Serata in Darsena: i locali da provare per una cena perfetta a Milano

Da quando si è rifatta il look la Darsena è ancora più bella. E la faccenda non si esaurisce mica sull’aspetto estetico. Certo, d’estate bere un aperitivo nel vecchio porto di Milano fa molto “vacanza”. Ma ragazzi, qui è quasi Natale. E allora? La Darsena è sempre una buona scelta per una passeggiata serale, magari prima di cenare nel week end. Da quando si è rimessa a nuovo, qui attorno sono anche nati nuovi ristoranti e locali. A guadagnarci sono quelli storici, che sono sempre stati qui. Anche quando si andava sui Navigli e si lasciava l’auto nel posteggione proprio sulla Darsena. Se non te lo ricordi, sei troppo giovane!

La cena di pesce

mare in pasta milanoAllora la Darsena era pur sempre il vecchio porto di Milano. E poi sotto la Madonnina si mangia dell’ottimo pesce, lo sanno tutti. Iniziamo da Mare in Pasta Darsena, ristorante che sbarca sui Navigli dopo quello in Isola. La carta propone pesce e pasta fatta in casa: antipasti freddi e caldi, pasta fresca con scorano e olive nere, secondi alla griglia o cotti a puntino, come branzino e orata, oppure tonno alla griglia. E i dolci? Sono homemade, sfornati ogni giorno dallo chef: puoi scegliere la classica crostata di mele o una mousse, fino al Babà e altre golosità freschissime preparate da una pasticceria del sud.

La cena intima

28 posti esterno Solo 28 Posti, quindi è meglio prenotare. Il ristorante di via Corsico - dai, non ci siamo spostati molto dalla Darsena - conta solo 28 posti, ecco spiegato il nome. Per raccontare la cucina, invece, non basta certo questo articolo. Lo chef Marco Ambrosino ama sperimentare e il palato ringrazia. Sgombro con asparagi, verdura di stagione ma condito con fragole e maionese affumicata. Ogni piatto della carta è una scoperta, dimenticati la banalità durante la cena. E’ originale anche l’ambiente, con i tavoli in legno assemblati nel laboratorio di falegnameria del carcere di Bollate e con particolari etnici appesi alle pareti che arrivano dal Kenya.

La cena a base di ostriche

shannara 4 milano foto sala Shannara 4 è il posto giusto per mangiare crudité. Io vado matto per le ostriche, qui la carta propone anche crostacei, vangole, cozze, scampi, oltre ai carpacci di filetto di tonno e spada. Siamo in viale Gabriele D’Annunzio, Darsena piena; ambiente arredato con cura. A proposito di ostriche, si può ordinare la mezza dozzina di “Fin de Claire”, ma a me non basteranno sicuramente, fino a quelle “speciali” come le francesi Belon e le Eskè, direttamente dall’Irlanda.
SHANNARA 4 - viale Gabriele D’Annunzio 7, Milano - tel. 02.9420136

Aperitivo e cena

brutti di mare ostriche foto fbDa Brutti di Mare si esalta il sapore dei frutti di mare. Atmosfera retrò, dove prevale il legno delle barche, luci soffuse. Il ristorante è l’unico con annesso il centro di depurazione di molluschi, questo significa che i molluschi che finiscono nel piatto sono puliti e trattati direttamente qui, con la garanzia che il frutto rimanga freschissimo.

La cena etnica

copacabana darsena interno Sulle sponde del Naviglio Grande si entra da Copacabana, a un passo dalla Darsena. E’ una temakeria, l’altra è all’Arco, che ricrea le inconfondibili atmosfere nippo-brasiliane, anche grazie al design minimal degli arredi e ad una carta che fonde sapori lontani in un’alchimia perfetta. Il brazilian sushi affonda le radici nella storia di un gruppo di giapponesi che cento anni fa, dopo tre mesi di navigazione, sbarcarono in un paese sudamericano. L’anima del ristorante è il temaki: un cono di alga Nori ripieno di riso abbinato alle creative combinazioni di sapori dello chef. Disponibile anche il servizio take away.
COPACABANA Darsena - Ripa di Porta Ticinese 3, Milano - tel. 02.58100912

Foto di copertina di Nico Cavallotto da Flickr CC

Ti piacciono questi articoli? Iscriviti alla newsletter di 2night

ORA PUOI LEGGERE:

Ecco i 4 locali del Celio per una serata perfetta sotto l’ombra del Colosseo

Tradizione soprattutto, ma anche nuove tendenze tutto sotto l’insegna della qualità. Il Celio, quartiere oggi massacrato dal turismo di massa, conserva ancora alcuni locali dove passare una bella serata a tavola

di lorenzo coletta