Cordialità e unicità del bere veneto da Masi Tenuta Canova

Intervista al Direttore Marketing Raffaele Boscaini, settima generazione della famiglia proprietaria di Masi Agricola

Masi Tenuta Canova è un ristorante e wine bar a Lazise, immerso nei vigneti della famiglia Masi: abbiamo fatto una bella chiacchierata con un membro della storica casa vinicola veronese, per farci raccontare come si fa a coniugare la natura con una ristorazione elegante, il vino con il territorio e la famiglia con la tradizione, e abbiamo scoperto che l’unicità dei loro vini sta nell’immediatezza, nel carattere e nei valori. Tutto questo può anche diventare un’esperienza da provare, visitando Masi Tenuta Canova.

Che atmosfera si respira da Masi Tenuta Canova? masi

L’aspetto principale di Masi Tenuta Canova è la cordialità: dalla famiglia alla coppia, fino all’appassionato di vini alla ricerca dell’esperienza unica del bere in azienda, qui ognuno si trova a proprio agio.

Che storia raccontano i vostri vini?

La storia di una famiglia che si rende interprete di un territorio attraverso il vino. All’inizio, questo territorio era delimitato alla Valpolicella e poi si è espanso fino alle Tre Venezie, comprendendo le diverse influenze che vanno dal Trentino fino al Mare Adriatico ed esprimendo anche quel sentire comune fatto di tradizioni, storia, cultura e dialetti molto simili fra loro: tutto ciò si racconta attraverso le varietà dei nostri vini, che sono apprezzati e facili da capire per la loro cordialità e immediatezza.

È possibile coniugare il contatto con la natura con l’eleganza della ristorazione? masi

Penso che Masi Tenuta Canova ne sia la dimostrazione: è un posto adatto a tutti, dove si può essere ospitati in un ambiente bello all’interno, ma anche cenare all’esterno sotto un ulivo trascorrendo ore serene, perciò direi decisamente di sì, è possibile. Penso anche alla nostra iniziativa del belvedere, che è una collinetta molto piccola fatta a tronco di cono, ricavata in mezzo al vigneto, dove si può fare una cena per due ammirando il panorama: questo è il compendio migliore fra natura ed eleganza… Anch’io ci sono stato, ho festeggiato i quattordici anni di matrimonio!

Perché avete deciso di aprire al pubblico gli spazi della vostra azienda? masi

È un progetto che avevamo in mente da qualche anno, per portare il nostro messaggio al consumatore finale, affinché non si disperda tra i numerosi passaggi della filiera. Ci siamo accorti che dal lavoro in campagna e cantina al distributore, dall’importatore fino alle tavole, il messaggio di tradizione del vino Masi risulta diluito, perciò abbiamo pensato di rivolgerci direttamente al consumatore finale: tre anni fa abbiamo iniziato aprendo un primo ristorante e wine bar a Zurigo, e adesso con Masi Tenuta Canova rendiamo ancora più tangibili i valori di cui stiamo parlando.

Personalità e tradizione veneta sono valori importanti per chi produce vino nel nostro territorio? masi

Assolutamente sì, personalità e tradizione veneta sono “il” valore del prodotto.

Cosa rappresentano per voi?

Dobbiamo sempre ricordare che il vino è un gradissimo interprete del territorio, sia del terreno che lo accoglie sia del sole che lo cresce, ma anche della cultura locale e di un certo modello produttivo: in generale, questa è la bellezza del vino italiano, che è come un bouquet di tantissimi fiori colorati provenienti da tanti territori diversi.

Quanto un territorio (per cultura e per caratteristiche del terreno) influenza la produzione del vino?

Tantissimo, ma bisogna anche saperlo interpretare: se io piantassi Cabernet e Merlot, magari crescerebbero bene, ma sicuramente tutto il valore del nostro territorio sarebbe meno espresso rispetto alle varietà DOC e autoctone.

In famiglia nel lavoro e nella vita, è difficile?

Spesso mi chiedono quando ho deciso di seguire la strada di famiglia e occuparmi dell’azienda, e io rispondo sempre che non l’ho mai deciso ma l’ho sempre saputo. Questo succede soprattutto nelle aziende familiari legate all’agroalimentare, alla terra e alla natura, perché c’è una totale condivisione di quanto succede nel vigneto e durante le stagioni, fa parte della vita di tutti i giorni, le conversazioni in famiglia sono quasi sempre legate all’azienda e ai prodotti (n.d.r. ride, si sente in sottofondo la voce della figlia che dice “Sì è vero!”). Quindi, non è né facile né difficile lavorare in famiglia, è così, e va bene!

Dei vostri vini, qual è il suo preferito?

Premetto che per me dipende sempre dal momento, dalla compagnia e dall’ambito; però in generale, il mio Masi preferito è il rosso Campofiorin perché ha una cordialità e una facilità di degustazione uniche.

E il vino preferito dai vostri clienti (secondo i vari target)? masi

Se devo guardare i numeri di vendite, è sempre Campofiorin. Poi, dipende dalla capacità di spesa e dalla destinazione: il cliente che va in un ristorante di classe preferisce l’Amarone, mentre chi compra per bere a casa preferisce il Valpolicella e il Campofiorin, e magari conserva l’Amarone per le feste. Mentre al Vinitaly, la parola più pronunciata è Costasera, questo Amarone è il vino più richiesto.

Avete presentato qualche novità al Vinitaly 2017?

È uscita l’annata 2014 del rosso Campofiorin, che è l’annata del cinquantenario: è meraviglioso, ci sono soltanto pochi vini al mondo che possono vantare cinquant’anni di storia avendo mantenuto lo stesso uvaggio, la stessa pianta, la stessa famiglia, lo stesso nome, la stessa etichetta e lo stesso stile! Lo stile di Campofiorin si è evoluto nel tempo, si è aggiornato continuamente ma è riuscito a mantenere la sua personalità e coerenza.

Abbinare i vostri vini alla ristorazione è una scommessa in linea con le nuove tendenze del mercato? masi

Certamente sta crescendo l’interesse verso il vino, il mangiare bene e lo stare bene; Masi Tenuta Canova entra in questa logica del godere delle cose buone della vita, lo fa proponendo un’offerta che soddisfi il consumatore, è una sfida ma è anche in linea con le tendenze del momento.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter!

Masi Tenuta Canova

Via Delaini , Loc. Sacro Cuor, Lazise Lazise (VR)

Masi, storico produttore di Amarone, ti invita a provare una Wine Experience coinvolgente nella sua cantina sul lago di Garda, alle porte di Lazise: Masi Tenuta...leggi...

ORA PUOI LEGGERE:

13 ristoranti per la mangiata di pesce a Mestre e dintorni

[aggiornato a settembre 2017] Mangiare specialità di pesce a Venezia e provincia è una tradizione secolare, la zona è piena di ristoranti e trattorie di tutti i tipi: stellati, leggendari, informal...

di margherita maggio