Ferragosto in Italia: fuochi d'artificio e tradizioni a braccetto

La giornata di Ferragosto è una tradizione tutta italiana che coincide con la festa dell'Assunzione.

Si chiamavano in origine feriae Augusti, ovvero “il riposo di Augusto”, l'imperatore romano, e sono una consuetudine dalla storia millenaria: stavano ad indicare quelle festività istituite nell’anno 8 a.C. per celebrare la fine delle principali fatiche nel lavoro agricolo della stagione e dare avvio ad un periodo di riposo in grado di ritemprare i lavoratori dei campi messi a dura prova nelle settimane precedenti. Ma la domanda è un'altra... cosa si fa a Ferragosto in Italia?

La Vara di Messina in Sicilia

la vara
Partiamo da Messina, qui la tradizione è davvero sentita, infatti il 15 agosto riempie le strade con la processione della Vara. Le prime testimonianze della Vara risalgono al lontano 1535, anno in cui l’Imperatore Carlo V d’Austria giungeva a Messina, reduce dalle vittorie di Tunisi. Per l’occasione venne costruito un enorme carro trionfale dedicato all’Imperatore e composto da statue e personaggi veri.

La Danza delle Spade a Torrepaduli in Salento

danza spade
La danza delle spade, detta anche “danza scherma”, è un antico ballo molto particolare che si può ammirare ancora sul sagrato del Santuario di San Rocco, a Torrepaduli, una frazione di Ruffano, durante una delle più famose feste patronali del Salento: La Festa di San Rocco. Per tutta la notte della vigilia della festa, il 15 agosto, fino all’alba del giorno dopo, si “sfidano” in un simbolico duello coppie di ballerini, uomo con uomo e donna con donna, attirando intorno a se suonatori di armoniche a bocca e tamburelli, cantanti, devoti, turisti e semplici curiosi.

Serata dei Candelieri a Sassari

candelieri ferragosto sassari
Il 14 agosto di ogni anno si ripete immutata da secoli. La Discesa dei Candelieri è il momento in cui tutta la comunità sassarese si ritrova, unita, lungo le vie cittadine sino alla chiesa di Santa Maria di Betlem. La festa dei Candelieri rappresenta un bene prezioso da tutelare: nel 2013 è stata inserita nella lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell’Unesco e riconosciuta bene immateriale patrimonio dell’umanità, insieme alle altre feste delle macchine a spalla italiane.

Palio dell’Assunta, corso da oltre 400 anni a Siena

xasx
Si corre il 16 e non il 15 di agosto solo perché quel giorno era già “Impegnato” pubblicamente dal “Corteo dei ceri e dei censi”, quest'ultima una manifestazione popolare che fu “fagocitata” dall’importanza del palio stesso fino a scomparire definitivamente nell’ottocento. Una tradizione, quella del Palio, che sconfinò abbondantemente nel Medioevo, rivestita dal tradizionale campanilismo fra città, prima, e fra rioni, poi, che era ed è una caratteristica tutta italiana e che portò alla moltiplicazione di “tenzoni” fra nobili e cavalieri in ogni sorta di cimento.

Una Regata notturna sul lago

ferragosto como
Sul Lago di Como è famosa la Regata Notturna delle Lucie, dove le protagoniste sono le imbarcazioni provenienti dai comuni prossimi al lago, illuminate e colorate per l'occasione.

Feste sulla spiaggia e shopping notturno, volendo, a Roma

fcdfcv
A Ferragosto a Roma, fuochi d´artificio, feste a tema sulla spiaggia, da Civitavecchia e fino a Nettuno, concerti, spettacoli comici e negozi aperti fino a tarda notte. Una curiosità: fino al secolo scorso si era soliti allagare Piazza Navona per dare refrigerio agli abitanti e per rievocare in qualche modo le antiche naumachie (le battaglie navali).

Fuochi d'artificio e musica tra nord e sud

fire
A Positano come anche a Jesolo altre città d'Italia, si festeggia il Ferragosto celebrandolo con spettacoli pirotecnici la notte del 15 e musica dal vivo nelle piazze e sulla spiaggia fino al mattino. Regina indiscussa però è Riccione. La notte pirotecnica illumina tutta la Riviera Romagnola. 
Vuoi conoscere tutti i migliori eventi nella tua città? Iscriviti alla newsletter!

ORA PUOI LEGGERE:

I migliori locali per un addio al nubilato indimenticabile a Roma

E' giunto il momento del grande passo; festeggia!

di francesca demirgian