Fuoriporta: l'aperitivo gourmet.

A pochi passi da Porta San Biagio, uno degli scorci più suggestivi del capoluogo leccese, prende vita una realtà molto interessante, dalla formula estremamente eclettica e versatile, adatta a qualsiasi tipo di pausa. Che sia una pausa caffè, una pausa pranzo o quella che ci concediamo nell'ora dell'apericena, Fuoriporta ha la risposta giusta per voi.

Perché sceglierlo?

Perché è un appuntamento gourmet. Proposte dolci e salate, capaci di soddisfare anche i palati più esigenti. Pasticceria classica, quindi, ma anche vegetariana e vegana.
Per gli aperitivi: da quello semplice, classico e gustoso, a quello Fuoriporta e gourmet fino ad arrivare a quello salentino, preparato con gli ingredienti della nostra terra come sottoli, focacce e parmigiana.
Una particolarità di Fuoriporta è la cultura del tè: ingredienti e teiera come da rituale per regalarsi una vera e propria esperienza del gusto. Il prodotto è a foglia larga e questo garantisce gusto e qualità, oltre che avere un grande impatto visivo. Ovviamente tutto abbinato a piccoli e invitanti pasticcini. 

Ispirazione un po’ urban, un po’ shabby e arredamento innovativo e originale che guarda indubbiamente al design industriale: elementi metallici che si mixano al calore del legno sono i protagonisti della scena, in una virtuosa combinazione che fa della ricerca del dettaglio la prerogativa di Angelo, il titolare. Quando ho pensato a questo posto”, spiega, “mi sono ispirato a locali scoperti soprattutto viaggiando, nord Italia e Europa, che qui al Sud ancora non c’erano; l’architetto Emanuele d’Agostino ha interpretato appieno l’idea di bar che avevo in mente, non solo un punto ristoro ma anche un concept store dove gustare e acquistare una linea di prodotti selezionati e a km 0, tra conserve, sottoli e marmellate, che rappresentano la futura evoluzione dell’attività, ed ecco perché l’ho chiamato Fuoriporta, Caffè, market e gourmet”. 
 
Non solo caffè: ma anche proposte healthy che strizzano l'occhio alle varianti bio. Largo quindi agli estratti di frutta e verdura. Il cliente ha solo l'imbarazzo della scelta: finocchio, sedano e mela verde; cavolo rosso, finocchio, arancia e zenzero; mela verde, bietola e finocchio; bietola, mela verde e spirulina; zucca, carota e arancia; spinaci, carota e sedano...
 
Ovviamente non possono mancare le cioccolate calde, un must di stagione, e qui al Furiporta ci ne sono anche quelle aromatizzate tutte da provare se ne andate matti come me. Intanto la zuppa di cioccolato gelato alla vaniglia con biscotto alla mandorla al curry è una bomba di gusto da abbinare alla pasticceria sempre freschissima e fragrante.
 
Per chi invece preferisce i sapori croccanti del salato, la scelta va al calzone ripieno con capocollo di Martina Franca, stracciatella, arancia e caffè, una specialità della casa cui si affianca, per accontentare tutte le esigenze, il burger veg: c’è quello agli spinaci e lupini, quello di ceci alla paprika e quello “green”.

Fuoriporta

Via Leuca 2h, Lecce Lecce (LE)

Caffè, break, pause pranzo, ma soprattutto aperitivi. Fuoriporta è il locale che mancava. A pochi passi da Porta San Biagio un concept originale e innovativo, tra intuizioni...leggi...

ORA PUOI LEGGERE:

Dieci locali per l'aperitivo a Monza e in Brianza

Tutte le sere la stessa questione: dove andiamo a fare l’aperitivo? C’è chi ama farlo sorseggiando un buon vino, ci vuole chiudere la giornata in ufficio con una birra beverina; c’è chi si met...

di maggie ferrari