Mind the Gap dietro le quinte: intervista a Giuseppe Carlino

Sposato, padre di due bellissime bimbe, Giuseppe Carlino conosce il complicato universo della ristorazione dalla tenera età, al fianco della madre, titolare e al contempo chef di un locale situato nel centro storico di Nardò. È proprio dalla mamma che Giuseppe eredita l’amore per questo lavoro, un lavoro molto impegnativo che, se fatto con il cuore, ti regala sempre incalcolabili soddisfazioni. 
redattori licheri giuseppe carlino mind the gap
Quali esperienze lavorative hai vissuto prima di aprire il tuo locale?
Il mio primo lavoro nel campo della ristorazione fu nel bar di un villaggio turistico. In seguito ho preso in gestione un bar/ristorante in una località balneare, per poi aprire una pizzeria a Nardò.

Il Mind the Gap ha voltato pagina. Cosa è cambiato con la nuova gestione?
Il Mind the gap di oggi è rinnovato in tutto e per tutto, dal look alla cucina. Un arredamento più elegante e raffinato si affianca a proposte culinarie adatte a tutti i gusti, che soddisfano anche i palati più esigenti. Dall’aperitivo alla cena, da una cenetta a lume di candela a un energico dopocena, dalla cena di lavoro ai ricevimenti: è un locale eclettico per qualunque necessità.
 
redattori licheri mind the gap rosa

Quali sono i cavalli di battaglia della vostra cucina?
Antipasti, primi e secondi di terra e di mare, insalatone, pucce, pizze cotte nel forno a legna, dessert artigianali, tantissimi cocktail e una vasta selezione di birre, whisky, grappe e rum. È difficile indicare qualche piatto in particolare, ma se posso fare un paio di esempi scelgo gli spaghettoni con ragù di mare e le sovracosce di pollo con speck ed emmental (oltre all'ampia varietà di carni presente nel nostro menù).
 
3 piatti salentini da provare: cosa consiglieresti e perchè?
Fave bianche e cicorie, orecchiette con pomodorini scattati e formaggio ricotta, ciceri e tria.
Sono quelli che consiglierei ad occhi chiusi perchè piatti creati con ingredienti poveri come grano, legumi e pomodori, coltivati nell’orto di casa: esprimono al meglio tutta la genuinità della cucina salentina casereccia.

Mind The Gap

Via Martiri Neretini , Nardò Nardò (LE)

Messo da parte tutto il suo accento british della precedente gestione, questo ristopub si presenta ora come un angolo di raffinatezza, filo rosso che congiunge la scelta...leggi...

ORA PUOI LEGGERE:

6 indirizzi dove bere un'ottima birra artigianale in quel di Lecce

Se c'è un luogo comune ancora troppo diffuso nel Salento è che la birra artigianale, sia essa alla spina o in bottiglia, la puoi trovare solo nei pub. Ricca di morbida schiuma, di quella che ti lasc...

di grazia licheri