Non fiori o cioccolatini, ma una mangiata come si deve. Ecco i locali di Pescara in cui trascorrere il San Valentino

Ho passato tutta la gioventù a cercare di darmi un tono, a precisare che San Valentino non l’avrei festeggiato, a schifare commercialate come fiori, peluches, cuscini a forma di cuore ultra trash, biglietti con su scritte frasi sdolcinate da diabete. Eppure devo confessare che la mia ostentata indifferenza verso il 14 febbraio si è sempre piegata davanti alla mia più grande passione, il cibo. Sì, vince sempre lui e io anche a San Valentino voglio godere della mia beata ipocrisia davanti a una pasta allo scoglio, una frittura, un calice di buon vino e mille altre ghiottonerie. Mi consolo pensando di non essere la sola tanto corruttibile dalla buona cucina. So che anche tu non aspetti altro che legittimare una mangiata infrasettimanale in nome del romanticismo. Quindi su, dai un occhiata alle diverse alternative che Pescara offre e sorprendi il tuo partner. Ricapitolando: non fiori o cioccolatini, ma cene e bevute.  

Intimamente pescarese

mastroSe hai voglia di una cenetta romantica in cui poter provare qualcosa di nuovo ma allo stesso tempo goderti i sapori autentici, quelli della tradizione, il mio consiglio è Mastro. Mi spiego meglio: tutto ciò che ti vien servito nel piatto è prodotto nella stessa cucina del ristorante, con materie prime acquistate esclusivamente da piccoli produttori. Al comando, con la sua creatività, il giovane chef Roberto, ex allievo del tre stelle Michelin Niko Romito. Atmosfera e intimità, poi, di certo non mancano; l'ambiente, estremamente curato ospita un massimo di venti coperti. Per la serata di San Valentino è stato pensato un particolare menu degustazione ma è possibile anche ordinare alla carta. In entrambi i casi entreè di benvento e bollicine ad accoglierti.

Menu degustazione
Antipasto: Polpo Arrosto, topinambur e cime di rapa
Primo: Risotto acquerello, burro acido, barbabietola e parmigiano stagionato 30 mesi
Secondo: Petto d'anatra, riduzione di arancia rossa e pistacchio salato
Dessert: Tartelletta crema, frutto della passione e meringa
Costo: 50 euro a persona vini esclusi

Intimamente sushi

giappoLe nuove generazioni, ma non solo, sono sempre più pazze di sushi. E fanno bene, perché il sushi e la cucina nipponica in genere, tra i vari meriti hanno quello di smentire la terribile equazione: se una cosa mi piace tanto fa per forza ingrassare. Ok, questo non legittima abbuffate giornaliere, ma San Valentino mi sembra un ottimo pretesto per una cena jappan style. E allora Giappo, con la sua proposta, cade a pennello, anche per il carattere intimo e raccolto del suo ambiente, non così frequente quando si parla di ristoranti di sushi. E riguardo alle pietanze stesse, dimenticati le portate da massa. La cucina di Giappo non è una catena di montaggio, ogni piatto è quasi una creazione artistica, raffinato nel gusto oltre che nell’impiattamento. Ecco la proposta per San Valentino:

Menu
- Tartare di tonno e salmone
- Tataki di capesante: capesante scottate con salsa tataki
- Sushi: Roll e Nigiri
- Teryaki Moriawase: Ricciola, tonno, e gamberone piastrati in salsa Teriyaki
Dessert: Dolce al cioccolato e passion fruit
Bevande: Marsuret “Il Soller” Valdobbiadene Prosecco superiore extra dry
Costo: 80 euro a coppia

Sushi per tre 

chef nestorMarito moglie e amante? Certo che no; con il numero tre mi riferisco ai ristoranti aperti ormai da Chef Nestor testimonianza di quanto la sua cucina abbia subito conquistato gli abitanti del posto (che di pesce, da pescaresi, ne sanno). Due si trovano nel centro di Pescara, uno a Chieti e per la serata di San Valentino presentano l'identico menu. Basta perciò che tu scelga quello che ti è più comodo. Tieni presente, però, che allo Chef Nestor 2, quello in Viale Regina Elena, trovi anche Assunta Mena e Donne in Jazz Trio ad accompagnare la serata con la loro musica. 

- Otòshl: tartare di tonno con frutto della passione
- Ebi Bata-yaki: gamberoni conditi con burro al lime giapponese e insalata
- Gyoza Ramen: brodo di carne con spaghetti freschi, ravioli di pesce e verdure
- Sushi Moriawase: nigiri e maki misti al centro del tavolo
- Kara-age: frittura mista (pesce bianco, gamberi e calamari)
Dessert: Cotton Cake al lampone
Bevande: Vino Cococciola Marchesi De Cordano
Costo: 45 euro a persona

L’amour a la mer

brancaleòSe nell’anima ti senti un po’ parigino, o comunque l’Art Noveau ti ha sempre affascinato, il giorno di San Valentino puoi sfogare il tuo romanticismo da Brancaleò, delizioso bistrò in pieno stile liberty. Tutto riporta a quel tempo e quei luoghi, a cominciare dall’arredamento: carta da parati, tavoli in ferro battuto, riproduzioni di manifesti dell’epoca alle pareti. Cucina locale con influenze francesi, raffinata e succulenta al tempo stesso. Ecco il menu per il 14 febbraio:

Menu
Antipasti: Insalatina di mare e coriandolo di ortaggi, Trancio di crostata salata alle pere e pecorino, Bocconcini di pesce spada con croccante di pistacchio e arancia
Primi: Vellutata di sedanorapa al tartufo, Crepes ai carciofi e crema di parmigiano
Secondo: Filetto di maiale con dadolata di porcini e patate al forno
Dessert
Costo: 26 euro a persona bevande escluse.

Osteria romantica

da nonna brunaUn locale estremamente intimo e non troppo formale, specializzato magari nella cucina del pesce? Se desideri questo per San Valentino ti consiglio Da Nonna Bruna, osteria curata nei minimi dettagli, con la particolarità di privilegiare, ma anche valorizzare, prodotti e materie prime del territorio, dal pescato, all’olio, ai vini. Neanche a dirti che quel che bolle in pentola viene acquistato il giorno stesso, e che lo staff ti sa davvero conquistare con la sua simpatia e cordialità, a cominciare da Lorenzo, il titolare. Se non credi a me, ti dico solo che questo bel localino di Pescara è stato selezionato dall’Accademia italiana della cucina. 

Menu
Antipasti: Sfere di melograno e gambero rosa al Lime, Tegamini di mazzancolle ananas e rucola, Cornettino salato farcito di alici e crema di capperi, Crostino di cuore di baccalà su burrata di Adria
Primi: Timballino di freschezza di mare, Cappellotti in brodo di pesce
Secondo: Trancetto di spigola in crosta con crema di cavolfiore
Dessert: Piccola pasticceria 
Costo: 45 euro a persona

Foto copertina dalla pagina Facebook di Da Nonna Bruna 


Per rimanere sempre aggiornato iscriviti alla Newsletter di 2night

  • Ora / Giorni:
  • Questo evento è passato
ORA PUOI LEGGERE:

10 pizzerie imperdibili a Pescara e dintorni

(aggiornamento Giugno 2017) Complici la crisi, le pay-tv, l'home theatre e il download più o meno legale, l'accoppiata pizza e cinema, nel tempo, è andata un po' scemando. Ma se del cinema puoi farn...