I 10 quartieri più cool del pianeta

Quartieri colorati, pittoreschi, vivaci e strani a spasso per il mondo ...

 
Ci sono città che, da sempre, sono tra le mete preferite dai turisti di tutto il mondo. Roma, New York, Londra, Berlino, Parigi, capitali che ci rubano il cuore. Ma esistono anche dei quartieri, magari in delle città meno gettonate (non sempre!) dal turismo, dove il tempo si ferma regalandoci una immagine, uno scatto, che non andrà mai più via dalla nostra mente.
Sono i quartieri più cool del pianeta, quelli che hanno davvero qualcosa di toccante, di particolare, di indimenticabile.
Lonely Planet ce ne propone 10 e noi vogliamo riproporteli, sì, perché, almeno una volta nella vita, vale la pena scovarli …
Pronto per questo viaggio un po’ diverso dal solito che ti farà venire un’incredibile voglia di fare il biglietto e partire?

San Frediano, Firenze

Un post condiviso da uletta 2♠ (@ula_uletta) in data:


Mai sentito parlare di Borgo San Frediano? Se sei fiorentino o sei stato almeno una volta a Firenze, sicuramente saprai di cosa stiamo parlando. Sulla sponda meridionale del fiume Arno, tra artigiani e hipster, sorge questo caratteristico quartiere, fatto di piccole stradine e sottili marciapiedi. Ed è qui che si trovano alcuni dei localini più ricercati e cool della città: da Gesto, un locale d’epoca, arredato sula base del riciclo creativo, famoso per i suoi tapas, a Mad Souls & Spirits, cocktail bar tra i più trendy della città, dove assaggiare i mix realizzati da Neri Fantechi e Julian Biondi. Andando ancora più nel cuore di Borgo San frediano, troviamo poi Kawaii, il primo sakè bar d’oltrarno.

Seongsu-dong, Seoul

Un post condiviso da Mike Kim - 김마이크 (@mikekimsf) in data:


Fai un viaggio a Seoul almeno una volta nella vita e ricordati di passeggiare attraverso Seongsu-dong. Fallo durante le ore di lavoro, quando il profumo dell’inchiostro pesante, proveniente dalle presse in zona, ti inebrierà facendoti immergere a pieno nella vita intensa di questo quartiere. Passa per il Wulliamsburg, locale dallo stile industriale, i cui locali – un tempo fabbriche e depositi abbandonati – sono stati trasformati in caffè, ristoranti, gallerie e negozi. Passa poi alla caffetteria Daelim Changgo, sorseggia un’altra tazza di caffè al Cafè Onion o allo Zagmachi, non te ne pentirai.

Il Triangolo, Lisbona

Un post condiviso da Catarina (@joanofjuly) in data:


Tra Barrio Alto, il quartiere Santos e il parlamento, lì dove passa il tram numero 28. Proprio qui, all’intersecarsi di 3 strade, nasce quel magico quartiere denominato “Il Triangolo”. Qui gli affitti sono davvero bassi e, proprio per questo, la zona è abitata prevalentemente da una nuova generazione di creatici ed imprenditori che hanno dato un nuovo volto ai negozi di antiquariato polverosi e ai vecchi ristoranti. Tanti, in questo quartiere, sono i negozi di nicchia da visitare: la libreria di viaggi Palavra de Viajante, il venditore di tè personalizzato Companhia Portugueza do Chà, il negozio di articoli da boutique Mercearia Poco dos Negros. E, dopo un bel giro, e del buon shopping, ci vuole un caffè da Il Mill (che la sera si trasforma in un wine-bar-by-night molto cool) o da Hello, Kristof.

Vesterbro, Copenaghen

Un post condiviso da @grizzly_and_cub in data:


Vesterbro
, quartiere fresco e colorato di Copenaghen è noto per essere il quartiere con la street art più bella della città e per avere negozi, mercati di strada, ristoranti e bar in ogni suo angolo. Fermati per un brunch al Mad & Kaffe o a Granola, passa per la zona del Kodbyen Meatpacking e fai un giro al nuovo WestMarket: potrai comprare tante delizie alimentari e gustare delle buonissime birre artigianali nei tanti birrifici della zona come il Mikkeller e il Fermentoren.

