L'edizione 2017 di Artigianato Vivo a Cison di Valmarino

Dal 5 al 15 agosto 2017, Cison di Valmarino

Oltre ad evitare il traffico da "bollino nero", le spiagge affollate e i sentieri di montagna come autostrade, chi rimane a casa ad agosto si può godere una delle manisfestazioni più collaudate della Marca Trevigiana, organizzate in uno dei borghi più belli di questo territorio. Sto parlando di Artigianato Vivo che torna, nella sua 37esima edizione, dal 5 al 15 agosto tra le stradine della spledidica Cison di Valmarino.  Manifestazioni all'aperto, bancarelle, artigianato di un tempo, cose buone da mangiare e la tradizionale sosta all'osteria Al Mazarol non possono mancare nella tua visita ad Artigianato Vivo 2017. 
Scarica il programma di ArtigianatoVivo 2017 Le cose di un tempo, i vecchi lavori dimenticati protagonisti di Artigianato Vivo: tra cortili e cantine, impagliatori di sedie, la lavorazione del vetro e del ferro, cardatura e tornitura. Tanti anche gli artigiani che esporranno le proprie opere come ceramiche, saponi, burattini, gioielli, mobili antichi, macramè, candele ed oggetti in legno.artigianato vivoNon possono mancare nemmeno banchi e banchetti dai profumi e dagli aromi intensi con salumi, formaggi, cioccolata e gelato artigianale, aceti balsamici pregiati, spezie e conserve. Insomma, di sicuro tornerai a casa con qualche buon acquisto in borsa. Per tutta la durata della manifestazione anche laboratori per i bambini e per gli adulti, spettacolini di magia e giocoleria, concerti in piazza, cabaret, bancarelle di libri e pranzi e cene ai forniti stand gastronomici. Tutto ad ingresso libero.
Per rimanere sempre aggiornato, iscriviti alla Newsletter di 2night!

  • Ora / Giorni:
  • Questo evento è passato
ORA PUOI LEGGERE:

Campionato di Calcio: 10 locali a Treviso e provincia dove vedere le partite

Non ti puoi distrarre un momento in sollazzo in vacanza che - taaac - il campionato già inizia appena dopo Ferragosto. Ed è subito Fantacalcio. Ed è subito fine settimana blindato. Classicone del s...

di lisa bartoletti