5 locali a Treviso e provincia dove mangiare creativo

“Costruire il futuro e tenere vivo il passato sono la stessa cosa” diceva una spia più realista e meno viziosa di 007, forse esagerando nei toni conservatori ma indovinando un concetto che, mutatis mutandis, spesso è valido pure a tavola. Specie su quella veneta. Ad esempio, la stessa Treviso pullula di osterie tipiche in cui è meraviglioso gustare sapori ed aromi di una volta; ma altrettanto bello è invitare il proprio palato a scoprire piatti innovativi, spunti diversi, ricette all’avanguardia. Del resto la scuola trevigiana è famosa in tutta Italia per saper valorizzare i prodotti di sempre con tecniche culinarie via via migliorate nel tempo, capaci di offrire nuove sfumature senza mai tradire il suo territorio.

Un pezzo di storia proiettato nel futuro

corderPresentazione scomposta, finitura alla piastra, accostamenti creativi per esaltare i tradizionali prodotti del territorio sotto una luce nuova. Grazie alle avveniristiche idee che una nuova gestione giovanile ha portato al Corder, la proposta di questa storia osteria è oggi un inedito assoluto in centro a Treviso. Il menù in continua evoluzione di Riccardo, visionario chef del locale e guru dello Slow Food, ti permette di assaggiare molte tendenze della cucina contemporanea internazionale: delicatissimo esempio ne è il toast all'astice, dove due dischi di pancarrè cotto al forno vengono farciti con la polpa del famoso crostaceo, e accompagnati dalla curiosa maionese viola della casa.

Creatività vegana e vegetariana

chietoChieto Vivere a Montebelluna, prima ancora che un ristorante, è un circolo enogastronomico di cultura vegan. In questo concetto è racchiuso il segreto della proposta culinaria del locale, che trova nel suo motore creativo, l’esperto chef Mauro Bortolon, l’artefice di innumerevoli ricette vegetariane e vegane che si dimostrano non solo innovative ma anche e soprattutto incredibilmente efficaci: in sostanza, sentire al palato la mancanza di un ingrediente “tabù” è quasi impossibile.

La cucina come forma d’arte

fevaUna stella Michelin e sentirla sul palato ma non nel portafogli. E’ la formula vincente del Feva Ristorante di Castelfranco Veneto, dove lo chef internazionale Nicola Dinato riesce sempre a lasciare di stucco per l’intelligenza gastronomica con cui riesce ad abbinare creatività nelle ricette e tradizione nei prodotti scelti. La sua è una cucina contemporanea e ricercata, sempre volta alla tradizione. Ma soprattutto è una forma d’arte.

Ricette sperimentali e cantina mondiale

gigettoQuando varchi la soglia del ristorante da Gigetto a Miane, ti sembra di tornare indietro nel tempo, quando era uno dei soli 3 ristoranti lungo la strada del prosecco, e tutto il Veneto ci veniva a mangiare tipici piatti di terra come la sopa coada, le lumache, la faraona. Oggi, in questo ristorante da favola che ha saputo svecchiarsi alla grande senza perdere un briciolo di tradizione, volendo puoi anche vivere un’esperienza sensoriale ogni giorno nuova: combinando le influenze culinarie piluccate qua e là nel mediterraneo, l’odierna proposta di Gigetto sa esaltare senza grassi, latte né burro i migliori sapori veneti, riproponendoli in chiave sperimentale. E poi la cantina: una selezione di Pinot Noir dai quattro angoli del pianeta è soltanto la punta dell’iceberg.

La plancia al titanio, lo chef stellato e i resti Romani

nyuInglobato al piano interrato dello spettacolare ristorante stellato Gellius di Oderzo, trovi lo Nyù, avveniristico bistrot in cui il grande Alessandro Breda e il suo allievo Alessandro Bassi ti mostrano le virtù della plancia proprietaria al titanio. Cooking show davanti al cliente, cottura rigorosamente su piastra, innumerevoli tecniche di lavorazione del pesce: le specialità di mare allo Nyù rompono infatti con i vecchi schemi preparatori esaltandone il sapore in modo tanto originale quanto spettacolare. E non mancano delizie di carne o vegetariane, da provare immersi fra i resti archeologici dell'antica Opitergium.

Immagine di copertina: sito web Nyù
Scopri i locali della tua provincia con la newsletter 2night

ORA PUOI LEGGERE:

Campionato di Calcio: i locali a Treviso e provincia dove vedere le partite

Non ti puoi distrarre un momento in sollazzo in vacanza che - taaac - il campionato già inizia appena dopo Ferragosto. Ed è subito Fantacalcio. Ed è subito fine settimana blindato. Classicone del s...

di lisa bartoletti