5 posti dove mangiare un'ottima zampina a Bari e a Sammichele di Bari

Risolviamo subito un dubbio per chi non è indigeno: la "zampina" non è la zampa di un animale, ma una salsiccia; non una semplice salsiccia, ma una specialità DOP che da Sammichele di Bari ha conquistato tutto il Sud grazie anche alla famosa sagra annuale voluta nel 1967 dal prof. Dino Bianco.
Per mangiare una buona zampina non è detto, però, che si debba necessariamente raggiungere Sammichele, infatti su Bari ho scovato delle bracerie che mi hanno lasciato particolarmente soddisfatto.


Quando Sammichele è Sammichele

sant'agata sammichele di bari carne zampinaSant'Agata
Nonostante tutto non potrei mai parlare di zampina senza nominare qualche gettonato locale sammichelino. Il Sant’Agata è un ristorante-braceria che serve in tavola la tipica salsiccia arrotolata con carni di produzione autoctona, quindi con la certezza della qualità e genuinità del proprio allevamento.
il casale sammichele di bariIl Casale
Il Casale è conosciuto da ben 25 anni. Serve la sua zampina in terrina con pomodorini, cotta alla brace, ma persino sulle sue invitanti pizze, come quella preparata con: cardoncelli e spinaci; o funghi champignon e grana; o con mozzarella di bufala, pepe e patatine fritte.

Quando la zampina parla tedesco

zampina dell'oktoberfest di bari
Un'ottima zampina l'ho trovata in un locale ispirato alla Baviera: l'Oktoberfest. Qui ti servono un bel piattone con una ricca salsiccia infilzata dal suo bello stecco ed accompagnata pomodorini, senape, maionese e ketchup, insalata e patate al forno. Piatto ricco.

Quando me la voglio gustare a casa

carne banco macelleria foto da facebook https://www.facebook.com/macelleriapantaleo1956/?fref=photoMacelleria Pantaleo
Perché in questo articolo parlare solo di locali? Molte volte non c'è chef migliore di sè stessi per assecondare il proprio gusto. Ottima carne in genere, tanta fantasia, e squisita zampina, la trovo dalla Macelleria Pantaleo, che esiste a Bari dal 1956!

Quando dalla macelleria passo al locale

mangiafuoco bariMangiafuoco
Esiste invece dal 1970 l'ottima Macelleria Leonardo Attolico, che -in perfetto stile sammichelino con le sue beccherie- funge da caldaia operativa per la locomotiva che sorge a due passi da essa: il Mangiafuoco. La zampina arriva fresca fresca sul suo banco, per essere servita in questo locale molto curato nelle sue atmosfere e nella proposta dei vini.
Stessa cosa vale per la Braceria Signorile, attiva dal 1950: macelleria con saletta attigua in cui gustare la nostra ottima zampina, ma in un ambiente molto meno formale e più alla buona (tovagliato di carta).

Quando la zampina non è al piatto

panino salsiccia foto di https://www.flickr.com/photos/44282411@n04/5913481436Foto di LearningLar
E poi c'è il panino con la zampina proposto dai tanti ambulanti per la città, ma qui parliamo di altra qualità di carne, di un piacere diverso che va oltre la stessa carne. Parliamo di furgoncini come i mitici: "Serafino, l'hot dog sopraffino", "Maria l'inzivosa", "U' russ", "Sole e Luna"... Oggi lo chiamano street food (o junk food... dipende!), ma a Bari si chiamano da sempre panemmerda, e questa è un'altra storia. Al massimo puoi leggertela qui.

Iscritivi alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti sulla Puglia


In copertina il Mangiafuoco, di Bari.

ORA PUOI LEGGERE:

I locali in Puglia in cui mangiare carne di qualità

Il glutine fa male: stop alla pasta e alla pizza. Il mare è inquinato ormai: stop al pesce perché si possono trovare tracce di mercurio. Buttiamoci allora sulla carne! E no, è cancerogena! Ragazzi....

di mirko galletta