto unico: le  moules-frites, 1 kg di cozze (in diversi sapori a scelta) e un piatto  di patatine fritte homemade. Non mancano le ostriche da accostare ovviamente ad una birra. In questo caso ordina la Menabrea, la birra italiana più famosa e per me una delle migliori in assoluto. Il locale mi piace per la sua atmosfera informale, se vuoi trascorrere una serata divertente, senza preoccuparti troppo dell’etichetta. 

Il piatto emblema di una nazione: il Belgio

le vent du nord cozze milanoLa brasserie belga Vent Du Nord a due passi da Piazzale Lodi ricorda un po’ quei locali che si affacciano in qualche vecchio porticciolo di mare. La cucina è belga ed, essendo specialità, non possono mancare le moules-frites, cozze in numerose varianti da accompagnare con una selezionatissima birra. Il locale ci tiene particolarmente per cui se sei un’amante della bionda, chiedi pure del Mastro Birraio. La cucina inoltre propone stufati di carne cucinati con la birra,  insalata belga ripiena e gratinata.  Lasciati tentare dai dolci. L’ambiente è assolutamente informale e ti consiglio la prenotazione perché è spesso affollato. Io lo trovo ideale soprattutto quando si esce con una compagnia numerosa e non si ha voglia della solita ‘pizzata’. 

La trattoria del pesce 

zio pesce cozze milanoA Milano di Zio Pesce ce ne sono due: uno sui Navigli e uno in via Maffei, una stradina a due passi da Viale Montenero. Una vera e propria trattoria di solo pesce, fresco e di stagione.Il piatto delle cozze è classico ma si possono deliziare anche degli ottimi primi oppure dei secondi alla griglia come il famoso polpo servito con patate al forno. L’ambiente ricorda proprio le vecchie trattorie e d’estate, anche se non siamo al mare, puoi cenare all’aperto. La zona è particolarmente silenziosa, tranquilla e trovi facilmente parcheggio.

La Napoli sui Navigli

anima e cozze milanoNon siamo a Napoli bensì sui Navigli. Anema e Cozze fa parte di una catena di ristoranti famosi in tutto lo stivale. Inconfondibile il colore bianco e azzurro dell’arredamento che lo contraddistingue, così come l’allegria e l’atmosfera familiare che si respira. Le cozze ovviamente sono uno dei cavalli di battaglia in cucina. Non mancano di certo le vongole, il pesce azzurro e la tanto amata pizza napoletana. Il locale è abbastanza grande con coperti sia all’interno che all’esterno per questo adatto anche se non arrivi da sola. Ci vado spesso nel weekend quando decido di fare un giro sui Navigli. Adesso poi con l’apertura della Darsena la tappa a pranzo è quasi d’obbligo. 

 
Foto da Flickr di Chris/CC.
Per rimanere sempre aggiornato iscriviti alla newsletter di 2night
 

ORA PUOI LEGGERE:

Sapore di mare: 5 ristoranti da provare a Milano

A Milano si mangia il pesce più buono. Dai, lo sanno tutti che sotto la Madonnina il pescato è freschissimo, alla faccia di chi sostiene che senza mare la qualità ne debba per forza risentire. Nien...

di fabrizio arnhold