Estate in bici: 5 piste ciclabili in provincia di Treviso

Saremo ancora neanche a fine agosto, ma tra un locale nuovo e l’altro da provare a Treviso, qua la mia sorprendente prova costume di due mesi fa se n’è già andata a donnacce. Unico rimedio possibile con cui correre ai ripari, si sa, è l’attività sportiva. E qual è in estate lo sport d’elezione di ogni veneto d.o.c.? La bicicletta, ovvio!! In provincia di Treviso io conosco 5 meravigliose piste ciclabili per la tua estate in bicicletta.

Da Asolo a Jesolo

biciInaugurato quest’anno il percorso cicloturistico di ben 135 chilometri, che congiunge un placido e incantanto borgo collinare sospeso nel tempo, con i grattacieli frontemare e la movida psichedelica della seconda località balneare italiana. L'itinerario parte dal parcheggio del Maglio di Pagnano d'Asolo e arriva fino a Piazza Nember.

L’anello del Piave

biciTra le campagne del quartier del Piave si snoda un vero e proprio anello, quasi totalmente al di fuori delle strade trafficate (giusto alcuni attraversamenti cui porre attenzione). Si parte da Farra di Soligo e si tocca Col San Martino, Moriago della Battaglia, Sernaglia della Battaglia. Tempo totale medio di percorrenza un paio d’ore (abbondanti) per circa 32 km belli “allenanti”.

Treviso-Ostiglia

biciPercorso ciclopedonale realizzato sul tracciato della ex ferrovia militare Treviso-Ostiglia (che deve ancora essere completato), presto collegherà la Marca trevigiana alla provincia di Mantova. Attualmente sono percorribili i circa 50 km (su 118 del progetto finale) del tratto fra Treviso e Padova.

Girasile

girasileUna recente novità subito diventata un classico, la Girasile segue il percorso del nostro amato fiume di risorgiva: da Casale sul Sile a Jesolo passando per Lughignano, Quarto d’Altino e Portegrandi. Andata e ritorno totale 80 km, perlopiù su ghiaia.

Treviso-Montello

treviso montelloPartire dalla città per arrivare in collina ha sempre il suo fascino. Si passa per Ponzano e Povegliano, arrivando su a Nervesa della Battaglia, da cui si dipanano un’infinità di opzioni: si può proseguire verso i sentieri di Susegana, esplorare gli argini della Grande Guerra a Colfosco, gareggiare sulle strade bianche di Ponte della Priula e Collalto e chi più ne ha più ne metta. 

Immagine di copertina da flickr di Alessandro Balestra 
Aggiornati su quello che succede nella tua zona, iscriviti alla newsletter!

ORA PUOI LEGGERE:

7 nuovi locali a Treviso e dintorni per l’estate 2016

C’è qualcosa di meglio nella vita che andare a scovare locali sempre nuovi, assaggiandone le specialità fino a leccarsi le dita di gusto? Ohibò, forse una cosa a dire il vero esiste (anzi, togli ...

di alvise salice