7 ristoranti con un giardino da favola a Treviso e provincia

Che sia per un pranzo domenicale o per una cenetta al tramonto, che sia per una festa nuziale in grande stile o per il puro piacere di mangiare all’aperto, è sempre bellissimo andare in un ristorante con giardino, nella bella stagione. Se l’idea ti va a genio, preparati all’imbarazzo della scelta: dalla strada del prosecco ai colli asolani, dalle valli fluviali alle campagne verso il mare, la provincia di Treviso è una miniera d’oro di locali dove mangiare in un bel giardino.
Eccotene 7, tutti diversi tra loro.

Il giardino estivo fresco ed elegante

cammelloRisorto a nuova vita con un tocco di fresca creatività, nella calda stagione Il Cammello di Preganziol sposta il suo irresistibile mix di eleganza e freschezza nel raffinato giardino estivo. Anche sotto le stelle, fiore all’occhiello della cucina restano gli esclusivi tagli di carne e le specialità venete rivisitate con sapienza, cui in estate si aggiunge una proposta creativa di pesce da leccarsi i baffi.

Il rinnovato giardino lounge

perchè roncadeIl 10 Giugno 2016 segna, in tutti i sensi, una nuova stagione per il giardino del Perché di Roncade. Rinnovata, rinfrescata, più glamour di quanto non sia mai stata, questa verde cornice sulla Trevisomare dona un tocco di sapore in più alla pizza gourmet, agli hamburger artigianali e alla cucina creativa per cui è il ristorante è famoso. Menzione d’onore al venerdì sera, con una rinnovata situazione lounge.

Il giardino delle fiabe

ca' busattiImmerso nelle campagne di Zero Branco, ecco un giardino da fiaba, più che da favola. Ca’ Busatti è una villa del primo Novecento con tutti i crismi: parco in cui perdersi, laghetto stile Walt Disney, verde a profusione, uccellini che cantano. Una cornice magnifica tanto per banchettare a festa, quanto per gustare le migliori specialità della cucina veneta rurale, nonché una squisita proposta di pesce.

Lo spettacolare giardino degli asparagi

vecio morerQuasi affacciato sulle sponde del Piave, in zona Maserada, il ristorante trattoria Al Vecio Morer è anzitutto la roccaforte dell’asparago di Cimadolmo: se vuoi scoprire quanto gustosa e versatile possa essere in cucina la più tipica e stagionale fra tutte le verdure a Km 0, non puoi prescindere da un pranzo qui. Pranzo che in estate ambienti in un giardino da sogno, bucolico e incontaminato come pochi.

Il giardino per matrimoni all'americana

tamburelloUn immenso giardino soleggiato, in grado di ospitare addirittura matrimoni “all’americana”, come quelli di Brooke e Ridge. Una moderna biopiscina costruita fra le rocce, balneabile durante le cerimonie estive. E altre sale-giardino a tema, dove mangiare strepitosa carne allo spiedo e formaggi stagionati del Grappa, ma anche specialità vegane, piatti senza glutine e pesce sempre fresco. Tutto questo è Il Tamburello, spettacolare ristorante con giardino alle porte di Castelfranco.

L'esclusivo giardino del Brolo

broloTra i tanti segreti del ristorante da Gigetto a Miane, elegante alfiere della cucina territoriale e “museo” dei migliori vini da tutto il mondo (menzione d’onore alla collezione di Pinot Noir), c’è anche il Giardino del Brolo: un elegante parco per feste private corredato di piscina, alberi da frutto, passeggiata per coppiette, orangerie al coperto, orto botanico, piazzetta “nera” in stile piccola Parigi dove cenare a cielo aperto. Tutti i mercoledì di luglio più il primo di agosto, il Brolo apre i battenti ad un happy hour con DJ set d’altissima classe.

Tre giardini per sette nani

sette naniSe un giardino solo non ti basta, allora ce ne vogliono tre. Il ristorante Ai Sette Nani di Ponte di Piave, circondato dai suoi giardini che nel profumo della campagna formano tre terrazze estive, è una location che non si può descrivere: la devi vivere.

Immagine di copertina: il Brolo da Gigetto by 2night
Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla newsletter

ORA PUOI LEGGERE:

5 (anzi 6) locali a Treviso e provincia dove mangi dentro un palazzo storico

Facile amare la storia e le belle arti se vivi in Veneto. Basta una scampagnata domenicale per scoprire tesori che all’estero si sognano intere nazioni. Se poi riesci ad unire l’utile al dilettevo...

di alvise salice