Gli indirizzi e gli appuntamenti di Milano che ogni amante del vinile dovrebbe conoscere

Adesso è tornato di gran moda. Io non ho in casa un giradischi e l’unico doppio vinile che custodivo gelosamente l’ho pure regalato. Ma dovrò assolutamente porre rimedio perché la moda del disco che gira sulla puntina - altro che Spotify e musica in streaming - pare sia tornata davvero alla ribalta. Mercatini tra le vie di Milano alla ricerca del pezzo da collezione che manca, quel rumore di sottofondo un po’ sporco ma maledettamente autentico: insomma la vinile-mania è scoppiata e, se ti piace la musica, non puoi evitare di ascoltare il tuo disco preferito anche mentre sorseggi un buon cocktail o, ancora meglio, con in mano un whisky invecchiato tutti il tempo necessario.

In questo pezzo ci facciamo un giretto, molleggiandoci a ritmo di musica, tra i locali che consentono di ascoltare un vinile durante l’aperitivo, con un occhio di riguardo per qualche appuntamento a tema. Eh sì perché se fino a qualche anno fa era una passione relegata al mondo degli inguaribili nostalgici e un pochetto hipster, oggi la voglia di adagiare il disco sul piatto e appoggiare la puntina con delicatezza fa rima anche con cultura musicale. E poi, vuoi mettere, bere una cosa con il sottofondo giusto? Un po’ retrò magari.

Il negozio di vinili nel cocktail bar

ralAl RAL8022 riesce il miracolo di unire un negozio di vinili con il meglio dell’arte mixologist. Come avviene il miracolo alchimistico me lo sono fatto raccontare da Paco, deus ex machina del locale e da Diggler (nella foto), l’artista che gestisce il Vinyl Culture, il negozio di dischi all’interno del RAL8022. A settembre c’è stato il Vinyl Culture Market: bancarelle, negozi specializzati e collezionisti privati si sono dati appuntamento in via Corsico. Il prossimo sarà la Music Week, settimana milanese della musica, in programma dal 22 al 25 novembre. Esibizioni live, dj set e showcase. Da non perdere! 

Musica e birra

barbruto foto fb internoDa Barbruto - ci spostiamo in zona Bocconi - la birra artigianale va a braccetto con panini gourmet. Ogni sera è buona per fare un giro perché il programma di eventi è fitto e sempre vario. L’aperitivo si gusta con un tagliere di salumi e hummus di ceci, affiancato da appuntamenti con la musica dal vivo, eventi dove si balla al ritmo di dj set ma anche cabaret e stand up comedy.

L’anima hipster dell’Ortica

santeria paladini esternoAlla Santeria ci vado sempre volentieri. Soprattutto per il brunch della domenica, proposto con tre menù: Paladini, Veggie e Vegan. Uova all’occhio di bue con bacon croccante, non so resistere al crostone con salmone affumicato. Succo e caffè americano a volontà. E poi, quando hai finito il brunch, prima di uscire, sulla destra varca la soglia dello store e perdi la cognizione del tempo tra una vasta raccolta di vinili.

Alla riscoperta dei vecchi LP

vinile milano via tadino foto fbL’idea che sta alla base di Vinile, siamo in via Tadino, dietro Buenos Aires, è quella di riscoprire la magia dell’analogico. Il nome la dice già lunga. Si viene qui per il piacere si stare insieme, e per fare un piccolo salto indietro nel tempo, anche all’ora dell’aperitivo. Un punto di riferimento per gli amanti della musica, collezionisti e di chi è sempre alla ricerca di un nuovo vecchio vinile da aggiungere alla raccolta domestica.

Il pub del vinile in Isola

vinyl milanoChiudiamo il giro in Isola, al Vinyl. Lo spazio non è tanto, ci si affaccia sulla piazzetta Carlo Archinto, mood underground e passione per il vinile. Lo capisci subito appena entri e vedi il giradischi che adesso suona meno rispetto agli esordi, ma ogni tanto fa ancora ballare. Perfetto per l’aperitivo, per iniziare la serata con mini-tagliere o un hot dog insieme alla birra.

Foto di copertina di Vinyl Culture Market Milano

Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alla newsletter di 2night

ORA PUOI LEGGERE:

Non solo cibo: i locali dove fare (anche) shopping a Milano

Cucina e spesa, tutto in uno. A Milano sempre di più trovo locali dove potervi bere un caffè, leggere un libro e poi pagarli entrambi, oppure comprare in foglie il te che ho appena bevuto. Per non p...

di maggie ferrari