3 Locali di Lecce e provincia dove l'arredamento non è solo un dettaglio

Dicono che, quando conosciamo per la prima volta una persona, l'impressione iniziale è talmente potente che sarà difficilissimo farci cambiare opinione sul suo conto una volta che abbiamo costruito il nostro schema mentale. Beh, secondo me con i locali è la stessa cosa, perchè vuoi o non vuoi anche l'occhio richiede la sua parte, e il modo in cui un ristorante si presenta influisce tantissimo sul giudizio che assegneremo alla fine della cena. Oggi vorrei parlarti per esempio di 3 posti che, già quando ci ho messo piede per la prima volta, hanno lasciato il segno (per fortuna in positivo) nella mia memoria!

Tra vintage e cultura

vintage
La prima cosa che ti rimane impressa quando conosci I Vitelloni Bistrot è l'eleganza dell'arredamento. Divanetti di velluto marroni e bordeaux, lampadari rossi dal tocco vintage a cui fanno da contraltare tavoli neri e stampe di cantanti in bianco e nero lungo tutte le pareti. C'è aria di cultura in questo posto, che non a caso ospita spesso eventi e presentazioni di libri. L'impressione è quella di fare un viaggio indietro nel tempo: sarà per lo stile dell'arredo, sarà per le tonalità di colore, per la raffinatezza delle specialità proposte o per il menù, che ha le sembianze di un quotidiano degli anni '50. Insomma, un bistrot felliniano in tutti i sensi.

Palazzo antichissimo

redattori licheri bombarde sala interna
Siamo nelle mura antiche di Lecce e questo è già tutto dire. Poi le volte a botte e a stella, nelle grandissime e spaziose sale cinquecentesche dell'Osteria alle Bombarde, ti fanno respirare quel profumo di storia che raramente ho sperimentato nella mia vita. Questa osteria, non a caso, prende il nome dalla via in cui si trova, che un tempo ospitava un rifugio in cui erano riposte antiche munizioni.

Tra il classico e l'etnico

etnico
A metà tra edificio dallo stile greco e palazzo tipicamente salentino con le mura in pietra leccese, della Locanda del Ragioniere mi è piaciuto subito quel mix architettonico che lo fa apparire come molto diverso dai soliti ristoranti. Anche nel menù si rispecchia questa multietnicità: ai piatti tipici del Brasile, come la picanha e la feijoada, fanno da contraltare pietanze salentine fino all'ultimo granello di sale.

Vuoi leggere altri articoli come questo? Iscriviti alla newsletter.

ORA PUOI LEGGERE:

10 locali dove guardare la serie A a Lecce e provincia

Non sono una gran tifosa; ogni tanto però faccio un'eccezione. Sarà l'atmosfera elettrica che si portano dietro alcune partite, sarà che un pò di sano patriottismo è rimasto anche a me, fatto sta...

di grazia licheri