10 grandi mostre da vedere in questa primavera estate 2018

Appena smontati gli allestimenti delle esposizioni dell'autunno inverno, si volta pagina e cambia stagione. Una selezione tra le mostre evento da non perdere.

Un viaggio che parte dal Rinascimento per giungere al Cubismo, attraversando Realismo, la stagione della Belle Époque e della Metafisica. Attorno a questi periodi della storia dell’arte ruoteranno alcune delle grandi mostre che inaugurano la primavera e l'estate espositiva. Mostre di respiro internazionale in tutta la Penisola, raffinati percorsi espositivi che diventano anche lo spunto per un week end nella Capitale, a Milano, Firenze, Veneto e molto altro. Da Boldini a Picasso, i grandi nomi non mancano. Ecco una selezione di 10 mostre da non perdere.

“Frida Kahlo. Oltre il mito” presso il MUDEC Museo delle Culture di Milano (Fino al 03.06.2018)
bgnb
La mostra riunisce in un’unica sede espositiva per la prima volta in Italia e dopo quindici anni dall’ultima volta tutte le opere provenienti dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e dalla Jacques and Natasha Gelman Collection, le due più importanti e ampie collezioni di Frida Kahlo al mondo, e con la partecipazione di autorevoli musei internazionali che presteranno alcuni dei capolavori dell’artista messicana mai visti nel nostro Paese.

“Boldini. Ritratto di signora” presso la Galleria d’Arte Moderna (GAM) di Milano (Fino al 17.06.2018)
nbghn
Una selezione di 30 opere, tra dipinti, disegni e pastelli, concessi straordinariamente in prestito dal Museo Giovanni Boldini di Ferrara e in dialogo con le opere della GAM di Boldini e di Paul Helleu, suo amico ed emulo e come lui protagonista della Belle Epoque parigina. La mostra intende presentare l’elaborazione da parte di Boldini di uno stile moderno, personale e ricercatissimo dalla committenza internazionale, nella definizione del ritratto femminile mondano e aristocratico, con una serie di opere risalenti al primo ventennio del Novecento.

"Picasso. Capolavori dal Museo Picasso, Parigi" presso il Palazzo Ducale di Genova (Fino al 06.05.2018)
bfgb
È l’artista che più profondamente ha segnato l’arte del Novecento, rivoluzionandone il metodo e i canoni estetici. Lui, che ancora adolescente possedeva già una eccezionale maestria tecnica, nella sua lunga e instancabile ricerca artistica giunse ad abbandonare i virtuosismi, in favore di un’arte diretta, energica e vitale. La mostra presenta una selezione di opere provenienti dal Musée Picasso di Parigi, suddivise in sezioni tematiche, che permettono di ripercorrere la straordinaria avventura umana e creativa dell’artista.

“Auguste Rodin” presso il Museo di Santa Caterina di Treviso (Fino al 03.06.2018)
bfcgb
Treviso è stata scelta dal Musée Rodin di Parigi per accogliere la mostra conclusiva delle Celebrazioni per il primo centenario della scomparsa di Auguste Rodin (1840-1917), completando così il programma di grandi esposizioni che quest’anno ha già coinvolto tra gli altri il Grand Palais a Parigi e il Metropolitan a New York. Mostra, quella nel Museo di Santa Caterina, promossa dal Comune di Treviso e da Linea d’Ombra.

“1948: la Biennale di Peggy Guggenheim” presso la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia (Dal 25.05.2018 al 25.11.2018)
bnfgcnb
Nel 2018 ricorre il 70° anniversario dell’esposizione della collezione di Peggy Guggenheim all’interno delle sale del Padiglione Greco alla XXIV Biennale di Venezia. Era la prima volta che la collezione di Peggy veniva esposta in Europa. Il suo museo per festeggiare l’anniversario ricrea l’ambiente del Padiglione allestito in quell’occasione dal celebre architetto veneziano Carlo Scarpa.

