I locali che non puoi perdere a Verona se ami la cucina napoletana

Vedi Napoli e poi... mangia. La cucina napoletana, varia ed equilibrata, succulenta e piena di sole, conquista coi suoi profumi intensi e i sapori classici che l’hanno resa famosa nel mondo, e non solo grazie alla pizza. Vanta una storia antica e una moltitudine di specialità di terra e di mare, piatti poveri e ricchi che rispecchiano alla perfezione la città dai mille culure. Cerchiamoli a Verona...

Pizza e cuoppo cucina napoletana verona

Chi è già stato in centro a Verona alla pizzeria Leone da Ciro 1924, pazientando per la coda in attesa e proponendo agli amici una delle pizze migliori di Verona, in realtà aveva in mente O’ Cuppetiell’: antipasto per appetiti capienti, è un fritto di mozzarelline impanate, fiori di zucca, crocchè, arancini, mozzarella in carrozza e zeppoline che vi farà dire “Non ce la faccio più!”... ma solo finché non arriva la pizza.

 

Pizza e cucina cucina napoletana verona

Da Peperino Pizza & Grill, dietro Palazzo Barbieri a Verona, il forno è il protagonista, posto al centro di questo ambiente informale con un tocco di hipster, in cui le specialità della gastronomia del Sud si concentrano su pizze e pagnottielli, primi e dolci, grill di carni di qualità. Le pizze sono STG (specialità tradizionale garantita) e non ci importa si sembrar banali se abbiamo adorato la più semplice Marinara.

Pizza a metro cucina napoletana verona

La Pizzeria Bella Napoli, in zona Valverde, si è sdoppiata per tener testa al proprio successo e accoglie i golosi in due locali a poca distanza l’uno dall’altro. Buono anche il ristorante, ma tutti ci vanno per la pizza a metro, che accontenta i mangioni e quelli che vogliono sempre fare a metà, gli indecisi e gli appassionati, per serate in compagnia sempre riuscite con la classica ½ metro rossa.

Foto di copertina di Richard, enjoy my life da Flickr CC 

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter!
 

ORA PUOI LEGGERE:

Dove mangiare la pizza fritta migliore del Veneto e farlo senza freni.

Sono sempre stata una schiappa in matematica, ma: impasto per pizza fatto dalla mia dolce metà + padella per friggere nuova con cestello + domenica di pioggia = pizza fritta. E fu così che si consum...

di martina tallon