La Top 5 dei club di elettronica a Milano

I locali più chiacchierati sui social nella settimana delle inaugurazioni

Se sei un patito di musica elettronica, allora sei particolarmente fortunato. Ho fatto un’approfondita analisi social, per capire quali sono i club di musica elettronica più chiacchierati sui social network nella settimana tra il 20 e il 27 settembre circa.

insights facebook club elettronica milanoChi inaugura, evidentemente, ha qualche vantaggio in più ad attirare il chiacchiericcio 2.0 ma nella “Top5” compaiono anche classici indirizzi come il Rocket o il nuovo Block, già un punto di riferimento per le serate underground milanesi. Non posso mica anticipare troppo, iniziamo con la classifica. Partendo dalla posizione numero 5, per poi salire fino al club meneghino più chiacchierato a colpi di like e commenti

NB - C'è stata qualche polemica su Facebook circa la mancanza dell'Amnesia che come interazioni social è costantemente posizionata nei vertici alti tra i locali che propongono musica elettronica. Tuttavia il pubblico dell'Amnesia è secondo noi un pubblico differente da quello dei club sotto elencati. Certo il pubblico non è segmentato in maniera netta e gli amanti della musica elettronica potenzialmente si muovono in maniera fluida. Tuttavia i locali che abbiamo preso in considerazione hanno un riferimento più omogeneo anche in virtù delle loro dimensioni ridotte.

5. Block 

take it easy milano blockLa stagione sì è aperta il 23 settembre con la crew di Reibu. Il Block è la novità sulla scena underground milanese e questa settimana, forte della novità, ha fatto parlare di sé sui social con 208 interazioni su Facebook. Il Club è uno spazio concepito per ospitare eventi improntati su una costante ricerca musicale ma con un appiglio esplorativo. Il progetto nasce allargando il Take it Easy Club, con la programmazione che si estende anche dal venerdì alla domenica. 

4. Volt

volt milano Al quarto posto si piazza un’altra novità elettronica, con 263 interazioni settimanali: il Volt. Prende il posto del Divina, ospita fino a 500 persone e si differenzia dal resto dei club perché non ha un privè. Luci d’avanguardia che strizzano l’occhio all’atmosfera newyorkese, la programmazione è dedicata alla musica elettronica con un orecchio particolare sulle ultime tendenze che arrivano dall’estero. 

3. Dude

dude milano Ecco, finalmente saliamo sul podio. Quasi settecento interazioni, 696 ma ora che finisco di scrivere il pezzo saranno diventate sicuramente più di 700, per il Dude Club. Da Lambrate la musica elettronica si è spostata in zona Corvetto, via Boncompagni. L’Osservatorio Astronomico è a disposizione dei dj resident, due sale con una dotata di palco per i live. Elettronica dalla più moderna fino alle ultime tendenze avanguardistiche. Da settembre un sabato al mese va in scena, anzi nella casse, “Discosafari Reloaded”. 

2. Rocket

rocket milanoZona calda, anzi caldissima. Il Rocket si porta a casa 935 interazioni, restando un punto di riferimento tra i clubber più esigenti. Sono passati più di 10 anni dai tempi di via Pezzotti, ora il locale è con vista sul Naviglio Grande. Mood post industriale, il giovedì è in programma “Void”, serata di musica techno dove non si paga l’ingresso. Il venerdì è in rosa con “Virgo” e sabato il sound è più hip hop con la one night “Akeem of Zamunda”.

1. Wall Milano

wall milano Non c’è storia: più di 1.200 interazioni fanno del Wall Milano il club elettronico più chiacchierato, commentato e likeato di Milano durante l’ultima settimana. Lambrate è il centro social della musica house e techno, facendo finta di essere Berlino. L’impianto audio L-Acustics Arcs, giusto per capire che il club è tornato in vita, più rumoroso di prima. Il nome? Si ispira al muro che ti trovi di fronte appena esci all’alba dal locale, con le orecchie che ancora fischiano di musica. 

Foto di copertina di Wall Milano

Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alla newsletter di 2night

 

ORA PUOI LEGGERE:

Week end al lago: 5 più belli da visitare in Lombardia

Adesso è la stagione perfetta. Fare un giro al lago in autunno regala delle prospettive uniche perché d’estate fa troppo caldo e d’inverno la maggior parte degli alberi ha perso già tutte le fo...

di fabrizio arnhold