I locali con i cocktail più strani di Milano

“O famo strano?”. Vabbè per quello fai pure come ti pare, ma Carlo Verdone a parte, io intendevo il cocktail. Eh sì perché mi sono stancato di bere il solito Manhattan – non è affatto vero – e adesso ho voglia di qualche mix che sappia stupirmi. Qualcosa di insolito da bere, in grado di stuzzicare il palato con fantasia ma sempre con una certa classe. A Milano ci sono locali che servono cocktail davvero particolari, vediamo dove andare a scovare quelli più strani.

#WinterIsComing

prog cocktail milanoEntri e finisci in una storia dalle tinte fantasy. Luci soffuse, un albero in mezzo al locale che contribuisce a creare un’atmosfera sospesa tra fiabesco e magico. La serata al Prog parte dall’aperitivo, ma l’ultima volta che ci sono stato erano già le undici e mi sono concentrato sui cocktail. Il menù è una di quelle liste delle meraviglie. Bevi la Terza Crociata se ti senti un cavaliere del Medioevo e se apprezzi la birra e le spezie. La creatività del bartender Giorgio Bo è praticamente senza confini. Tra poco riparte la sesta stagione del Trono di Spade: ordina un Valar Morghulis. Ma fai in fretta, non tanto perché “tutti gli uomini devono morire”, ma piuttosto perché ne viene preparato solo uno in tutta la serata!
PROG - via Andrea Maffei 12, Milano - Tel. 333 1108398

Incontra Archimede nella Foresta di Nottingham

nottingham forest archimede drinkUna magia dai mille sapori. Il Nottingham Forest è un locale che non si riesce a classificare, l’arte mixologist è affidata a Dario Comini che dal bancone confeziona drink con la stessa maestria di un sarto che ti cuce su misura una camicia dal tessuto pregiato. Di cocktail strani ce ne sono a bizzeffe. Attenzione, strani qui è assolutamente sinonimo di eccezionalmente buoni. Non saprei quale scegliere, ma Archimede crea il sapore che vuoi: servito in una coppa doppia, ha vasi comunicanti che regolano l’intensità alcolica in base al gusto, il tuo.

Vodka Daisy sui Navigli

rita milano foto da fbIl Rita & Cocktail è il posto giusto per mangiare ma, soprattutto, per bere qualcosa di buono e originale. Adesso, non potevo mica metterlo nel titolo, ma fatti una buona dose di “Cazzi Tuoi”: nessuna censura o minaccia, questo è uno dei drink migliori da assaggiare al Rita. Non ho mai osato chiedere quali fossero gli ingredienti per paura della risposta… Scherzi a parte, prova anche il Vodka Daisy, in questo caso almeno sono sicuro che sia a base di vodka!

Pizza e Vintage Negroni

dry pizza cocktail milanoL’idea di mangiare una pizza insieme ad un cocktail mi stuzzica la fantasia, oltre che l’appetito. Al Dry si può fare. La particolarità qui oltre che nel bicchiere sta anche nell’accostamento gourmet. Eh sì perché anche l’arte della miscelazione rientra a pieno titolo nella categoria. La lista recita Vintage & Forgotten Cocktail, l’occhio cade sul Vintage Negroni, Tanqueray gin, Barolo chinato, vermut rosso Cocchi, bitter Campari, bitter al mandarino. Il palato ringrazia.

MadLab, creatività in provetta

wave cocktail milano madlabBevarage ricercato in un salotto dal sapore di casa. Il Wave Cocktail Bar, zona Sant’Ambrogio, stupisce non solo per il suo stile squisitamente retrò ma anche per quello che si beve. Nulla di scontato, puoi farti stupire da creazioni sempre nuove. Tra le tante, se sei un gin addicted, vai tranquillamente sul MadLab, a base di Gin Plymouth, mela, uva fresca in cui sarai tu a miscelare le due provette per creare il cocktail. Stai sereno, non devi avere una laurea un chimica, ma soltanto voglia di bere qualcosa di originale!

Foto di copertina dal profilo FB di Prog 
Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alla newsletter di 2night


 
 
 
 

  • Ora / Giorni:
  • Questo evento è passato
ORA PUOI LEGGERE:

6 posti dove portala a Milano per far colpo al primo appuntamento

Nessuno dovrebbe sottovalutare l’importanza del primo appuntamento. Una cena generalmente è un po’ impegnativa per la prima uscita, a meno che la pulzella non abbia davvero colpito nel segno. Meg...

di fabrizio arnhold