Business Bay, Dubai

Un post condiviso da J&J (@juraev_95) in data:


Il nome non è dei più sexy, ma Business Bay sta diventando, sempre di più, uno dei quartieri più emozionanti di Dubai. L’area, reinventata, è divenuta ideale per il tempo libero sul lungomare. Una passeggiata lunga 12 km con traghetti che partono cerso la Dubai Marina del nord e il quartiere storico di Al Fahidi. Tra qualche tempo, proprio lì, ci saranno parchi, porti turistici, hotel, caffè, negozi. Un quartiere in evoluzione, affascinante da veder sviluppare passo dopo passo.

Damansara Heights, Kuala Lumpur

Un post condiviso da (@cyik_m) in data:


A Kuala Lumpur, la città più grande della Malesia, si trova il quartiere di Damansara Heights, anche conosciuto come Bangsar. Ristoranti e comodità cosmopolite per divertirsi e per mangiare qualcosa di buono. Al Sitka, al Ben’s Independent Grocer, o all’elegante Torii-whiskey. Puoi fermarsi alla caffetteria-panetteria Huckleberry o al ristorante indiano Skullduggery. Un’esperienza tutta da vivere.

Sunset Park, New York

Un post condiviso da @inkandblock in data:


Vietato andare a New York senza fermarsi al Sunset Park, qui il successo dell’arte e del commercio hanno creato uno dei quartieri più emozionanti di Brooklyn. Al di sotto del Park Slope, ai confini del Green-Wood Cemetary, il Sunset Park ospita un mix di culture e tradizioni diverse. Dalla Chinatown di Brooklyn alla comunità dell’America latina con bar e locali accoglienti, fino alla storica sala da bowling Melody Lanes. Tutto questo è Sunset Park.

Botafogo, Rio de Janeiro

Un post condiviso da #minhalentemeuolho (@minhalentemeuolho) in data:


Gli affitti a Botafogo sono bassissimi, i collegamenti ottimi e per questo Botafogo è diventato uno dei quartieri più cool e frequentati di Rio. Tra giovani chef, imprenditori e creativi emergenti, questa è una delle zone più fresche e vivaci della città. La vita notturna è sorprendente, i bar gastronomici, come il CoLAB e la Void house of food, sono uno dei punti di forza e, sempre di più si sta diffondendo la cultura del ramen e del cibo di strada. Qui si trovano il WineHouse e il SouthFerro, tappa imperdibile per gli amanti dei vini d’eccellenza e della pizza gourmet.

Frelard, Seattle

Un post condiviso da Maxwell Kullaway (@333fabmax) in data:


A Seattle, tra alcuni dei quartieri più popolari, si trova Frelard, una nuova realtà che sta prendendo forma a poco a poco. Tra ristoranti, birrerie e cocktail bar, tutto è assolutamente piacevole. Vale la pena fare una sosta al Leary Traveler, che accoglie i viaggiatori per un cocktail, o da Hale’s Ales, una delle birrerie più antiche di Seattle. Buona la pizza da Frelard Pizza Company, buona la carne da Giddy Up Burgers. Ricordatelo: Seattle è anche Frelard!

Tooting, Londra

Un post condiviso da Dana Cramer (@onemississippi) in data:


Forse Londra l’avrai visitata tante volte, ma sei mai stato al Tooting? A sud della città britannica, da qualche anno, si è sviluppato un quartiere fresco. Spalle a spalla con Wimbledon, Earlfield e Balhan, Tooting è caratterizzato da creatività, originalità e multiculturalismo. Sulla sua strada si trovano tanti locali etnici e asiatici, come il Dosa n Chutny e l’Apollo Banana Leaf. Segna in agenda anche The Castle, The Antelope e The Little Bar. E a Tooting c’è anche la piscina più grande del Regno Unito, la Tooting Bec Lido.

ORA PUOI LEGGERE:

Dal bar al ristorante: i locali da non perdere a Trastevere

Itinerario per una serata al quartiere più famoso di Roma

di elsa ricucci