7 chioschi e bar dove fare aperitivo quest'estate al Lido di Venezia

La cosa che più mi piace dell'estate è concludere la giornata al mare (o iniziare la serata) con un aperitivo all'aperto. La prima meta che viene in mente è Venezia e il suo infinito numero di bacari ma, ad essere sincera, alle 19, quando ci sono ancora 30°C e non si muove una foglia, l'idea di prendere il vaporetto e farmi strada fra i tanti turisti proprio non mi attira. Fortunatamente d'estate, al Lido di Venezia, c'è l'imbarazzo della scelta fra chioschi e bar con plateatico, per poter sorseggiare uno spritz ghiacciato e mangiare del buon di street-food.

Allora ecco 7 chioschi e bar (in ordine da nord a sud) dove fare tappa di ritorno dalla spiaggia.

Quello dai tanti eventi pachuka beach lido venezia

Il primo locale sulla spiaggia è il Pachuka Beach che non è solo ristorante dove assaggiare piatti di pesce appena pescato oppure pizze cotte nel forno a legna, ma offre anche tanti servizi come l'affitto di sdraio e ombrelloni e la Bau Beach, zona attrezzata per gli amici a quattro zampe. Per chi, come me, non può fare a meno di un drink fresco e un po' di musica di sottofondo, non può perdersi i tanti eventi con dj set o musica dal vivo organizzati nel Lounge Bar.

Quello dove non si finisce mai di fare aperitivo chiosco bar pedrocchi lido venezia

Spostandosi di qualche centinaio di metri, sempre in zona San Nicolò, c'è il Chiosco Bar Pedrocchi. Qui mi piace aspettare l'ora di cena bevendo un prosecco fresco e facendo due chiacchiere. Questo è uno di quei posti dove l'aperitivo diventa cena (buone le piadine, ma consiglio di provare anche le bruschette) e arriva mezzanotte che nemmeno te ne accorgi.

Quello su quattro ruote (e due piani) el pecador lido venezia

Uno dei chioschi più particolari al Lido di Venezia è El Pecador, il classico autobus rosso londinese a due piani riconvertito a chiosco che, al “piano terra” ospita la cucina, mentre al “primo piano” ci sono alcuni posti a sedere. In questo pub su quattro ruote si possono gustare degli hamburger dai nomi originali (come il Te Spiego), magari accompagnati da una birretta fresca.

Quello pieno tutto l'anno hosteria al canton lido venezia

Quando sono in dubbio, la risposta è l'Hostaria Al Canton, dove fare tappa sia in estate che in inverno. Qui si va sul sicuro per bere un aperitivo e mangiare un cicchetto al volo prima di tornare a Venezia (basta attraversare la strada e ci si ritrova all'imbarcadero), o prima di spostarsi al ristorante. In più, il venerdì sera, alcuni gruppi locali suonano musica dal vivo.

Quello del “panin onto” chiringuito lido venezia

Proseguendo verso sud, sul Lungomare Marconi, a due passi dalla spiaggia e dalla location della Mostra del Cinema di Venezia (che, per chi non lo sapesse si tiene a settembre), c'è il Chiringuito, un po' chiosco, un po' pub. Famoso per i suoi hamburger enormi, quelli con piani su piani di pane, verdure, carne, formaggio e chi più ne ha più ne metta, quelli che non si sa da dove iniziare a mangiarli. Ma non bisogna disperare, qui ci sono anche i più “ordinati” club sandwich con la classica salsa rosa, o anche insalatone.

Quello per chi ama il vino no pasa nada lido venezia

Ora bisogna fare qualche chilometro, ma ne vale la pena, ve l'assicuro. Agli Alberoni, località più a sud dell'isola del Lido, troviamo il No Pasa Nada, bar con terrazzo con vista sulla laguna e giardino interno. Qui è bello bere un bicchiere di vino ammirando il sole che tramonta sulla laguna, e per chi, come me, non ne sa molto di vini, fatevi consigliare dal titolare.

Quello coi piedi sulla sabbia macondo lido venezia

Concludiamo con un chiosco che, appena ci metto piede, mi sento subito in vacanza. Al Macondo, a ridosso della diga degli Alberoni, si può cenare (ma anche pranzare) direttamente sulla spiaggia, fra tavoli variopinti e fiori altrettanto colorati. Qui c'è l'imbarazzo della scelta fra piatti freddi di pesce, insalatone, primi e secondi.

Foto di copertina dalla pagina Facebook di No Pasa Nada

Per rimanere aggiornato sugli eventi della tua città iscriviti alla newsletter

ORA PUOI LEGGERE:

All you can eat... ma chic? I ristoranti in Veneto che ce la fanno

Mai portare un primo appuntamento a cena all'all you can eat. È questo l'ottavo comandamento per chi mira al risultato, a meno che il risultato non sia un bel:"Ti chiamo io". Ma nell'aria c'è profum...

di martina tallon