5 locali di design da provare a Milano

La Design week a Milano sta per iniziare. Il tema è caldo, tra Salone del Mobile e Fuorisalone, il design sotto la Madonnina è una questione serissima, almeno tanto quanto la moda. Anche perché se al Salone ci vanno gli appassionati o addetti ai lavori, al ristorante si ferma praticamente chiunque, magari dopo un giro uno uno dei percorsi del Fuorisalone, tra Brera, Tortona e Ventura-Lambrate. A proposito, segnati i 10 eventi che è non puoi proprio perderti del Fuorisalone 2017

Lo spunto, con tutto questo design, è quindi fare un tour in 5 ristoranti dove il design è protagonista. Nell’arredo, nella scelta dei complementi, o nell’impiattamento. Mangiare una pizza, una proposta di pesce o bere qualcosa di non banale, tra un evento e un party del Fuorisalone. Sei pronto? Dai che inizia la Design week!

La Joy di vivere

joy milano esternoDesign è anche cultura e quando si unisce alla musica e allo stare insieme, allora si finisce al Joy. Qui si può ridere in una serata di stand up comedy, ascoltare o suonare jazz nelle domeniche aperte o assistere ad un concerto nell’auditorium, di fianco alla biblioteca Valvassori Peroni. L’ambiente è informale ma rientra assolutamente tra le location di “design” della città. Un’anima della mille sfaccettature. 

Il giappo di design

taiyo viale monza milanoL’eleganza, prima di tutto. Il Taiyo punta sull’ambiente elegante e lo capisce al primo colpo d’occhio. Gioco di luce perfetto, lo spazio è frutto del talento dell’architetto italiano Maurizio Lai, le sedute sono firmate Billiani, ogni particolare è curato al fine di rendere la cena un’esperienza che appaga non solo il palato ma anche la vista. La carta propone sushi di qualità, ma anche carabineros (gamberoni rossi giganti). Ottima la selezione di whisky giapponesi. 

La cena sul transatlantico 

the stage milanoPiazza Gae Aulenti, sopra il negozio Replay si “sale a bordo” del The Stageun ristorante che sembra un transatlantico. Sarà per il legno lucido, le finiture cromate, gli ottoni e le luci. Insomma, tutto ricorda una nave. Il design è curato dallo studio di architettura newyorkese Roman and Williams Buildings and Interiors. La cucina, invece, è affar di Angelo Mancuso, che crea piccoli capolavori come la chitarrina al farro con astice in carbonara - quella che ho assaggiato è servita con uovo in camicia - e con pasta fatta in casa. 

Il brunch con vista Bosco Verticale

cafè gorilleAl Café Gorille si respira un’atmosfera un po’ francese, giri la testa e lo sguardo si perde sul Bosco Verticale. Siamo in via De Castilla, alla domenica c’è il brunch, con due piatti unici, uno vegetariano e l’altro misto, più una proposta dolce. Ambiente cool e dal mood contemporaneo. Nonostante l’eleganza, ci si può rilassare. Il design è frutto dello studio di architettura Chiara Mangiarotti di via Sirtori che ha recuperato una casa di corte di fine ‘800. Grazie allo studio Lovli, la collaborazione con tre aziende d'arredo per la fornitura di complementi dal ricercato design, come la Gibas Lighting, sponsor per quanto riguarda i corpi illuminanti del locale. Piastrelle cementine dell’Ottocento, mattoni a vista, parquet industriale, resina cementizia e lampade a filamento di carbonio. Industial chic. 

Bianco e pesce 

bianca milano dehorsStile minimal e tutto bianco. Il Ristorante Bianca è così, essenziale e minimal, completamente bianco, ma con un’atmosfera che riesce a restare calda ed accogliente. Il design è sia nell’arredo della sala, total white, che nel piatto. Specialità pesce, i crudi sono una delizia. La carta è una reinterpretazione sofistica e contemporanea di ingredienti semplici. Da assaggiare ci sono i gamberoni rossi di Mazara del Vallo e pistacchi di Bronte. Perfetto per una cena romantica ed elegante. 

Finito di mangiare? Adesso magari vorrei anche bere qualcosa. Perfetto, ho pensato anche a questo. Ecco qualche idea, assolutamente di qualità, dove bere un cocktail ottimo per proseguire la serata dopo la cena in un locale a Milano dal design mai scontato.

Foto di copertina di The Stage (Facebook)

Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alla newsletter di 2night

ORA PUOI LEGGERE:

15 ristoranti particolari di Milano per una cena o un pranzo veramente insoliti

Bando alle serate sempre uguali, al fare sempre le solite cose, all'ordinare sempre il solito piatto, al bere sempre il solito vino. Se sei un tipo che non cambia mai abitudini in fatto di vita mondan...

di maggie ferrari