Nuove aperture: 7 locali da scoprire a Milano - novembre 2016

A Milano non si sta mai fermi. La frenesia fa parte della città, inutile negarlo. E’ un must perché a Milano ci sono sempre tante, troppe cose da fare. Sotto la Madonnina anche il settore ristorazione mica sta solo a mangiare. Anzi, si allarga, si espande e apre nuovi posti: tutti da scoprire. Facciamo insieme un tour virtuale delle nuove aperture meneghine, tra location per aperitivi, cene gourmet e brunch. Sei pronto? Prepara carta e penna, così non ti fai sfuggire niente. Tac. 

Truffle Restaurant e Cocktail Bar di Savini Tartufi

truffle restaurant milanoAll’intero dell’hotel NH Milano Palazzo Moscova c’è un nuovo ristorante. Ci possono mangiare tutti, non solo gli ospiti dell’hotel. Savini è una famiglia di tartufai toscani da una vita: quattro generazioni che esportano tartufi in più di 40 Paesi. Il Truffle Restaurant si sviluppa su due sale, una dedicata al lounge bar e l’altra al ristorante, occupando 125 metri quadrati. Lo chef Emil Cerioli declina il tartufo con materie prima stagionali. 
TRUFFLE RESTAURANT - via Montegrappa 12, Milano - tel. 02.29060312

Rovagnati Bistrò Italiano

rovagnati bistrò italianoA due passi da Eataly, in piazza XXV Aprile, ha inaugurato (in grande stile con il sindaco Giuseppe Sala e assessori regionali) il primo Rovagnati Bistrò Italiano. E’ il primo locale del brand del food made in Italy, da provare la Cotoletta Gran Biscotto 500 grammi che vuole unire la tradizione con il cotto più venduto sulla Penisola. Aperto dalle 8.30 fino alle 22, da lunedì a sabato - per il mese di dicembre anche la domenica - il Rovagnati Bistrò Italiano unisce la cucina tipica milanese al tocco creativo degli chef internazionali. Ti deve piacere il colore rosso che domina tutto l’ambiente, sennò rischi che ti vada di traverso la Giardiniera di cetrioli con Mortadella Riserva Oro e salsa di uva fragola. 
ROVAGNATI BISTRO’ ITALIANO - piazza XXV Aprile 10, Milano - tel. 02.29014579

Berberè

berberè milanoE’ già la pizza più in di Milano quella di Berberè. Nello storico Circolo Sassetti, nel cuore dell’Isola, ha aperto il quinto locale dei fratelli Aloe che ha dato una nuova impronta alla pizza in Italia. Ormai il concetto di artigianalità funziona con tutto, anche con pomodoro e mozzarella. Nessuna sofisticazione gourmet, una volta si usava dire della nouvelle cuisine, l’attenzione alle farine e la cura nella preparazione fanno la differenza. Un occhio di riguardo anche per il design, qui il progetto architettonico è importante tanto quanto quello che finisce nel piatto. Ottanta posti a sedere, stile anni ’50, almeno nei pavimenti e negli stucchi originali del soffitto, oltre che nelle piastrelle sulle pareti. La pizza è preparata con lievito madre e l’impasto riposa per 24 ore. Da assaggiare. 
BARBERE’ - via Sebenico 21, Milano - tel. 02.36707820

Da Michele I - Condurro

da michele milanoSempre di pizza parliamo. Da Napoli a Milano. Farà più freddo ma la pizza resta buona. I Condurro sono arrivati alla quinta generazione di pizzaioli, l’impasto è quello tipico napoletano, a lunga lievitazione. Gli ingredienti sono selezionati con cura, dal pomodoro San Marzano Dop Gustarosso, alle farine di grano tenero Caputo di Napoli doppio zero, passando per un filo di olio extravergine Terre Stregate. Il segreto per una pizza buona? “La manualità”. E l’esperienza maturata in cinque generazioni. 
DA MICHELE I - CONDURRO - via Orti 31, Milano - tel. 02.83528041

Olio a Crudo

olio a crudo milanoE sono tre. In via Savona apre il terzo locale di Gino Sorbillo, maestro della pizza napoletana. Da Olio a Crudo si può condire la pizza con olio extravergine di oliva, ovviamente a crudo, anche spray. Non solo margherita, però, perché il menù offre anche primi di pasta, da poter condire anche in questo caso con l’olio. Da queste parti non si stancano mai di cercare i migliori ingredienti per l’impasto, partendo dalle farine biologiche macinate a pietra. 
OLIO A CRUDO - via Montevideo 4, Milano 

Terrazza Citroen

terrazza citroen milanoInnovazione e originalità, da mangiare ma anche per arredare. La Terrazza Citroen, ai Bastioni di Porta Volta dove una volta c’era il bar Atm, propone i classici piatti della cucina partenopea, con un tocco creativo. Due livelli: al piano terra c’è la sala ristorante, al piano superiore si sale nella terrazza verde che pare una piccola oasi, più bella quando fa meno freddo. In terrazza si può ammirare qualche novità su quattro ruote del marchio francese. In tutto il locale l’approccio è eco-friendly con parte dell’energia elettrica ricavata dai pannelli solari.
TERRAZZA CITROEN - Bastioni di Porta Volta 18, Milano - tel. 02.89454988

D’O

d'o milano Il D’O si rinnova. Non è solo un ampliamento, adesso si è allargato in 900 metri quadrati arredati da Piero Lissoni, è un punto di riferimento ma dal respiro più grande, a San Pietro all’Olmo, Cornaredo, pochi chilometri da Milano. E’ inutile che mi soffermi troppo a descriverlo per due motivi: Davide Oldani lo conoscono tutti e il ristorante, quello nuovo come quello che per 12 anni è rimasto aperto a pochi metri di distanza, è perennemente sold out. Prenota una cena, con la dovuta pazienza, e poi ne riparliamo. 

Foto di copertina Barberè Milano
Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alla newsletter di 2night
 

ORA PUOI LEGGERE:

I locali con i cocktail più strani di Milano

“O famo strano?”. Vabbè per quello fai pure come ti pare, ma Carlo Verdone a parte, io intendevo il cocktail. Eh sì perché mi sono stancato di bere il solito Manhattan – non è affatto vero ...

di fabrizio arnhold