Ristoranti tra Verona e Mantova, un confine da scoprire nella provincia

Verona e Mantova, sorelle diverse, città che si guardano attraverso la pianura, ognuna posata su acque che si incontrano lontano, ognuna teatro Opere, favole e drammi come Romeo e Giulietta e Rigoletto, sono abbastanza vicine per riconoscersi a vicenda come luoghi di ottima cucina dove fare, ogni tanto, uno scambio gastronomico. Capita così che noi veronesi si vada “oltre confine” per provare sapori nuovi, combinazioni concepite secondo tradizioni e gusti diversi, e anche per vedere facce simaptiche e respirare un’atmosfera che spesso è più aperta e allegra, meno abbottonata di casa nostra. Vieni con me nella terra di Virgilio, a scoprire i tesori di questa provincia confinante, sarà sicuramente una gita di piacere.

Un “pazzo” di pane mantova

Mad Bread, a Ponti sul Mincio (MN), ha un nome che è tutto un programma e che promette follie in cucina, secondo un format ispirato a New York e già aperto a Londra e Shangai. Qui in Italia è in prossima apertura, si tratta di pochi giorni ancor,a ma lo sto tenendo d’occhio perché tu possa essere fra i primi a provare la sua strepitosa cucina internazionale: dai cocktail classici, creativi o personalizzati, al food bakery style con pancakes e brownies, muffin e cookies, cheesecake e apple pie che inondano gli ambienti di profumi invitanti, fino alle proposte per il pranzo e la cena, leggere, gustose e sorprendenti, spesso a base di pesce come l’hamburger di gamberi… Da provare!

A tutto pesce mantova

Il ristorante pizzeria Miramonti si trova a Volta Mantovana (MN) ed ha sia la vocazione per la cucina di pesce sia la vocazione di renderla accessibile; infatti, spesso è capitato di tirarsi indietro di fronte a una cena di pesce per paura dei costi proibitivi, mentre qui il prezzo è giusto, e sapore e varietà sono tantissimi! Vuoi una carrellata? Eccoti accontentato: Crudo di mare, Aragostelle alla catalana, Capesante al gratin, Cozze e vongole al cartoccio, Paccheri al granchio reale, Tagliolini ai frutti di mare, Linguine all’astice, Risotto alla pescatora, Fritto di calamari, Scampi e gamberoni al sale, Pesce spada alla livornese, Crostacei alla catalana.

Café chantant mantova

Al Teatro Bistrot si trova in centro a Goito (MN) proprio di fronte allo storico teatro, di cui ricorda gli echi e riprende il nome. È un locale diurno in cui consumare un’ottima colazione o fermarsi sempre per un caffè, godendo del clima cordiale e amichevole dell’ambiente, gestito con tanta gentilezza e un sorriso sempre pronto. Per una pausa pranzo veloce ma ben preparata, con piatti semplici a base di prodotti freschi, o per un aperitivo suggestivo e ben fornito, se passi da queste parti puoi fermarti senza paura.

In riva al fiume mantova

Sempre a Goito (MN) si trova Il Mulino di OZ. Con questo nome un po’ magico e un po’ storico, in una location incredibile e suggestiva, un antico mulino del 1500 situato in riva al fiume Mincio, immerso nel verde e animato da musica dal vivo, questo è un locale tutto da vivere, dal cibo al bere all’atmosfera unica che si trova. Qui si tengono moltissime feste, cene e cocktail, le serate di musica dal vivo si abbinano in tema con la cucina e i menù degustazione, nel weekend si fa casino fino a tardi e poi, se hai voglia di uno spuntino con birra, trovi taglieri di salumi, carpacci e formaggi con mostarde.

Mediterraneo chic mantova

Torniamo oltre il confine, nel veronese al Ristorante il Gambero, in Località Casa Brugherio (alle porte di Valeggio sul Mincio), per scoprire un ambiente casual chic in cui la cucina mediterranea non è mai stata tanto valorizzata nelle sue varianti del pesce. Qui lo chef Giacinto incanta i palati più esigenti con le sue famose specialità: l’antipasto Gambero (carpaccio di tonno, salmone e polipo; gratinato di cozze, capesante, gamberetti e scampi), la Catalana di crostacei, le Crudités, i pesci al forno, le Linguine all’astice, gli Spaghetti allo scoglio, il Fritto misto e il Rombo alla mediterranea. Fra gli interni curati e gli esterni con giardino e piscina, la tua serata sarà sempre un successo.
 
Foto crediti ho visto nina volare su Flickr
Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter! 

ORA PUOI LEGGERE:

La colazione giusta per ripartire dopo le ferie, a Verona e dintorni

Immagina se Audrey Hepburn avesse rimirato le vetrine di Tiffany mangiucchiando un tramezzino al posto del croissant, trasformando in moderno un classico e seguendo la moda del brunch, che non è più...

di camilla cortese