"Canova, Hayez, Cicognara. L'ultima gloria di Venezia" presso le Gallerie dell'Accademia a Venezia (Fino all'8.07.2018)
bghn
Nell’anno delle celebrazioni del bicentenario dell’apertura del museo l’esposizione costituisce l’occasione per onorare un momento speciale della storia artistica della città, rievocando quella stagione di rilancio culturale iniziata nel 1815, con il ritorno da Parigi dei quattro cavalli di San Marco, opera simbolo della città. Il regista indiscusso di questa congiuntura fu il conte Leopoldo Cicognara, intellettuale e presidente dell’Accademia di Belle Arti, che insieme all’amico Antonio Canova, nume tutelare di questo progetto, e a Francesco Hayez, lavorò per dare vita ad un museo di rilievo internazionale.

"Stati d’animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni" presso Palazzo dei Diamanti di Ferrara (Fino al 10.06.2018)
hgn
La nuova mostra di Palazzo dei Diamanti si propone di posare uno sguardo nuovo sull'arte italiana di fine Ottocento. Nella rassegna è infatti indagata per la prima volta la poetica degli stati d’animo e con essa uno dei fondamentali apporti del nostro paese all'arte moderna. Sono presenti opere manifesto quali "Ave Maria a trasbordo" di Giovanni Segantini, la "Maternità" di Gaetano Previati, il trittico degli "Stati d’animo" di Umberto Boccioni, e altri importanti esiti dell’arte italiana e internazionale tra Otto e Novecento.

“Marina Abramović” presso Palazzo Strozzi di Firenze (Dal 21.09.2018 al 20.01.2019)
nhcgn
Una grande mostra dedicata a Marina Abramović, una delle personalità più conosciute e controverse dell’arte contemporanea, celebre per l’utilizzo del proprio corpo come strumento di espressione. L’evento si pone come una straordinaria retrospettiva, frutto del diretto coinvolgimento dell’artista, che riunirà oltre 100 opere dagli anni Settanta a oggi offrendo, oltre ad una panoramica sui lavori più famosi della sua carriera e alla ri-esecuzione dal vivo di sue celebri performance, la possibilità di scoprire la meno nota produzione degli esordi.

“The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains” presso il MACRO di Roma (Fino al 01.07.2018)
bghn
Mostra originariamente ideata da Aubrey ‘Po’ Powell di Hipgnosis e sviluppata a stretto contatto con Nick Mason (Exhibition Consultant per i Pink Floyd), presenta molti oggetti inediti raccolti durante la storia della band. È un viaggio audiovisivo attraverso 50 anni di uno dei gruppi rock più iconici del mondo, e uno sguardo raro ed esclusivo nel mondo dei Pink Floyd. Il colossale allestimento del Victoria and Albert Museum di Londra è stato il più visitato di sempre nel suo genere. In esclusiva per l’Italia il MACRO ospiterà l’esposizione.

"Turner - Opere dalla Tate" presso il Chiostro del Bramante a Roma (Fino al 26.08.2018)
bgfnb
Una collezione unica, espressione del lato intimo e riservato di JMW Turner (23 aprile 1775 – 19 dicembre 1851), donata interamente all’ Inghilterra e conservate presso la Tate Britain di Londra, e che con questa mostra segna l’inizio di una importante collaborazione con il Chiostro del Bramante. Conosciute oggi come ‘Turner Bequest’, molte delle opere esposte provengono dallo studio personale dell’artista e sono state realizzate nel corso degli anni per il suo ‘puro piacere’ secondo la bella espressione del critico John Ruskin.
Vuoi conoscere tutti i migliori eventi nella tua città? Iscriviti alla newsletter!

ORA PUOI LEGGERE:

Gli 8 migliori parchi di divertimento in Italia, sono la parola d'ordine dell'estate

Gardaland non è l'unico parco tematico che merita di essere visitato... e tante le novità.

di maggie ferrari