Il bistrot ci piace alla romana: ecco quelli che non puoi perderti a Roma

Oggi la denominazione “bistrot” è usata, e spesso anche abusata, nel mondo della ristorazione, ma sostanzialmente dovrebbe definire un locale con pochi coperti e una cucina semplice, ma sempre raffinata. Nella sua etimologia originale “bistrot” (che alcuni dicono derivi dal russo “bouistro” e cioè “veloce”) significa proprio un locale con una cucina rapida, espressa e possibilmente ad orario continuato. Raffinatezza, semplicità e rapidità di servizio sono quindi le caratteristiche principali di un bistrot, alle quali voglio aggiungerne anche una quarta: tradizione. Sì, perché la tradizione in cucina spesso è sinonimo di semplicità nella preparazione dei piatti, specie per quel che riguarda la cucina romana, dove gli ingredienti sono poveri (quinto quarto, pasta, verdure, avanzi). Anche se molti buongustai e critici storceranno il naso, la definizione di bistrot alla romana è quanto mai azzeccata per quel che riguarda molti locali (tanti nuovi) della Capitale. Tradizione, raffinatezza, rapidità e semplicità, ma anche un pizzico di fantasia che spesso fa la differenza, soprattutto in cucina. Ecco allora i bistrot alla romana di Roma.

Cucina giudaico romana in chiave contemporanea

carbonara coi carciofi meat roma dove mangiare i carciofi a roma ristoranti ricette tradizionali vegetariano Il nome di questo locale in via Portuense - il Meat - non deve trarre in inganno perché qui non stiamo parlando di un "ristorante specialità carne" ma di un bel bistrot alla romana dove la cucina attinge a piene mani alla tradizione giudaico romana e ai sapori mediorientali. Il risultato è una proposta veramente originale, divertente al palato e anche all'olfatto, tra piatti di pesce, carne e molte proposte vegetariane. Ti consiglio di non sottovalutare nemmeno i dolci: il salame al cioccolato all'arancia è spettacolare.
MeAt - via Portuense, 465/a - Roma. Tel: 0631058618 - 3297955522.

L'hygge Cafè alla romana

materia cafe roma ambienteC'è un nuovo termine che devi imparare, se vuoi stare al passo: hygge Cafè; molto più di un bistrot aperto tutto il giorno, ma un locale dove trovare un luogo dove rilassarsi e trovare un po' di tranquillità... ed ovviamente un'ottima proposte food and beverage. No, non siamo in Scandinavia - dove gli hygge cafè sono norma - ma a San Giovanni, al Materia. Aperto tutto il giorno, con un'offerta dalla colazione alla cena: Materia è anche piccolo store dove trovare oggetti dal design innovativo.
Materia - Via Andrea Provana, 9 - Roma. Tel: 0670497614.  

Per il dolci di Guido

lucarelli bistro torte romaAperto dalla mattina alla sera, dalla colazione alla cena, il Bistro Lucarelli al Tuscolano è un altro di quei locali che molto parlano di Roma ma senza dimenticare un tocco contemporaneo e cosmopolita. Si mangia bene perché, alle spalle del locale, troviamo una gestione dalla solida esperienza, quella di Guido Lucarelli dell'omonimo forno di via Satrico. Cornetti e dessert fatti rigorosamente in casa per la colazione e le pause pomeridiane; una cucina romana svecchiata e briosa; l'aperitivo "alla romana", ovvero accompagnato da supplì, crocchette, taglieri con salumi e formaggi. Tre fattori che mi fanno adorare questo locake
Bistro Lucarelli - Via Mestre, 2 - Roma. Tel: 0644250622.  

Per l'aperivito ma anche per la pinsa

tira e molla roma La prima volta ci sono andata per l'aperitivo, la seconda per la cena: ed in entrambi in casi mi ha pienamente convinto. All'aperitivo puoi ordinare spritz fatti secondo veneti dettami, signature cocktail particolari e vini bio; a pranzo - con menu a prezzo fisso - e a cena una pinsa a lunga lievitazione, piatti di carne e hamburger. Cosa manca? Per essere un "bistrot alla romana" devi essere pure un bel locale: ed anche qui il Tira e Molla mi ha convinto. 
Tira e Molla - Via Enna, 2 - Roma. Tel: 067021021.

Dove mangiare al bancone

trattoria da neno roma ambienteIn zona piazza Bologna per raccontarti un altro locale a cui apporre questa bizzarra etichetta di "bistrot alla romana", ovvero la Trattoria da Neno. Un bel locale, da gustare anche con gli occhi, non solo con la bocca, dallo stile un po' vintage e con un lungo bancone dove poter mangiare - si, va molto di moda farlo. Il locale è aperto dalla mattina già per le colazioni; la cucina è di alto livello con reinterpretazioni personali della tradizione romana, ingredienti bio, carni ricercate e burger gourmet. Ci puoi passare anche per l'aperitivo e il dopocena perché la proposta beverage non sfigura affatto. 
Trattoria da Neno - via Ravenna, 30 - Roma. Tel: 0644290319.

Cucina e signature cocktail

ferro e cuoio roma ostiense bistrot filetto carne mirtilli primi piatti migliori 7 bistrot alla romana di roma In zona Ostiense c'è un altro locale che amo definire "bistrot alla romana", il Ferro e Cuoio. Un locale a tutto tondo che ha da poco rinnovato in maniera decisa la sua proposta: non solo cucina - con ottime carni alla griglia e una pinsa decisamente convincente - ma anche cocktail bar con una bella drink list tutta di signature cocktail. Chiude il cerchio una bella proposta di musica dal vivo. Promosso a pieni voti. 
Ferro & Cuoio, Via Ostiense, 193 Roma – Tel: 0696044220.

Il salottino vintage in zona Marconi

stazione 38 romaIntanto il bello di Stazione 38 è ci si può andare a mangiare in ogni momento della giornata, poi bisogna dire che il locale ha un fascino tutto suo (sembra di stare nel mezzo del Greenwich Village a New York, invece che a Marconi) e, last but not least, ha una cucina davvero deliziosa. Io preferisco i sandwich, specialissimo quello al pastrami, come rari se ne trovano a Roma, ma anche qui il tocco di “romanità” non manca assolutamente, solo in versione fusion: provare i divertenti e freschi tagliolini Cacio e Tiki, con gamberi e lime (ricetta hawaiana).
Stazione 38, Piazza della Radio, 38 Roma – Tel: 0694533899.
 
Foto di copertina di Materia da pagina Facebook.
Iscriviti alla Newsletter di 2night
 

ORA PUOI LEGGERE:

Ti consiglio 4 polpetterie a Roma da non perdere

Facciamoci una bella scorpacciata di polpette: biologiche, su misura, take away ma soprattutto buone

di francesca demirgian