Il romano in vacanza. O lo ami o lo odi

Quando si parla di vacanze ci sono romani e romani. Quelli che non vogliono alzare neanche un dito, che vanno solo in resort di extralusso con formula all inclusive e quelli che la vacanza non è vacanza se non te ne vai in campeggio con famiglia o comitiva di 40 persone al seguito.
Ci sono i classici "caciaroni", i cosiddetti "coatti ripuliti", che cercano di fare i signori, ma meglio non farli arrabbiare. Ci sono i "pignoli", quelli che se attaccano a parlare "aprite cielo", ma ci sono anche gli "amiconi", che se li conosci non li lasci più.

Campanilismo, tradizione, romanità? Comunque tu voglia chiamarla, ti racconto (da romana) i romani in vacanza attraverso questi 4 aneddoti e questi 4 film:

#4. Il romano amicone

C'è il romano single, quello che, d'estate, vuole solo divertirsi e che è sempre alla ricerca dell'amico giusto per partire. Quello che, anche se ti ha visto mezza volta e non si ricorda bene come ti chiami, attacca con "Te che fai st'estate?" e 2 ore dopo ti ha già organizzato un viaggio che "è 'na cosa favolosa", ma che in realtà non sa neanche lui come sarà. 

#3. Il romano fobico

L'hai mai conosciuto il romano pignolo o, meglio ancora, fobico? Quello che non può partire se non ha fatto tutti i controlli del caso alla macchina, quello che settimane e settimane prima inizia a pensare a come organizzare perfettamente il bagagliaio? Quello che "il gas l'hai chiuso? La chiavetta l'hai portata in posizione orizzontale? Le persiane le hai sprangate? La sacca dei documenti l'hai presa? Codice Fiscale, carta d'identità, partita iva?" Un "Furio" della situazione, insomma. Ma povera "Magda":



#2. Il tipo da cartolina

Esistono sms, social network e messaggi vocali, ma un romano che si rispetti deve spedire le cartoline a casa, attaccando (rigorosamente) il francobollo con la saliva. E che ce scrivi su quella benedetta cartolina? "Bacioni?". "Banale Ivà" diceva Jessica (Claudia Gerini) al suo Ivano (Carlo Verdone). E, alla fine finisci per scrivere sempre le stesse cose...

#1. Il romano che sogna

C'è il romano che d'estate sogna di essere quello che non è, quello con più soldi, con più donne e magari anche con un cognome e un'identità falsi, tanto per sentirsi nobile, anche solo per qualche ora, per volare con la fantasia, anche se c'è sempre "un buco nel calzino che ti riporta con i piedi per terra", come Christian De Sica in Fratelli d'Italia:



Il romano in vacanza è il romano in vacanza. O lo ami o lo odi.

Credit foto di copertina: cineblog.it

Clicca qui per iscriverti alla newsletter

 

ORA PUOI LEGGERE:

Guida all’aperitivo romano quartiere per quartiere: Prati

Sotto l’ombra del cupolone ecco uno dei quartieri più affascinanti di Roma, luogo ideale per un aperitivo romantico o tra amici, magari dopo un pomeriggio di shopping

di lorenzo coletta