Osterie fiorentine: Claudio Fosi di Enoteca Il Grappolo spiega cosa rende speciale il suo locale

Dal diploma di odontotecnico alla creazione di un locale tutto suo, un altro volto della ristorazione fiorentina si racconta a 2night

Claudio è quello che si definisce un bravo ragazzo. Sempre rispettoso, cordiale e con il sorriso sulle labbra. Andare all'Enoteca Il Grappolo, che gestisce insieme alla sua famiglia, è come sedersi a tavola con amici. Sarà l'ambiente semplice della classica osteria toscana, sarà l'accoglienza di Claudio e del babbo, sarà la cucina della mamma, saranno i piatti semplici ma gustosi della cucina toscana, sarà quel consiglio in più sul vino. Fatto è che il locale è frequentato da clienti che ormai sono anche amici che tornano qui spesso anche da soli. E, allora, ho voluto porgli un po' di domande su di lui e sulla sua attività:

1) Come hai cominciato a fare questo lavoro? 

Ho cominciato questo lavoro nel ristorante dei miei genitori a San Casciano, inizialmente per dare una mano e perché non mi ritrovavo in un lavoro come l'odontotecnico, per il quale avevo studiato. Quest'esperienza mi è servita per combattere la timidezza. 9 anni dopo, nel 2001, dopo aver ponderato bene la scelta (sono un pragmatico), sono approdato ad Enoteca Il Grappolo con mia mamma. L'anno successivo anche il babbo ha lasciato il suo ristorante. 

2) Da cosa nasce la passione per la ristorazione?

enoteca il grappoloAll'inizio era più un dovere, con l'enoteca è nata la passione. Vedere entrare le prime persone in un locale tutto mio è stato impagabile. E quello che mi fa andare avanti è la passione. In particolare la passione per il vino mi ha salvato. Ho cominciato a fare il corso per diventare sommelier perché avevo voglia di far capire alle persone cosa bevono e cosa c'è dietro a ciò che può sembrare un semplice vino.

3) Cosa ami di Enoteca Il Grappolo?

enoteca il grappoloDi questo posto amo il far sentire le persone nel salotto di casa mia, la convivialità. Cerco di essere sempre educato, sorridente e con la battuta pronta per far passare una serata anche all'insegna del divertimento. Non mi piace fare ristorazione solo per fare soldi.

4) Se non fossi il titolare, perché lo consiglieresti ad un amico? 

enoteca il grappoloLo consiglierei per l'atmosfera: più di un cliente entrando qui dentro ha affermato che non sembra di essere neppure su viale Duse. E poi perché c'è una mamma in cucina, una garanzia, e per i piatti non troppo elaborati e genuini.

5) Quali sono a tuo avviso i presupposti per creare un'attività di successo?

Sicuramente la passione per questo lavoro, la freschezza e la qualità dei prodotti. Cuciniamo e serviamo solo cose che piacciono anche a noi.

6) Qual è il piatto forte di Enoteca Il Grappolo ed il piatto a cui sei particolarmente affezionato?

enoteca il grappoloL'ossobuco alla Fiorentina è uno dei più richiesti, la Tagliata con porri e Roquefort è quello a cui sono più affezionato. L'ho scoperto su una rivista di cibo e vino e devo dire che qui va forte. Tanti amici la ordinano e la consigliano.

7) Qual è stata la tua più grande soddisfazione lavorativa dal 2001?

Essere qui, penso sia questa. Le più belle soddisfazioni le fanno per un carattere come il mio le persone. Vedere tornare le persone ed essere ricordato per un semplice piatto rende quest'attività soddisfacente.

8) L'ultimo ristorante che ti ha stupito a Firenze?

Un posto in cui non vado da tanto, ma mi piace come modo e stile è La Vecchia Bettola, di cui conosco anche i proprietari, caratterizzato da un ambiente conviviale simile a questo. Mi piace anche Club Paradiso di via dell'Orto, dove la tradizione fa da padrona.
Se questa intervista ti è piaciuta, iscriviti alla newsletter di 2night per scoprire i segreti dei migliori locali della tua città
 

Enoteca Il Grappolo

Viale Eleonora Duse 16, Firenze Firenze (FI)

Osteria tradizionale toscana, a due passi dallo stadio, dall'ambiente familiare e accogliente, Il Grappolo propone piatti tipici toscani rivisitati in modo originale....leggi...

ORA PUOI LEGGERE:

15 trattorie di Firenze dove assaporare l'autentica cucina toscana

Non sono mai scontate le cene in trattoria. Mi ritengo una tipa più da bosco che da riviera, per cui mi piace sempre la cucina semplice, genuina, espressa e fatta con amore delle trattorie fiorentine...

di maddalena de donato