Ripa Place, la tradizione in abito da sera

Trastevere è uno dei quartieri icona di Roma. E’ la zona turistica, pedonale, quella dove è possibile bere un cocktail per strada, passeggiare, imbattersi in una piazza, una chiesa, uno scorcio. Ma Trastevere è una zona molto più ampia di quella comunemente identificata. E’ fatta anche di piccole stradine, traverse, locali interessanti, leggermente fuori dall’area più frequentata. Basta allungarsi un po’ per trovare interessanti realtà ristorative, che offrono una cucina essenziale ma di carattere, e che sanno esser versatili per consentire ai propri clienti di vivere esperienze differenti tra loro ma tutte di qualità.

ripa place roma recensione ristorante trastevere

E’ il caso del Ripa Place, sito in Via degli Orti di Trastevere, a pochi passi dall’arteria principale del quartiere. Collocato in una zona ricca di uffici e quindi orientato verso un’offerta ritagliata su misura per un determinato tipo di clientela per quel che concerne il pranzo, il ristorante colpisce subito per l’ambiente e gli spazi, arredati con gusto, con grande attenzione per l’arte, ed una alternanza tra zone dedicate all’aperitivo grazie ai piccoli salottini e l’area adibita a vera e propria sala per accogliere i clienti che vogliono cenare.

Luci soffuse, musica di sottofondo non invadente, il Ripa si distingue dai classici ristoranti d’albergo perché ha una sua identità, immediatamente riconoscibile. La cucina si basa su materie prime importanti e piatti senza sovrastrutture, la cucina romana della tradizione con alcune concessioni per la numerosa clientela straniera il cui palato a volte preferisce i confortanti sapori del proprio paese. Il servizio è attento, preciso, presente ma non invadente. Prima di cena mi viene servito un cocktail a base rhum e pompelmo, dolce ma non troppo, alcolico nella giusta misura, una piacevole scoperta. Decido di puntare sulla romanità a 360°, partendo con “Burro e Alici”, crostini serviti con le due materie prime da gestire a proprio piacimento. Il tutto con quattro differenti tipologie di sale per completare il piatto. Buono il burro, buone e carnose le alici, bene anche la cottura del crostino.

ripa place roma ristorante recensione trastevere

L’unica concessione extra capitolina che mi concedo a tavola è il vino, un omaggio alla mia terra, con un calice di Falanghina Morabianca di Mastroberardino. La cena prosegue con la Gricia, un “crash test” importante per valutare la bravura dello chef. Il piatto è interessante, ottima la mantecatura, la pasta forse un po’ troppo cotta (ma parliamo veramente di pochi istanti in più), il guanciale croccante ma non secco, mangio con molto piacere questi spaghetti. Il secondo è un altro omaggio a Roma ed ai suoi grandi classici, il Baccalà in pastella, accompagnato con insalata ed un contorno di verdure croccanti saltate in padella con la curcuma. Il fritto è buono, caldo, la pastella ben fatta e, soprattutto, il baccalà è cotto ma ancora umido, a testimonianza di una buona capacità di gestione delle temperature dell’olio.

ripa place roma ristorante recensione trastevere

Chi segue le mie recensioni sa che, ovunque io vada, la chiusura è sempre la stessa, una sorta di firma personale ma anche un elemento comune a tutti i locali per poter effettuare una valutazione trasversale: il Tiramisù. Arriva in coppa, buono, non stucchevole, il savoiardo un po’ troppo bagnato ma mi colpisce la consistenza della crema, molto ferma. Il caffè chiude una cena molto ricca di sapore, abbondante nelle quantità (è stato impegnativo giungere al traguardo) e che mi permette di assegnare un bel voto al Ripa Place.
ripa place roma recensione ristorante trastevere


Per rimanere sempre aggiornato iscriviti alla newsletter di 2night

  • Ora / Giorni:
  • 10:00
  • Questo evento è passato

Ripa Place

Via Degli Orti Di Trastevere 3, Roma (RM)

Il ristorante bistrot Ripa Place è un posto da vivere dalla mattina alla sera dato il suo animo polivalente: una scelta ideale per colazioni, pranzi, apertivi e cene....leggi...

ORA PUOI LEGGERE:

Dal bar al ristorante: 12 locali da non perdere a Trastevere

Itinerario per una serata al quartiere più famoso di Roma: dall'aperitivo alla cena.

di elsa ricucci