Le 10 cose che devi fare almeno una volta nella vita a Milano

Ci sono che vanno fatte, almeno una volta nella vita. Se abitassi a Parigi e fossi particolarmente romantico, potresti pensare di vedere almeno una volta il tramonto sulla Torre Eiffel. Se vivessi in Cina, non puoi rinunciare a un tour guidato sulla Grande Muraglia e via dicendo. Qui siamo a Milano e le cose da fare almeno una volta nella vita sono altre. Ho provato ad pensare ad una sorta di decalogo, abbinando l’attività culturale a quella gourmet. E sì perché senno poi ogni scelta rischia di risultare poco azzeccata se fatta a stomaco vuoto. 

Un giro sulle guglie del Duomo, oppure una pizza sui tetti della Galleria Vittorio Emanuele II, ma anche un pranzo al Parco Sempione o un aperitivo con vista. Insomma, non saremo a New York, ma anche a Milano le idee non mancano. Sei pronto? Ti consiglio di indossare un paio di scarpe comode!

Una cena poco prima dell’alba

le capannelle milano ristorante notteDai, non scuotere subito la testa. E’ successo a tutti. Pensare di tornare all’alba dalla discoteca mi fa sentire un po’ più giovane. Dove mangiare se stai girovagando alle quattro di notte? Almeno una volta nella vita chi è di Milano Milano si è fermato a Le Capannelle, rifugio per sopravvivere alla fame, con cucina aperta fino alle sei di mattina. 

Una passeggiata sulla nuova Darsena

birreria italiana darsena Fa molto figo, soprattutto d’estate. La Darsena da quando si è rifatta il look è una meta tra le più modaiole della nightlife meneghina. I locali dove fare l’aperitivo o cenare di certo non mancano. Tra i tanti, un angolo verde all'inzio della Darsena, in piazzale Cantore, la Birreria Italiana: gastro pub con una cinquantina di birre artigianali, hamburger, pizze e carni alla griglia. Con la bella stagione, aperto il dehors. 

Un aperitivo a bordo piscina

ceresio 7 milano vista panoramica ristorante La fashion week sta per finire, ma il Ceresio 7 è uno di quei posti che almeno una volta durante l’esistenza un buon milanese ha senza dubbio visitato. L’indirizzo è quello del nome, all’ultimo piano del palazzo Dsquared a Milano, il ristorante di Dean e Dan Caten è perfetto per le fashion victim e l’aperitivo a bordo piscina, ce ne sono due, con la bella stagione è molto cool

La pizza di Spontini

spontini pizza milanoQualche anno fa a Milano Spontini era solo in via Spontini, appunto. Non potevi neanche stare troppo seduto al tavolo, appena finito di mangiare, perché c’era la fila di chi aspettava proprio che si liberasse la tua sedia. Oggi le pizzerie sono una ventina, tra Milano e hinterland, con un ristorante pure a Tokyo. Com’è la pizza? Alta e con tanta mozzarella: non puoi non averla provata almeno una volta, dai!

Il panzerotto di Luini

milano ristoranti locali aperitivo cena panzerotto luiniIl panzerotto a Milano dal 1888. Quello di Luini è una vera e propria istituzione, tanto da meritarsi l’Ambrogino d’oro nel 1988 come segno di “vivo apprezzamento, amicizia e simpatia”. Ci vanno tutti, pazientemente in coda all’ora di pranzo: studenti, manager, amministratori delegati e impiegati. L’attesa è lieta, però, se si respira il profumo del forno. Evergreen.

Un picnic al Parco Sempione

parco sempioneMi sono esaltato con le prime timide giornate di sole. Mi metto tranquillo, debbo attendere ancora un mese abbondante per la primavera. Appena il clima diventa più clemente, però, si può organizzare un picnic al Parco Sempione, una di quelle cose che almeno una volta nella vita meneghina vanno fatte. Cosa mettere nel cestino? Una delle tante proposte dello street food gourmet milanese, ne ho già parlato qui. Non hai preso appunti?

Una visita al Castello Sforzesco 

castello sforzesco milano Già che ci sei, dal parco al Castello è un attimo. Pomeriggio al museo egizio oppure una visita alla biblioteca d’Arte, il Castello è tra i simboli della storia di Milano. Non si passa più in macchina davanti perché la via è diventata off-limits per il traffico privato. A furia di camminare, se volessi scegliere tra 400 birre artigianali diverse, fermati allo Sloan Square, in piazza Cadorna. 

Una pizza sui tetti della Galleria

milano pizza napoletana pranzo cena margherita mozzarella bufala presidi slow food prodotti dop prodotti igp i dodici gatti in galleriaIl salotto buono, quello che pare un po’ snob solo a chi non è di Milano, in realtà è rassicurante e ti accoglie con la sua proverbiale discrezione. Se dopo una passeggiata tra il Duomo e la Galleria fossi colto da una voglia di pizza, sali fino ai Dodici Gatti, dove potrai gustare la vera pizza napoletana in terrazzo ma sui tetti della galleria. E’ una buona occasione anche per imparare la storia dei dodici gatti che vivono nei sottotetti, figli di due mici neri di una vecchina che viveva sola…
I DODICI GATTI - Galleria Vittorio Emanuele II, pizza della Scala 11/12, Milano - tel. 02.36594689

La colazione sui Navigli 

le biciclette locali arte milanoI Navigli sono un altro luogo a cui i milanesi sono affezionati. Il Naviglio Pavese o quello Grande, attorno a piazza XXIV Maggio si snoda una fervente attività tra locali e movida. Impossibile non fare un giro la sera, almeno una volta, tra i canali. E’ un’ottima idea anche iniziare la giornata sui Navigli, in questo caso puoi fermarti e concederti un cornetto artigianale da Vista Darsena, aperto da neanche un anno, dalla stessa proprietà de Le Biciclette

Un pranzo in Tortona

god save the food tortona milanoPer arrivare in via Tortona, dai Navigli, non fai neanche troppa fatica. Centro pulsante del cuore fashionista milanese, è una tappa immancabile durante la settimana della moda. In qualsiasi momento della giornata, dalla colazione fino alla cena, passando per il pranzo e l’aperitivo, fermati al God Save The Food. Una sicurezza. 

Foto di copertina di dominic da Flickr CC
Ti piacciono questi articoli? Isriviti gratis alla newsletter di 2night

ORA PUOI LEGGERE:

5 locali a Milano dove mangiare anche dopo la mezzanotte

Quante volte ti è capitato? A me succede spesso: è praticamente notte, sono in giro a Milano e ho fame. Perfetto, dove andare a mangiare? Una domanda per niente scontata. Magari ho fatto tardi al ci...

di fabrizio arnhold