Nuove aperture: i locali che abbiamo scoperto questa primavera a Milano

In primavera sboccia tutto a Milano. Nuovi locali, compresi. Per chi, come me, è alla costante ricerca della novità, stare dietro alle nuove aperture meneghine resta sempre un discreto spasso. Eh sì, perché a Milano non ci si annoia mai e anche i locali, dai ristoranti alle pizzerie, passando per cocktail bar e pasticcerie, seguono il trend della città più movimentata d’Italia. Ecco, quindi, senza perderci in ulteriori chiacchiere, quali sono le nuove aperture che abbiamo scoperto in primavera sotto la Madonnina.

La prima “tiramisuteca” in città

mascherpa milano Dai, a chi non piace il tiramisù? Praticamente a tutti. E a Milano, dal 21 marzo, a Milano, in via De Amicis 7, c’è un locale interamente dedicato al “dessert per eccellenza”. La paternità del dolce è una contesa che prosegue da decenni, tra i pasticceri di Tolmezzo (Udine) e Treviso. Mascherpa propone solo dolci a base di savoiardi, irresistibile la variante con la Nutella, ma anche con pistacchio, fragola e cioccolato.
MASCHERPA - via De Amicis 7, Milano - tel. 02.36642055

Il fast food più famoso delle Filippine

jollibee milano esternoIn piazza Diaz, dietro al Duomo, ha aperto Jollibee: il più famoso fast food nelle Filippine. Nel mondo la catena di fast food gestisce 3mila e 253 locali, di cui mille e 145 con la propria insegna. Il menu è quello tipico di un fast food, ma strizza l’occhio ai sapori italiani con gli spaghetti con salsa di pomodoro, formaggio e wurstel. La specialità della casa è il pollo fritto.
JOLLIBEE - piazza Diaz 7, Milano - tel. 02.36748467

Cocktail mixologist sui Navigli

talea filippo sisti milanoAl drink al centro della scena. In via Argelati Talea (apertura inizialmente prevista a fine aprile, manca davvero pcoo), il nuovo cocktail bar dove cucina e bar si fondono. L’idea è di Filippo Sisti, classe 1983, un passato da Carlo e Camilla in Segheria. Il locale ha una trentina di posti e propone una “cucina liquida”, dove i cocktail diventano autentici piatti. L’arredamento è in stile nordico, con tanto legno e verde. Pochi piatti e semplici, giusto per accompagnare il bere.
TALEA - via Argelati 35, Milano

La pasticceria di Iginio Massari apre in banca

pasticceria iginio massari milano banconeEra tra le aperture più attese del 2018. Iginio Massari apre la sua prima pasticceria a Milano, nella prestigiosa sede di Intesa Sanpaolo, appena ridisegnata, in via Marconi, angolo piazza Diaz. Il pasticcere più famoso d’Italia, dopo aver fatto scuola nella sua storica pasticceria Veneto di Brescia, sbarca sotto la Madonnina. Una pasticceria boutique, in centoventi metri di locale, aperta dalle 7.30 alle 20, con caffetteria, banco ricco di creazioni d’autore e laboratorio con vista strada.
PASTICCERIA IGINIO MASSARI - via Marconi 4, Milano

Sapori di Lampedusa in stile nordico

petrus 1935 milanoNella centralissima via Fiori Chiari, in Brera, c’è un nuovo ristorante che porta il meglio dei crudi di mare e dei sapori siciliani in un ambiente arredato in stile nordico. Si tratta del Petrus 1935, un urban restaurant & raw bar. Un’apoteosi di gusto per chi ama le crudité con ricci, scampi, gamberi rossi crudi, accompagnati da buon vino e ottimi cocktail. La sala non è immensa, 38 coperti, atmosfera post-industriale che resta accogliente e intima.
PETRUS 1935 - via Fiori Chiari, Milano - tel. 349.0774198

Lo street food di Roma in Ticinese

romoletto piazza bianca milanoPizza bianca alla pala e supplì al telefono: la cucina romana più verace arriva in corso di Porta Ticinese, a Milano. Romoletto nasce dall’intuizione di un avvocato romano, trapiantato a Milano, ed è un omaggio alle tradizioni più antiche culinarie della Capitale. La vera regina del locale è la pizza bianca, lievitata per 48 ore, lavorata con un elevato grado di idratazione, leggera e facile da digerire.
ROMOLETTO - corso di Porta Ticinese 20, Milano - tel. 02.80889842

Il ristorante nel cocktail bar

milord sala interna milanoE’ pronto ad aprire i battenti il ristorante all’interno del Milord. Il cocktail bar di piazza Bernini raddoppia e, oltre alle proposte mixologist firmate del bartender Cristian Lodi, ecco il ristorante dove si può cenare, sempre nello stesso locale. Le proposte dello chef Luca Maestroni sono pensate per essere abbinate ai cocktail, il cibo nasce per dare vita ad una vera e propria esperienza sensoriale.

Foto di copertina di Petrus 1935 Milano

Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alla newsletter di 2night

ORA PUOI LEGGERE:

Le birrerie di Milano dove andare a berti un'ottima birretta

Rossa, Bionda, Nera o Ambrata: proprio non riusciamo a metterci d'accordo. C'è chi preferisce la bionda dal fascino tradizionale, chi la rossa dal carattere frizzante e chi la bruna dalle rotondit...

di maggie ferrari