I grandi nomi dell'arte della miscelazione a Mestre e Venezia

Non sono un'esperta di cocktail. Tuttavia ho la chiara percezione che il bere miscelato sia un mondo vasto fatto di studi, grandi passioni, sperimentazioni, creatività. Insomma, i barmen, quelli veri, fanno un lavoro bello complesso e per cui provo la stessa ammirazione che sento per i mestieri più antichi e nobili. Per questo, ogniqualvolta mi capita di ordinare un cocktail metto subito in chiaro la mia inesperienza con il barman; e ci tengo a farlo perché mi piace affidarmi alla loro sapienza, scambiare qualche parola sui miei gusti, farmi guidare nella scelta e lasciare che, dietro il bancone, la loro arte si esprima e che la magia si compia.

Samuele Ambrosi - Blind Spot

blind spot mestre cocktailI premi che hanno segnato la sua carriera sono davvero molti, tanto che la sua fama lo precede in diversi Paesi, oltre che nel nostro. Quando si tratta di gin Ambrosi è un'autorità: la sua conoscenza è sconfinata. Grande estimatore del distillato a base di ginepro, la sua bottiglieria ne conta centinaia di etichette. Con il suo Cloakroom ha aperto una breccia nella cultura prettamente enologica trevigiana, dando un nuovo risalto al bere miscelato. Ora la sfida continua con il Blind Spot a Mestre.

Enrico Fuga - Skyline Rooftop Bar

enrico fuga skyline rooftop bar veneziaDopo tante e importanti esperienze, per la prima volta ricopre il ruolo di bar manager allo Skyline Rooftop Bar e si sta dimostrando assolutamente all'altezza. Lo attesta inequivocabilmente il posto (il 6°) nella classifica dei migliori bar manager dell'anno per il 2016. La sua grande professionalità si nota nell'estrema cura dei dettagli, anche e soprattutto nella preparazione dei grandi classici. Il cocktail che più lo rappresenta è l'Old fashioned.

Stefano Moro - La Banque

stefano moro la banque mestreStefano Moro ha stile, non c'è che dire. E il suo locale, La Banque, lo rispecchia. In questa sua ultima avventura ha fatto confluire anni di esperienza: Ciga Hotel, Taurino Platya e l'On the rock sono i luoghi della sua storia di amore e passione con l'arte della miscelazione. Una storia destinata a durare e motivata dal desiderio di realizzare cocktail su misura, in grado di cogliere la personalità e soddisfare i gusti del cliente, senza il bisogno di passare per il menu.

Marino Lucchetti - LondraBar

londrabar veneziaHead Bartender del LondraBar al Londra Palace. Basta questo a lasciar intendere il livello della professionalità di Marino Lucchetti. Anche dopo anni di carriera a Londra e negli hotel a 5 stelle più di prestigio il desiderio di Lucchetti di sperimentare non sente rallentamenti. La sua creatività si riversa nelle rivisitazioni dei cocktail tradizionali e nei miscelati originali, concepiti dalla sua vocazione per il bere bene.

Gennaro Florio - Taverna la Fenice

florio taverna la feniceDa quando la troup di 007 Casino Royale è approdata all'hotel Bauer il nome di Gennaro Florio è stato associato a quella di Daniel Craig. C'era lui dietro al bancone del Bbar a preparare i cocktail al famoso attore. Probabilmente anche ora che tiene le redini dell'american bar alla Taverna la Fenice di star del cinema ne vede parecchie; ma indipendentemente dalle storie che può raccontare sui suoi incontri, Gennaro Florio è tra i grandi interpreti dell'arte del bere miscelato in laguna.

Alessandro Zampieri - Il Mercante

il mercante veneziaIl progetto di Zampieri è ambizioso e portato avanti con umiltà e duro lavoro. L'idea è quella di colmare la distanza tra le -per molti inarrivabili- proposte dei grandi cocktail bar d'hotel e quelle, spesso indistinguibili, dei soliti bar di Venezia, in cui la quantità viene preferita alla qualità. A Il Mercante i suoi drink sono ben studiati, ricercati e si intuisce la lunga sperimentazione che ha preceduto la loro creazione. Sicuramente è più giovane degli altri professionisti qui menzionati, ma altrettanto sicuramente sarà sempre più in vista tra i grandi nomi della miscelazione.

Foto di copertina dalla pagina Facebook di Blind Spot.

Per rimanere sempre aggiornato, iscriviti alla Newsletter di 2Night!

ORA PUOI LEGGERE:

I 3 tavoli più esclusivi da prenotare a Venezia

Cena a Venezia, si, ma nel tavolo più bello del ristorante.

di rossella neri