Se mangi questi 5 colori del Salento avrai una salute di ferro

Il giallo della pietra leccese, il bianco della sabbia sottile, il verde dell’acqua cristallina o delle foglie degli ulivi, il rosso del tramonto. Il Salento ti inebria con i suoi colori e con la sua luce. Proprio per questo diversi registi lo scelgono come set cinematografico; ma ad accorgersi della magia di cui si viene circondati stando qui sono i tanti vacanzieri che lo scelgono come meta ideale.

Una semplice passeggiata in un centro storico barocco, o in riva al mare o nelle tante masserie può davvero avere effetti straordinari sull’umore e sull’anima! E lo sai che potresti avere gli stessi benefici anche sul corpo? Come? Mangiando colorato! 
Si dice che per una corretta alimentazione bisogna rispettare i principali colori in ciò che si mangia. Bianco, rosso, verde, giallo e blu: eccoli i colori di frutta e verdura, molto importanti per mantenersi in perfetta salute. Ogni colore corrisponde ad una determinata proprietà nutritiva. Prima di tutto accertatevi che frutta e verdura siano freschi e di stagione, sapranno garantirvi il loro prezioso e giusto contenuto in acqua, vitamine, minerali, fibre e sostanze antiossidanti. 

Giallo & Arancio

peperoni sott'olioFoto di Luigi Rosa su Flckr CC
In questo gruppo rientrano: arance, limoni, mandarini, pompelmi, albicocche, pesche, carote, peperoni, zucca, nespole, mais e melone. Negli antipasti salentini non mancano mai ad esempio i peperoni in agrodolce e se non li hai ancora assaggiati non hai più tempo da perdere. 
Le proprietà degli alimenti gialli: sono ricchi di flavonoidi, carotenoidi e vitamina C, sostanze nutritive e antiossidanti, importanti per la salute di ossa e articolazioni.

Rosso

pomodori foto di flickr ccFoto di Donato su Flickr CC
Lo puoi trovare in: pomodori, peperoni, rape, barbabietole, arance rosse, mele rosse, ciliegie, fragole e anguria.  Non sapete cosa sono i “pummadori scattarisciati”? Pomodorini salentini succosi ed invitanti preparati in padella. Un must in cucina.   
Proprietà degli alimenti rossi: ricchi di licopene, nutriente in grado di ridurre il rischio di ammalarsi di diversi tipi di cancro e antocianine, antiossidanti per la salute del cuore.

Bianco

aglio foto di flickr ccfoto di altotemi su Flickr CC
L'aglio. Forse non sarà consigliato mangiarlo se dopo si ha un appuntamento galante, ma l’aglio fa bene e per prendere le sue proprietà senza effetti collaterali, in Salento ci sono delle aziende che lo preparano sott’olio. Non sembra nemmeno aglio. E comunque, il suo sapore particolare rende uniche alcune pietanze. Come si fa a dire di no?
Proprietà dei cibi bianchi: ricchi di polifenoli, flavonoidi, selenio, potassio, vitamina C e allicina, sostanze in grado di rinforzare le difese del nostro sistema immunitario. L’allicina, in particolare, permette di abbassare il colesterolo e la pressione arteriosa.

Blu & Viola

melanzane foto di flickr ccFoto di marciespics su Flickr CC
Ma avete mai assaggiato le melanzane arrostite negli antipasti o le parmigiane salentine? 
Proprietà dei cibi viola: antocianine e ancora vitamina C, carotenoidi, potassio e magnesio.

Verde

cicoria foto di flickr ccFoto di Dpotera su Flickr CC
Un piatto di cicorie e fave sono un altro must della cucina tradizionale. chiedilo nelle trattorie dove andate!
Proprietà dei cibi verdi: ricchi di carotenoidi, magnesio, vitamina C, acido folico e luteina, importante per la salute degli occhi.

Foto di copertina di Irene Grassi su Flickr CC
Per rimanere sempre aggiornato iscriviti alla newsletter di 2night

ORA PUOI LEGGERE:

Guida all’aperitivo romano quartiere per quartiere: Prati

Sotto l’ombra del cupolone ecco uno dei quartieri più affascinanti di Roma, luogo ideale per un aperitivo romantico o tra amici, magari dopo un pomeriggio di shopping

di lorenzo coletta