Aperitivo sui Navigli a Milano: ecco dove andare sempre sul sicuro

Quando ero più giovane andare sui Navigli era un po’ come fare un giro in Brera. Voleva dire visitare uno dei quartiere caratteristici di Milano, tra bancarelle e incensi fumanti. Adesso, visto che non sono vecchio, scegliere un aperitivo sui Navigli resta sinonimo di serata movimentata. Soprattutto da qualche anno, con la Darsena tutta nuova. Possiamo anche ampliare il raggio sulla mappa meneghina e infilarci dentro la zona che comprende Porta Genova, fino al Naviglio Grande.

Si fa presto dire aperitivo, ma in questo caso ognuno ha i suoi gusti. Buffet o taglierino di accompagnamento? Nel primo caso sei sicuro di mangiare quanto vuoi, nel secondo, nella maggior parte dei casi, mangi pure meglio. Ma soprattutto: birra o cocktail mixologist? Sono domande fondamentali per scegliere la location migliore all’ora dell’happy hour, con tanto di vista Naviglio. Vabbè, per non sbagliare, facciamo un giro tra i locali dove, in un modo o nell’altro, vai comunque sempre sul sicuro!

Il locale nascosto ai Navigli

momento milanoAndare ai Navigli per un aperitivo può essere una vera tortura se non ti piacciono gli affolamenti, diciamoci la verità, ma ho trovato un locale, tra i nuovi della zona, un po' nascosto al caos pur rimanendo a due passi dal Naviglio Grande. Basta girare l'angolo ed entrare in via Filippo Argelati per uscire dal via vai navigliesco e trovarsi a far l'aperitivo al Momento. Ristorante e cocktail bar dalle creazioni veramente uniche: ispirato ai sapori del Messico e all’amore tra Frida Kahlo e Diego Rivera, da provare "El abrazo del amor y de el universo", cocktail con tequila blanco, Vermouth chardonnay prodotto direttamente dal locale, sciroppo al the verde matcha, egg white e succo di limone. Il locale è anche cucina e, per l'aperitivo, ecco le tapas create dallo chef ad accompagnare ogni drink. 

Cocktail bar, concept store e web radio

ral8022
Sintetizzare in un unico locale tre anime e farle andare d'accordo è una bella sfida, ma quelli del RAL8022 di via Corsico - perché è di questo locale che stiamo parlando - ci sono riusciti. Se cerchi un posto ai Navigli per un aperitivo alternativo, questo è il posto giusto che consiglio.  Il locale è collegato ad un negozio di vinili, ad un temporary store con oggetti di artigianato creativo e design, e ospita persino una web radio -  Radio Raheem - “Cosmic prospective from Milano”. Si beve bene, è un bel locale e c'è sempre musica con dj set a rotazione. Cos'altro vorresti?

Aperitivo food pairing

fab milanoSe mi avessero detto queste due parole di qui sopra diciamo cinque anni fa avrei strabuzzato gli occhi: ora sentir parlare di "food pairing" non è poi così raro ma, attenzione, è ancora raro sentirne parlare da chi sa farlo bene. In zona Navigli eccoti un locale dove il food pairing, ovvero la simbiosi tra bancone e cucina per creare un'offerta cibo-bere organica, è una cosa seria: al Fab in Ripa di Porta Ticinese. L'aperitivo è servito al tavolo e il tuo drink - rigorosamente signature - è accompagnato da tapas in versione gourmet.

L'aperitivo gastronomico

lomi milanoIl Lomi sull'Alzaia Naviglio Grande nasce come naturale proseguimento della Bottega di Lomi, in zona S. Ambrogio, e pone al centro della sua attività la riscoperta degli autentici sapori regionali italiani, attraverso prodotti d'eccellenza e ricette tradizionali rivisitate con sapienza. Al Lomi ci puoi andare per un pranzo veloce e a cena, ma io te lo consiglio anche per l'aperitivo: il suo salottino in stile vintage, lo Speak-easy, è cocktail bar con una singolare drink list tutta signature. Servito al tavolo, l'aperitivo è accompagnato da un tagliere di salumi o formaggi e amuse bouche caldi provenienti direttamente dalla cucina. 

