Specialità carne: i ristoranti da conoscere a Milano

Avviso ai lettori: chi è vegetariano, o vegano, non riterrà d’interesse alcuno il pezzo che segue. Motivo? Piuttosto semplice: è rivolto ai carnivori convinti, che vogliono mangiare dell’ottima carne a Milano. Tra tagli pregiati e più economiche interiora, per me sempre meglio alla griglia, ma come non citare una fiorentina preparata al sangue? Insomma, ci facciamo un giro tra i ristoranti di Milano che ogni cultore del taglio ben cotto, ma va benissimo anche al sangue o cottura media, dovrebbe conoscere per concedersi una cena dal gusto indimenticabile.

Se sei convinto che la carne migliore sia solo una prerogativa dei ristoranti toscani, ti dovrai ricredere. Anche la cucina altoatesina in fatto di carne ha un’ottima tradizione, immancabile anche un giro tra i ristornati argentini! Molti ristoranti offrono anche un menù vegetariano.

Tartara dallo stile sudtirolese

tartare delicatessenUn ristorante che ti colpisce. Delicatessen è un angolo di Alto Adige in viale Tunisia, a Milano. Cinque sale, atmosfera calda, domina il legno e lo stile baita. I sapori sono quelli autentici del Sudtirolo, ogni ingrediente esalta il territorio. I carnivori apprezzeranno la tartara di manzo da 200 grammi con pane di farro tostato e burro, oppure il filetto di vitello in crosta con salsa al vino St. Magdalener, verdure e purè di patate. Riserva uno spazio per i dolci perché sono eccezionali: ottime le frittelle di mele con salsa alla vaniglia, ma è impossibile non assaggiare lo strudel di mele tiepido in pasta frolla con gelato alla crema.

La classica fiorentina alle Colonne

trattoria toscana milanoUn classico in corso Porta Ticinese. La Trattoria Toscana è il posto perfetto per concederti una classica fiorentina. Puoi optare per il menù speciale a 50 euro con fiorentina per due persone, contorno, caffè e due calici di Chianti. Tra gli antipasti da segnalare c’è il prosciutto di cinta senese a coltello o il Lardo agli aromi. Tra i secondi, oltre a proposte di pesce, non manca il filetto lardellato con patate saltate e la costata di manzo nostrana alla griglia. La cantina dei vini non si fa mancare etichette da tutta Italia, con un’attenzione particolare a rossi pregiati come il Barbaresco Teorema Docg Molino.

Solo carne argentina pregiata

el carniceroEl Carnicero, siamo in via Spartaco, dietro Cinque Giornate, colpisce anche per i complementi d’arredo: grandi specchi, candelabri e lampadari che richiamano la tenute nelle pianure del Sudamerica. Si servono solo tagli di carne argentina pregiata: carpaccio e filetto ma anche animelle e rognoni, che rivendicano un posto tra piatti gourmet, facendo scordare le loro origini legate alla cucina più povera. Tre sale, cucina a vista organizzata intorno alla griglia. Sulla scelta del vino di accompagnamento, puoi sbizzarrirti tra etichette argentine e cilene.

L’angus USA in Corso Como

la griglia di varrone milanoA Milano per bissare il successo del ristorante di Lucca. Aperto da circa tre anni, in via Tocqueville 7, La Griglia di Varrone è nel bel mezzo delle movida di Corso Como. Arredamento moderno e carne di qualità. La brace è a vista, ci passano diversi tagli: dalla razza piemontese e i salumi di cinta senese, ma anche il Black Angus americano o australiano, il maiale iberico Joselito, il poulet de Bresse, l’agnello aragonese e anche la dolcissima marezzatura del manzo Kobe. In cantina abbonando etichette biologiche e biodinamiche.

Un altro pezzo di Argentina a Milano

el porteno ristorante argentino carne milanoAnzi due. El Porteno ha due ristoranti, in viale Gian Galeazzo e viale Elvezia, il successo ha portato al raddoppio. Si mangiano empenadas di molti tipi di carni, servite crude a sashimi e grigliate, ma c’è anche un menù per vegetariani. Conto non leggerissimo a fine serata.

La carne appena fuori Milano

ristorante macelleria motta giardino L’esperienza è quella della macelleria di famiglia e lo si capisce già dal nome. Ristorante Macelleria Motta, sulla Padana, tra Gessate e Bellinzago Lombardo, periferia est di Milano, è un inno alla carne di qualità italiana. E’ da qualche anno che non torno a cena, ma mi ricordo una sala con i tagli di carne piemontese in bella vista, una cella-vetrina che non stona con l’ambiente formale. Io avevo mangiato il tris di tartare, servito in una scenografica piramide. Da provare anche il bollito con salsa verde e mostarda e il bisteccone di bue frollato per quaranta giorni.

Foto di copertina di La Griglia di Varrone Milano

Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alla newsletter di 2night
 

ORA PUOI LEGGERE:

I ristoranti di Milano dove organizzare una perfetta cena aziendale di Natale a prova di capo

A me comincia a salire un’ansia pazzesca. Il Natale è così, o si odia o si ama. Ma a parte la gioia di scartare i regali sotto l’albero, che ho smarrito da quando, ahimè, non sono più un pargo...

di fabrizio arnhold