Bere bene a Verona e provincia: le carte dei vini migliori per degustazioni d’alto livello

Sia benedetto chi per primo inventò il vino che tutto il giorno mi fa stare allegro.” Così cantava Cecco Angiolieri nel Medioevo e come lui i poeti precedenti e successivi, tutti hanno avuto parole ispirate per questa bevanda tanto amata, capace di trasformare ogni pasto e ogni incontro in una festa. Se frequenti locali e ristoranti e sei attento alla carta dei vini, sai bene che questo tema è molto sentito a Verona e provincia, e sai anche che la cura nella selezione delle etichette è un segno di qualità non solo nel bere ma anche nel servizio e in generale… Insomma, se parti dalla scelta di quello per scegliere un locale, di sicuro passerai una bella serata e mangerai di gusto.

Nell’antica dimora di campagna vini

Ristorante Vignal in Hotel Villa Malaspina si trova a Castel d’Azzano ed è una location dallo charme unico, che si caratterizza per un’accoglienza elegante e calda, che mette tutti a proprio agio. Qui puoi fare un pranzo di lavoro, una cena romantica o trascorrere un’occasione all’insegna della buona cucina dello chef Aldo Orlandi, che mette dappertutto il suo tocco unico, creativo, mediterraneo e tradizionale veneto. Per accompagnare i piatti del giorno, i grandi classici come gli Gnocchi di ricotta (nelle varianti stagionali con tartufo, porcini o caviale di salmone) i generosi piatti di pesce (come il Risotto gamberi e crema d’arancio) o la spettacolare cucina flambé, trovi un’attenta selezione di 100 etichette, con vini veneti, locali e nazionali (fra cui Piemonte, Toscana, Friuli e Puglia) oltre ad alcuni vini biologici molto apprezzati (Riesling, Soave, Valpolicella DOC Iperico di Valentina Cubi).

In bigoleria vini

Non farti ingannare dal sound blues di Bar The Brothers a Grezzana, perché questo locale ha molte anime e quella delle serate live è soltanto quella più notturna. Se già sai che qui la cucina è rinomata perché di bigolerie ce ne sono davvero poche in giro, forse non sai che la collaborazione con la cantina Bertani e la passione per il buon bere crea la proposta di un listino di tutto rispetto, con una vastissima selezione alla bottiglia e alla mescita di vini rossi, bianchi, dolci, Metodo Charmant e Metodo Classico. Un po’ di nomi? Ognisanti - Valpolicella Classico Superiore - Bertani; Governo all’uso Toscano - San Leonino; Vino Porto - Sandeman; Le Quaiare - Lugana doc - Bertani; Massaccio - Verdicchio dei Castelli di Jesi - Fazzi Battaglia; Fun - Sauvignon - Puiatti; Maximum - Trento doc - Ferrari (36 mesi); Ripasso Della Valpolicella - Bertani; Brolo Di Figaretto - Amarone della Valpantena doc - Corte Figaretto; Vigma Del Lago - Brunello Di Montalcino - Val Di Suga; Recioto della Valpolicella - Valpantena - Bertani 500 cl; Domaine J.Laurens - Blanquette de limoux - Le Moulin.

Divertimento per famiglie e cucina gourmet vini

Matka è il nuovo family gourmet restaurant all’interno del Gardaland Hotel a Castelnuovo del Garda, ed è un ristorante con un concept che mancava perché riesce a unire l’alta cucina dello chef Dario Stragapede con un’accoglienza che dà il benvenuto anche ai bambini, dedicando loro uno speciale menù à la carte. C’è una carta degli olii, perché il richiamo della Puglia si sente forte e chiaro nei sapori e nei profumi, c’è un’atmosfera elegante che ti parla di un viaggio in gusti inaspettati, è c’è una grande attenzione al vino già all’ingresso, poiché si accede al locale attraverso la cantina con l’esposizione delle migliori etichetti di vini pregiati, ognuno dei quali verrà presentato nel calice più adatto alla sua degustazione, ecco una selezione: Lugana Riserva Molceo - Otella, Veneto; Solosole D.O.C. - Poggio al Tesoro, Toscana; Hermitage Blanc Guigal - Francia, Cotes du Rhon; Heracles Primitivo di Manduria - Masseria Surani, Puglia; Amarone della Valpol. Riserva - Tommasi, Veneto; Perrier Jouet Champagne - Gran Brut, Francia.

Nel wine bar in centro vini

Se ami bere bene, con un accento sui sapori e le cantine del territorio, da San Nicolò Wine Bar in centro a Verona hai gioco facile, perché è un wine bar ed enoteca dove puoi sorseggiare un buon bicchiere di vino e anche comprare una bottiglia: le migliori cantine locali sono selezionate e ospitate con le proprie linee complete, da degustare alla mescita o da portare a casa: Tenuta Sant’Antonio, Corte Sant’Alda, Roccolo Grassi, Speri, La Giuva, Masi, Ca’ Lojera, Endrizzi, Cavalchina per i vini rossi e bianchi; Rotary, Alpe Regis, Rotary Flavio, La Montina per le bollicine e il Franciacorta. Niente male per un locale che è anche bar diurno (dove una pausa pranzo con un buon bicchiere di vino acquista subito un tono migliore) e dove si organizzano serate a tema sul vino con intrattenimento e degustazioni guidate dai produttori.

Nel gioiellino nascosto vini

Il ristorante La Canonica si trova nel cuore del centro storico di Verona ed è un piccolo gioiello della ristorazione, tutto da scoprire. Primo, per l’ambiente raffinato ma non pretenzioso così come il servizio, sempre eccellente e molto attento; secondo, per la cucina gourmet dello chef Saimir Xhaxhaj, che mette studio, ricerca e un gusto puramente mediterraneo in ogni suo piatto, con una predilezione per il pesce, le erbe aromatiche e i fiori; e terzo, per una carta dei vini davvero interessante con nomi di spicco come: Custoza Superiore 2015 - Le vigne di San Petro; Gewurztraminer Non C'è 2011 - Casa Caterina; Ribolla Gialla 2017 - Venica; Barolo DOCG 2014 - Prunotto; Sassicaia 2012 - Tenuta San Guido; Beau Rivage 2013 Bordeaux - Beau Rivage; Amarone 2009 - Le Guaite di Noemi; Champagne Blanc De Noir - Faniel&Fils; Champagne Rosé de Saignée - Fleury; Trento Doc 2013 - Borgo dei Posseri; Franciacorta Blanc De Blancs Pas Dosè - Cavalleri.
 
 
Foto di copertina di San Nicolò Wine Bar
Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter! 

ORA PUOI LEGGERE:

I 10 migliori hamburger di Verona e provincia

Guai a chiamarlo cibo spazzatura, i tempi in cui era sinonimo di pietanza di bassa qualità e prezzo popolare sono ormai finiti, la moda di Milano ha soffiato un venticello chic fino a noi e oggi a Ve...

di camilla cortese