5 agriturismi dove mangiare in Lombardia

Immersi nella natura, prodotti coltivati a due metri di distanza che poi finiscono nel piatto e ottimo rapporto qualità prezzo. Ce ne sarebbero anche altri, ma già questi tre motivi sono sufficienti per fermarsi a mangiare in uno dei tanti agriturismi della Lombardia. Hai una vaga idea di quanti sono quelli sparsi per la regione? Nemmeno io. Curiosando sulla rete ho appagato la curiosità: circa mille e 400, ma i dati sono aggiornati al 2011. Insomma posti dove finire a pranzo la domenica o a cena nel fine settimana, in mezzo al verde non mancano. Io sto cercando una soluzione con piscina, così già che ci sono mi fermo una notte, giusto per assaporare per bene tutte le delizie gastronomiche del territorio. A bordo vasca.

Pizzoccheri a km0

la florida agriturismoLa Florida è a Mantello, Comune di qualche centinaia di anime, poco distante da Sondrio. Facile intuire che il menù preveda sciatt della tradizione, pizzoccheri valtellinesi, con farina macinata a pietra e salumi della Valtellina. Il ristorante offre una bella vista sulla valle, se decidessi di fermarti a dormire, c’è un’attrezzata Spa e le camere sono tutte arredate con legno di larice della Valtellina.

In campagna (pedalando) con classe

agriturismo l'airone (castelfranco d'oglio, cr)L’Airone è in provincia di Cremona, nella campagna di Castelfranco d’Oglio. Da un cascinale dell’Ottocento sono state ricavate 13 camere più una suite e il ristorante è aperto tutte le sere della settimana, esclusa la domenica. Per soddisfare la voglia di esplorazione, i gestori mettono a disposizione delle biciclette, perfette per una pedalata in mezzo alla campagna. La sala del ristorante è ben curata, con le colonne architettoniche che danno quel tocco di eleganza formale. Ogni ingrediente è prodotto nella fattoria o arriva da aziende agricole della zona.

A cena sulle rive del Mincio

agriturismo villa dei mulini (volta mantovana, mn)Tutto lo charme di una villa storica con la genuinità della cucina casereccia. L'agriturismo Villa dei Mulini fa colpo subito, in mezzo al fiume Mincio, con muri di pietra a vista e lampadari in ferro battuto. Il mulino all’esterno ha le pale ancora funzionanti. Il piatto tipico sono i capunsei, gnocchi di pane, tipici della cultura culinaria contadina mantovana, solitamente serviti con ragù o burro fuso. Segnati l’indirizzo per una cenetta romantica nella terra dei Gonzaga.

Un risotto a bordo piscina

agriturismo ca' del lago (gravedona, co)Grandi vetrate circondate dal verde, tavoli di legno e con la bella stagione un tuffo in piscina. L’agriturismo Ca’ del Lago in cucina offre la bontà che coltiva, in modo naturale e senza l’utilizzo di sostanze chimiche, nei campi attorno alla proprietà. Risotti, pasta fatta in casa, carni e salumi, il tutto accompagnato da dell’ottimo vino. L’acqua è purissima, arriva dalla vicine montagne comasche. Se ti vuoi fermare a dormire, ci sono 10 camere, un centro benessere con sauna, bagno turco e sala massaggi. Particolare non da poco, c’è anche la piscina all’aperto.

A cavallo sul lago di Pusiano

azienda agricola s. anna cavalloAll’inizio credevo fosse il Lario, macché. Il lago di Pusiano è tra Como e Lecco e l’azienda agricola S. Anna si trova proprio a Eupilio, nel comasco. Meta pomeridiana per gli amanti del gelato, prodotto con il latte appena munto nella stalla. Il ristorante propone tipicità della cucina lombarda, come risotto carnaroli mantecato con lo stracchino profumato al timo con scorze di limone. C’è anche un centro di equitazione dove i bambini possono imparare a cavalcare. Un pony, ovviamente. Nella bottega di fianco al ristorante è possibile acquistare prodotti gastronomici della tenuta.  

Foto di copertina agriturismo Ca' Solare 

Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alla newsletter di 2night

           

  • Ora / Giorni:
  • Questo evento è passato
ORA PUOI LEGGERE:

Morbida e col cornicione: dove trovare una buona pizza napoletana anche a Milano

Ma che cos’ha la pizza napoletana di diverso da un’altra pizza? La napoletana ha la pasta morbida e i bordi sono alti -detti anche “cornicioni”-, lo so perché la mia nonna è di Napoli. Margh...

di checca 24