L’aperitivo con il cocktail mixologist

bond milanoIl Bond ha la fortuna di essere un posto figo ma dove si beve anche bene. Insomma, qualcosa che unisce forma e sostanza, il che non è scontato. Dalle 18.30 scatta l’ora aperitivo. Scordati i soliti buffet, la qualità si declina con un piatto di benvenuto composto da verdure, chips, sandwich e un tagliere misto di salumi selezionati. La lista dei cocktail cambia ogni quattro mesi, quindi per stare sul pezzo, vediamo quella invernale cosa propone, tra i signature cocktail: Leonardo da Vinci (bitter Campari, vermut Punt & Mes, Solerno, Bond Fernet Menta), Abramo Lincoln (London Dry Gin, Vodka Italiana bio, Bond vermut dry), oppure un Ghandi (Rye whisky, liquore di bergamotto, Pastis italiano, succo di limone fresco, miele d’acacia e Acquafaba), servito nella coppa Michelangelo.

Da Luca e Andrea non sbagli mai

luca e andrea café-bar milano banconeStiamo parlando di un punto di riferimento. Luca e Andrea Café-Bar illumina la sua insegna sull’Alzaia del Naviglio Grande dal 1999. Si beve ma si mangia anche. All’ora dell’aperitivo serve piatti come il risotto, oltre a tartine, salumi, formaggi e altri invitanti piatti caldi. Mentre sorseggi il cocktail o bevi la pinta di bionda, puoi dare un'occhiata alla piccola mostra d’arte contemporanea: la parete di fronte al bancone ospita opere che cambiano ogni 40 giorni, sempre di un artista nuovo.

Drink di qualità sul Naviglio

rita & cicktails esterno milanoIl Rita & Cocktails è una sicurezza sui Navigli. Ambiente easy, si può spiluccare qualcosa all’ora dell’aperitivo perché con il drink vengono serviti al tavolo patatine, pinzimonio e focacce, oppure se hai ancora fame si possono ordinare panini o un piatto, preparato dalla cucina espressa del locale. Il motivo per scegliere il Rita? Perché si beve bene.

Bollicine all’ora dell’aperitivo sui Navigli

il secco milano dim giusteAl Secco la specializzazione sono le bollicine italiane. Ma guai a definirlo solo “enoteca”, si perderebbe tutto il resto, come la competenza che guida la scelta del calice. Si va dal classico Prosecco, fino al Franciacorta, passando per il Trento Doc e Alta Langa. L’idea nasce da quattro imprenditori italiani e amici che hanno la passione per il vino. Il risultato è tutto da bere, ma anche da accompagnare, all’aperitivo, con prelibate focaccine, insieme a taglieri misti di salumi e formaggi preparati esaltando le tipicità regionali. Tutto rigorosamente italiano, quindi buono!

Buffet si, ma tex mex

maya milanoEntri da Maya, il nome già lascia intendere molto, e ti ritrovi in un tempio Maya, appunto, senza spostarti dai Navigli. Statue e arredi creano un’atmosfera messicana, che si concretizza con la carne alla griglia, da gustarsi praticamente in tutte le salse. All’ora dell’aperitivo, dalle 18 alle 21, si servono piatti freddi dal mood esotico, ma anche specialità nostrane. Sul bere, però, ci si lascia ispirare dal sapore latino: Margarita, tequila bum bum e sangria. Nel buffet abbondano specialità tex-mex. 

Sul Naviglio Pavese

slice milano Lo Slice è un piccolo angolo da aperitiviggiare, poco distante dalla Darsena. Spritz e buffet, a 11 euro, l’aperitivo dura fino alle 22. Il buffet offre affettati di ogni tipo, verdure grigliate, pasta calda e fredda e, particolare non da poco, pizze appena sfornate, tutto preparato dalla cucina espressa. 

L’happy hour in birreria

birreria italiana darsena Alla Birreria Italiana mangi quello che vuoi. All’ora dell’aperitivo puoi scegliere tra oltre 50 birre artigianali, le 10 alla spina variano ogni settimana. C’è una degustazione nuova ogni mese. Per accompagnare la bionda o la rossa, ci sono hamburger, pizza e un tagliere di salumi. Il mercoledì è la serata per sfidare gli amici al “Cervellone”, e nel fine settimana la partite di calcio sono trasmesse sul maxischermo.

L’aperitivo a Milano è un rito. Se decidi di celebrarlo sui Navigli, ripiega senza remore in uno di questi locali e sarai sicuro di bere bene e di mangiare qualcosa. Certo, se poi ti resta quel senso di fame da scacciare, bisognerà correre ai ripari. Butta un occhio in via Vigevano, visto che sei già in zona. Zero fatica ma pancia piena!

Foto di copertina di RAL8022
Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alla newsletter di 2night

ORA PUOI LEGGERE:

I cocktail bar di Milano dove bere cocktail davvero originali

Si fa presto a dire cocktail mixologist ma poi riuscire a bere un drink in grado davvero di stupire il palato non è così automatico. Se ti è capitato di restare un po’ deluso dell’ultimo cockta...

di fabrizio arnhold