I locali dove prendere il bicchiere della staffa a Brescia

L’aperitivo è ormai lontano, la cena è stata più che soddisfacente in quel nuovo ristorante e poi la serata è proseguita tra un locale e l’altro, a salutare gente qua e là. È quasi ora di tornare a casa ma…non senza un’ultima bevuta. Quali sono dunque quei locali che chiudono tardi a Brescia, dove prendere il bicchiere della staffa?

Atmosfera underground

lioLio Bar, via Togni 43 Brescia, tel. 030.2906242
In cima alla mia lista metto il Lio Bar, il celebre locale bresciano sui binari che propone il martedì, venerdì e sabato sera musica dal vivo indie, rock, pop, blues, punk o garage beat. Un posto storico, dall’atmosfera underground, dove ascoltare musica ma bere anche una buona birra o ottimi cocktail (prova il long Island, se il tuo bicchiere della staffa dev’essere strong…). È aperto nel weekend fino alle 4/5 del mattino.

Ultimo bicchiere e panino

mr allsoppMr. Allsopp, via S. Zeno 13 Brescia
Se preferisci invece sederti in un posto tranquillo e magari ordinare a contorno anche un buon panino o un piatto di patatine scegli il pub birreria Mr. Allsopp. Ci puoi andare anche per vedere le partite e propone serate in musica, spesso con karaoke. È da annoverare tra i locali che chiudono tardi a Brescia perché ci puoi andare anche in questo caso fino alle 4/5 del mattino.

Fine serata in musica

nave harlockNave di Harlock, via Marziale Ducos 2/b Brescia, tel. 335.7166339
Una realtà che fonde cultura, arte ed intrattenimento, affacciata sul verde del Parco Ducos. Si descrive così la Nave di Harlock, ampio locale che ospita la Latteria Molloy, dove ascoltare musica dal vivo sorseggiando un cocktail o un bicchiere di vino. È aperto fino alle 3 e tra nomi noti, feste a tema e spettacoli di vario tipo te lo consiglio non solo per il bicchiere della staffa ma anche per trascorrerci buona parte della tua serata post cena.

La birreria

orso furiosoL'orso furioso, viale Sant'Eufemia 26 Brescia, tel. 339.3656415
Se quella che cerchi è invece una birreria in piena regola allora opta tra i locali che chiudono tardi a Brescia per L’orso furioso, in zona Sant’Eufemia. Venerdì e sabato anche qui troverai musica dal vivo se non arrivi troppo in là nella serata, eventi che vedono protagoniste in particolar modo tribute band rock, anche in acustico. E insieme alla tua pinta di birra della staffa potrai anche mangiare qualcosa di gustoso.

Il pub inglese

black sheepBlack Sheep, via Tosio 15/a Brescia, tel. 030.290553
Gli ultimi due posti che ti consiglio non chiudono tardi rispetto alla media dei locali bresciani (nel weekend alle ore 2) ma sono ottimi per il bicchiere della staffa, se hai voglia di sederti per fare le ultime due chiacchiere con gli amici di sempre. Il primo si trova in pieno centro storico: è il Black Sheep, tipico pub inglese dove puoi prendere ad esempio un’ottima birra (ma ti segnalo, se hai fame, anche gli hamburger e le pizze).

Birra, cocktail e cucina domestica

devil kissDevil Kiss, via della Ziziola 105 Brescia, tel. 328.7356354
Il secondo locale che non chiude tardissimo ma non è affatto male per concludere la serata è anch’esso storico: ti parlo del Devil Kiss – Urban Brew Pub, in via della Ziziola, birreria “con cucina domestica”, completamente rinnovata. Qui puoi scegliere tra sei birre alla spina a rotazione mensile, cocktail miscelati con oltre 50 etichette tra gin, vodka e rhum, altrettante etichette di spiriti, una tisana se vuoi concludere in modo tranquillo la serata oppure, perché no, magari un panino gourmet o qualche stuzzichino da condividere. Ci tornerai, in altro orario, per gustare un piatto altoatesino.

Immagine di copertina: CC Dani Lutolf da Flickr

Vuoi essere sempre aggiornato sui locali bresciani? Iscriviti alla newsletter!

ORA PUOI LEGGERE:

Vegetariani e vegani: i posti giusti a Brescia per la pausa pranzo o una cena coi fiocchi

Non solo un nuovo modo di alimentarsi, ma un’esigenza e uno stile di vita che riguarda sempre più persone. Stiamo parlando della scelta vegetariana o l’ancor più drastica vegana, la cui filosofi...

di laura sorlini