Le 10 proposte più interessanti per una pausa pranzo a Mestre

Che tu sia a lavoro o a fare shopping a Mestre prima o poi dovrai fermarti per pranzare. La proposta e la varietà dell’entroterra veneziano si fa anno dopo anno sempre più ampia e decidere è (finalmente) diventato difficile. Non solo osterie (contro cui non abbiamo nulla in contrario, anzi!), ma diversi ambienti moderni capaci di proporre uno spuntino sano e leggero, ma anche proposte sostanziose. Vediamone alcuni dove di certo non resteremo delusi.

Il vegano goloso che piace a tutti

umamiAssolutamente anticonvenzionale e assolutamente apprezzato da vegani e non è l’Umami. Un food truck vegano e biologico (da controllare la loro posizione sulla pagina Facebook) con un’offerta molto ampia. Puoi mangiare lì o portare via sia piatti da vero food truck come hamburger enormi o falafel con hummus fatto in casa, oppure vellutate fusion o sushi vegano. Da provare le birre artigianali e gli estratti.

Nel forte

dispensaAll’interno di Forte Marghera, gestito dalla cooperativa Controvento c’è La Dispensa del Forte. Un locale giovane e molto attendo alla provenienza e alla qualità dei prodotti. Nella bella stagione è possibile mangiare all’esterno sotto gli ombrelloni. Si trovano piatti della tradizione, ma i piatti forti sono sicuramente quelli di carne

Il veneziano

casa fortunaLa tradizione: seppie in nero, baccalà mantecato e molto altro a Casa Fortuna. Tra piazza Ferretto e il cinema Candiani, questo ristorante offre tutti i piatti forti veneziani, con pesce di prima qualità e una buona varietà di ostriche. Ristorante, ma non solo: al piano di sotto è una vera e propria cicchetteria dove mangiare anche qualcosa al volo con un calice di buon vino. 

Quella dell'aperitivo

vite rossaCicchetti e buon vino, questo è l’Hostaria Vite Rossa. In una laterale di Corso del Popolo si trova questa allegra osteria dove concedersi una pausa pranzo di ottima qualità. Tra cicheti classici e primi (e un buon calice di rosso magari) si fa un ottimo pranzo e per i più golosi ci sono dei dolci fatti in casa di tutto rispetto. 

Di tutto e di più

bertoLa pausa pranzo per tutti i gusti è da Conestoga (per gli amici da Berto). Cicheti di ogni genere: mozzarelle, panini ripieni, tramezzini, verdure grigliate e il toast più buono di Mestre Aperto sia al mattino che alla sera può diventare una valida opzione non solo per la pausa pranzo.

L'anglosassone

brunchFanno anche insalate, ma con tutte le cose sfiziose che si possono trovare qui dentro non credo riuscirei a ordinarne una. Siamo da Brunch, in via Garibaldi, dove (ovviamente) il punto di forza è la tradizionale unione di colazione e pranzo anglosassone. A pranzo non rimarrete delusi da hamburgers, toasts e sandwiches, ma perché non provare un bagle crudo e burrata o salmone e cipolla di tropea?

Quello a filiera corta

officina del gustoIn via Sarpi abbiamo Officina del Gusto. La cucina è contemporanea, attenta e mai pesante. L'attenzione alle materie prime, fornite da piccoli produttori locali, è totale. Non c'è predilezione per carne o pesce, l'Officina cerca di accontentare tutti: i dolci sono quasi tutti vegani. Il pranzo è un pranzo veloce, spesso prediligono un piatto unico, sempre di qualità e che segue la filosofia del locale.

La novità

ca boleaLa nuova pausa pranzo degli universitari di via Torino. Esattamente dall’altra parte della strada della sede di Ca’ Foscari il nuovo bar Ca’ Bolea offre una pausa pranzo leggera e gustosa. Mi riferisco ai piatti del giorno composti ad esempio da cous cous, verdure grigliate e delle ottime polpettine di verdure o legumi. Buona scelta di panini e di brioches sia dolci che salate.

Per gli indecisi

bistrot 55Se sei indeciso vai al Bistrot 55 e troverai tutto quello che pensi di poter desiderare. Scelta ampissima: mozzarelle in carrozza, pizze, hambuger, primi e secondi. Interessante il prezzo fisso del menù del pranzo componibile da acqua e primi, secondi, contorni e dolci. 

Sotto il verde

pergolaAll’Osteria alla Pergola, in una traversa di via Piave, si trova una cucina stagionale e attenta alla provenienza. Il menu è ben distribuito tra piatti di carne e di pesce: la particolarità è che non c'è nessuna divisione tra antipasti ,primi e secondi, perché quasi tutti i piatti sono concepiti come "piatto unico" così da comporre il pasto con una o più piatti unici a seconda della fame. Due sono i motivi che dovrebbero spingerti a provarla in pausa pranzo: i dolci fatti in casa e il magico pergolato esterno. 

Foto di copertina da pagina Facebook di Osteria La Pergola

ORA PUOI LEGGERE:

I migliori tramezzini di Mestre e dintorni

Per cominciare ti do una chicca. Lo sapevi che la paternità del tramezzino spetta al Caffè Mulassano in Piazza Castello a Torino? Pensa che è dal 1925 che offre ai suoi clienti più di quaranta com...

di lorenzo conato