Tornano gli eventi in autunno a Pescara: tra new entry e appuntamenti fissi, una piccola guida per la nuova stagione

Lo abbiamo già detto e scritto, ma nel frattempo l'estate è finita davvero. Archiviate le ferie, dopo la pausa estiva, anche le scuole si riaprono e tutti tornano alla routine che ci accompagnerà da ora fino a quando le feste di Natale non ci regaleranno una nuova gradita pausa. Eppure gli eventi in autunno a Pescara non hanno molto da invidiare a quelli dell'state: mostre, sagre, feste, gli appuntamenti a teatro e quelli per la celebrazione della vendemmia e di San Martino. Ci prepariamo ad affrontare la nuova stagione tuffandoci in un anticipo degli eventi in autunno a Pescara, ma servirà senza dubbio un aggiornamento quando il calendario degli appuntamenti entrerà nel vivo e i motori si saranno scaldati. Pescara non delude mai e, anche quando tutto sembra un po' più grigio come certi cieli d'autunno, c'è sempre la possibilità di trovare un posto pieno di luci e allegria dove ballare in buona compagnia. Ma di questo parleremo un'altra volta. Intanto preparate l'agenda e segnate gli eventi che ho scelto per voi, tra quelli pronti per accendere l'autunno.

Le mostre in autunno a Pescara

abruzzo contemporaneo
Partiamo con il parlare degli eventi d'arte previsti in autunno a Pescara. Domenica 9 settembre si inaugurerà la terza edizione di Abruzzo Contemporaneo. L'appuntamento è fissato per le 18.00 al Palazzo Vescovile - Museo Diocesano di Lanciano, con la mostra d'arte di Sandro Visca. Scopo del progetto è promuovere l’incontro tra arte contemporanea e arte antica, al fine di riscoprire, promuovere e tutelare il tesoro artistico e culturale dei borghi abruzzesi, spesso sconosciuto ai più. La mostra è inserita nel cartellone del “Settembre Lancianese” e ospiterà anche le opere di due giovani artisti emergenti: Raul 33 e Giada Ciarcelluti.
Sempre domenica 9 settembre, alle ore 16.00, si inaugurerà la mostra collettiva "Chi ha paura del lupo nero?". La mostra resterà aperta al pubblico nella Sala mostre “La Nostra Magione” di Montepagano di Roseto degli Abruzzi, fino al 23 settembre e si arricchirà di presentazione di libri e incontri sul tema.

Risate amare, ma fino alle lacrime: gli appuntamenti a teatro per il prossimo autunno

rocco papaleo pescara
Il cartellone degli appuntamenti a teatro non è ancora uscito, ma sono state già anticipate le date di tre artisti che ci faranno ridere, amaramente, ma fino alle lacrime.
Il 17 novembre al Teatro Massimo di Pescara arriva Rocco Papaleo. Lo spettacolo è la sintesi del viaggio che l'artista ha compiuto fino ad oggi tra teatro e musica e si arricchisce del contributo del pubblico in un gioco di interazioni. Insieme a Papaleo, sul palco, i musicisti Arturo Valiante (pianoforte), Guerino Rondolone (basso e contrabbasso), Davide Savarese (batteria e percussioni), Giorgio Tebaldi (trombone e ukulele).
Il 23 novembre sarà la volta di Angelo Pintus con il suo nuovo spettacolo “Destinati all’estinzione". A modo suo, Pintus ci farà ridere e riflettere sui nostri buffi atteggiamenti quotidiani che, a suo dire sono tutti “piccoli segnali che fanno presagire un ritorno... quello dei Dinosauri. Amici miei, che ci piaccia o no, siamo DESTINATI ALL’ESTINZIONE”.
E, per il momento, l'anno si chiude con un personaggio amato e odiato in egual misura: il 14 dicembre arriva al Teatro Massimo di Pescara Beppe Grillo con lo spettacolo Insomnia. Sembra infatti che Grillo soffra di insonnia da ben 40 anni e che quest'ultima lo abbia condotto alle riflessioni che poi hanno tracciato la sua storia di artista e non solo. C'è a chi piace e a chi no, ma è comunque un diverso modo di guardare la realtà.

