Dino Plasmati chiude la rassegna Wine Jazz & Friends dedicata alla Guitar Legacy

Domenica 18 Marzo Gaetano Serravezza presenta le birre di 32 Via dei Birrai a La Gatta Buia

Il 18 marzo alle 20,30 l'ultimo appuntamento della rassegna Wine Jazz & Friends de La Gatta Buia sarà dedicato alla degustazione delle birre artigianali di 32 Via Dei Birrai (Oppale, Nebra, Admiral), abbinata all'aperitivo slow, in compagnia di Gaetano Serravezza, titolare del Groove  Beer di Matera, nonchè esperto di settore che spiegherà prodotti e accostamenti. Grande carica infonderanno le note dei brani di diversi chitarristi e compositori jazz selezionati: Pat Metheny, chitarrista e compositore statunitense, tra i più famosi e apprezzati ancora in attività jazz, nonchè fondatore e leader del Pat Metheny Group; George Benson, chitarrista, cantante e compositore statunitense, considerato uno dei più raffinati ed eleganti della scena mondiale, dotato di uno straordinario talento vocale ; Pat Martino, chitarrista e compositore statunitense jazz di origini italiane (considerato da molti musicisti uno dei migliori di sempre nel suo genere); Grant Douglas Green, chitarrista e compositore statunitense tra i più importanti del jazz afroamericano.

Le note della chitarra saranno quelle di Dino Plasmati, materano di nascita dal 1972 e che ha inorgoglito la sua città con soddisfazioni artistiche di ogni tipo: dalla fondazione del Meridiana Group dal 1987 ne ha fatta di strada, entrando a far parte dell' ORCHESTRA UTOPIA (orchestra composta da trenta musicisti provenienti da iverse parti d'Italia) diretta da Bruno Tommaso e tenendo concerti in Italia e all'estero di risonanza internazionale quali "TIME IN JAZZ" di Berchidda, RUMORI MEDITERRANEI" di Roccella Ionica, "JAZZ & CO" di Como; "Eddie Lang Jazz Fest" di Monteroduni; "Summertime IN JAZZ" di Prato, "GEZZIAMOCI" di Matera per sei edizioni e tanti altri. E' stato arrangiatore e orchestratore di films e musicals di successo (cfr. Chicago, Evita, South Park e tanti altri) e ha tenuto svariati seminari in scuole medie di 1° e 2° grado in Conservatori, sia come docente sia come assistente, collaborando con Ettore Fioravanti ai seminari sull'improvvisazione tenuti presso il Conservatorio di Matera. Hanno scritto di lui riviste specializzate tra cui: Corriere della Sera, Repubblica, Jazz Hot!, Chitarre, Guitar Club, Ritmo, Tutto Chitarre, Gazzetta del Mezzogiorno, Jazzit!, Jazzitalia, Liberalia, Jazz Convention, All About Jazz e altri quotidiani nazionali e locali. É docente titolare di chitarra presso la scuola media statale "G. Pascoli" di Matera. Collabora in qualità di critico musicale con la rivista Liberalia, con il portale del jazz Jazzitalia e Jazz Convention. Ha collaborato con la rivista Jazzit. É, inoltre, autore del libro Egidio R. Duni-Duny tra Italia e Francia edito dalla casa editrice Altrimedia_Matera/Roma. 

Il piano suonerà sotto le dita attente di Vittorio Palmisano, musicista che ha iniziato a studiare il pianoforte dall’età di 13 anni come autodidatta. Approfondisce lo studio dello strumento e dell’armonia con il M° Davide Santorsola. Frequenta le masterclass con i pianisti Helen Sung, Dado Moroni e con il sassofonista Barend Middelhoff. Si è esibito sul palco di Umbria Jazz 2016 con il Giovanni Angelini Open 4et nell’ambito del concorso Conad Jazz Contest.

Il basso sarà governato da Antonello Losacco, bassista, contrabbassista e compositore. Si è formato sotto la guida di docenti di fama internazionale tra cui spiccano Roberto Ottaviano, Dominique Di Piazza, Maurizio Quintavalle, Vincenzo Maurogiovanni. Laureato in musica jazz con la votazione di 110 e lode al Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari, sta attualmente ultimando il Biennio di specializzazione di secondo livello. Svolge intensa attività concertistica spaziando tra generi musicali eterogenei.

Alla batteria Marcello Nisi, classe 1969, figlio d'arte (padre pianista e compositore classico e jazz), che comincia i suoi studi musicali in tenerà età diplomandosi a 21 anni in violoncello. Ha svolto intensa attività concertistica in ambito classico, diretto da prestigiosi direttori d'orchestra, e suonando con solisti classici di fama internazionale. Contemporaneamente agli studi classici, coltiva la passione per il jazz e la batteria dal sound prettamente afro-americano ma che approda ben presto a batteristi da uno stile differente quali Elvin Jones, Roy Haynes, Tony Williams, Jack Dejohnette e tanti altri. Ha suonato in importanti rassegne nazionali ed internazionali e si è esibito nei più importanti jazz club italiani ma anche esteri. 

wine jazz&friends, la gatta buia

Costo: € 25
E' gradita la prenotazione
La Gatta Buia - via Margherita, 92 (già via delle Beccherie) - Matera
Tel: 0835256510
E-mail: lagattabuia75100@gmail.com

  • Ora / Giorni:
  • 20:30
  • Questo evento è passato

La Gatta Buia

Via Delle Beccherie 92, Matera Matera (MT)

Se qualità e stagionalità dei prodotti, oltre all’accoglienza riservata ai propri clienti, bastano a fare di questo locale un posto dove trascorrere serate indimenticabili,...leggi...

ORA PUOI LEGGERE:

3 taverne per assaggiare la miglior cucina greca di Napoli

Ho scoperto il cibo greco durante le prime vacanze con gli amici nelle Isole della Grecia, quelle dove vai con sacco a pelo e voglia d’avventura. E da allora, tutte le volte che ho nostalgia delle v...

di arianna esposito