Dalla vendemmia a San Martino, gli eventi in autunno a Pescara e in Abruzzo

vendemmia pescara
Non possono poi mancare gli eventi in autunno a Pescara e in Abruzzo legati ai riti della vendemmia. A Bisenti, dal 4 al 7 ottobre, si svolgerà il 44° Revival Uva e Vino Montonico. La coltivazione del Montonico nel territorio di Bisenti pare risalga al tempo dei Romani. Oltre che sagra gastronomica, questa è una grande festa popolare che unisce cultura, folclore e tradizioni con la sfilata di carri allegorici, l’esibizione di gruppi folcloristici, una estemporanea di pittura (per grandi e piccoli), mostre fotografiche e un percorso culturale che si snoda per le vie del Paese. Il Montonico, è un vino frizzantino, di colore giallo caratteristico proprio di questo comune alle pendici del Gran Sasso.
Domenica 23 settembre, la Masseria del Vino e l'azienda agricola Ciavolich organizzano la Vendemmia dei piccoli. Un appuntamento per tutta la famiglia, dove i più piccoli potranno rivivere l'antica tradizione della pigiatura con i piedini e trascorrere una giornata in campagna.
E poi ci sono gli eventi di Cantine Aperte a San Martino, previste nei giorni di sabato 10 e domenica 11 novembre e organizzate dal Movimento Turismo del Vino. Il calendario degli appuntamenti è ancora in fase di allestimento (per questo vi prometto aggiornamenti a breve) ma non ci sono dubbi su quale sarà la destinazione più gettonata. Ogni anno la sera prima del giorno di San Martino, il borgo di San Valentino in Abruzzo Citeriore celebra la Festa Dei Cornuti. Questa festa affonda le radici negli antichi culti pagani della fertilità. Al calar del sole, gli uomini del paese sfilano in processione lungo le vie del paese. In questa occasione l'ultimo uomo sposato dell'anno precedente consegna all'uomo che ha preso moglie più di recente un drappo di stoffa raffigurante corna di bue. Il rito è poi seguito dalla festa con stand gastronomici e l'assaggio di vini novelli.

Da noi le feste non finiscono mai... neanche in autunno

antiche rue
La verità è che, estate o no, le feste e le sagre ci piacciono anche con il cappotto e il berretto addosso. E allora io ne ho scelte tre da consigliarvi, ma sono molte di più quelle tra cui poter scegliere fino alle vacanze di Natale.
Sabato 8 e domenica 9 settembre a Roccacale si svolge la seconda edizione di Borgo di Fate: un viaggio ancestrale tra le credenze antiche del nostro territorio, per sentirsi parte di un racconto magico. Gonfiabili, spettacoli di marionette, cartomanti, sandart per un'atmosfera unica, tra degustazioni, spettacolo e musica.
A San Felice d'Ocre, sabato 20 e domenica 21 ottobre, si terrà la 32° edizione della Sagra della Castagna. È una delle sagre classiche del periodo autunnale e negli stand al coperto si possono gustare ceci e castagne, spezzatino con castagne, pennette all’arrabbiata, pennette “La Solagna”, bistecche, salsicce, pizze fritte, caldarroste e vin brulè. Per me che sono golosa di castagne è davvero un evento da non perdere.
E dal 19 al 21 ottobre, a Civitella Roveto, si svolge un altro appuntamento dell'autunno dedicato alla castagna: la 18° edizione di Lungo le Antiche Rue a Civitella Roveto. Nei giorni della manifestazione le innumerevoli "Rue" (vie) del vecchio centro si accendono di addobbi e le tavole imbandite nelle piazzette colorano il borgo medievale che accoglierà gli ospiti con la banda musicale, la sagra della castagna, i saltimbanchi, musici, giocolieri e attori di strada.

foto di leomillaezio su flickr cc

Vuoi rimanere sempre aggiornato?Iscriviti alla newsletter di 2night

ORA PUOI LEGGERE:

Per non rinunciare a nessuna delle tue passioni: i locali a Pescara dove guardare le partite di calcio mentre mangi

Con l'inverno, si sa, torna anche il campionato di calcio e i maschi italiani – ma non solo loro, diciamo la verità – non rinunciano neanche per un buon piatto di pasta a guardare la partita dell...

di maria orlandi