Il paradiso dei cheese lovers: dove gustare formaggi pregiati a Roma

Formaggi mania: 5 indirizzi a Roma per scoprire le meraviglie casearie più gustose e pregiate

A pasta molle o stagionati, erborinati e a crosta fiorita: per chi li ama (io, lo confesso, li mangerei dalla mattina alla sera), i formaggi creano una sorta di dipendenza impossibile da debellare. È un loop costante e perpetuo: più ne assaggi e più ne vorresti assaggiare. Se pensi che i cugini francesi siano imbattibili sul fronte caseario ti sbagli di grosso: in Italia ci sono formaggi che nulla hanno da invidiare alle più blasonate forme d'Oltralpe. Ma dove scovare le chicche più ricercate e di qualità? Leggi qui, conosco qualche indirizzo che fa proprio al caso tuo.

Boccea da gourmand

quindi ci postiFormaggi rari e pregiati, un locale raccolto a gestione familiare e una proposta gastronomica veramente eccellente: questo (e molto altro) è Quindi Ci Posti nel cuore di Boccea. I due gestori, Manola e Enrico, attraverso un lavoro di ricerca a dir poco certosino, scovano le migliori gemme gastronomiche passando in rassegna territori e tradizioni, regione dopo regione, da nord a sud della Penisola. Risultato? Quindi Ci Posti è l'indirizzo perfetto per pranzi, aperitivi e cene da veri gourmand, un luogo in cui trovare capolavori come il Montebore Stagionato di Vallenostra e il Carmasciano alla frutta - senza contare i salumi sopraffini, le conserve e i vini. C'è anche la possibilità di comprare direttamente in bottega, proprio come nelle norcinerie di una volta. In poche parole te lo consiglio senza ombra di dubbio.

Solo Lazio

proloco dolSe c'è un posto a Roma dove sono sicura di trovare formaggi di una qualità superiore quello è Proloco DOL - Centocelle. DOL è una bottega con cucina e pizzeria in cui tutto, dai taglieri ai condimenti, proviene dalla regione Lazio (non a caso il nome è l'acronimo di Di Origine Laziale). Tra i miei prodotti preferiti ci sono quelli di Cibo Agricolo Libero, un progetto unico nel suo genere in quanto i formaggi vengono realizzati all'interno del carcere femminile di Rebibbia direttamente dalle detenute - a loro volta istruite dai più importanti maestri casari. È così che nascono specialità come il pecorino stagionato 12 mesi affinato nelle vinacce o il Conciato di San Vittore, rarità assoluta e imperdibile.

Formaggi top a Roma centro

roscioliIn via dei Giubbonari, a pochi passi da Campo de' Fiori, c'è un posto che non puoi non aver provato almeno una volta nella vita. Roscioli è un'istituzione, stop. Non bisognerebbe aggiungere altro. La sua forza è quella di essere una gastronomia polifunzionale, un ristorante atipico e intrigante, un luogo in cui l'offerta si basa sull'encomiabile qualità della materia prima utilizzata. Il mio consiglio è quello di iniziare con la selezione di formaggi, italiani e non e proseguire il pasto (pranzo o cena) con la carbonara, a detta di molti la migliore di Roma.

I formaggi di Beppe

beppe e i suoi formaggiBeppe e i suoi formaggi è un'altra insegna presa d'assalto da tutti gli amanti dei prodotti caseari d'eccellenza. Beppe, ossia Giuseppe Gioviale, è un noto produttore piemontese, la persona giusta con cui chiacchierare durante un aperitivo o una degustazione di ottimi formaggi, con un focus speciale su quelli del Piemonte. Molto carino anche per una cena intima ma di gusto, accompagnata da grandi vini e bollicine.

Pecorino e...

antica caciara trasteverinaEntrare nell'Antica Caciara Trasteverina significa tornare nella Roma di una volta, quella vera, fatta di sapori unici e genuini. Ogni giorno è un tripudio di ricotte (freschissima e buonissima quella di pecora) e formaggi tra cui spiccano alcuni grandi formaggi del nord Italia, semistagionati e il vero pecorino romano, star indiscussa, diventato ormai praticamente introvabile salvo pochi e selezionati indirizzi.


Foto credits: Facebook
Immagine di copertina: Facebook Quindi Ci Posti

Vuoi conoscere le novità sui ristoranti di Roma? Iscriviti alla newsletter   

ORA PUOI LEGGERE:

I 7 taglieri di salumi e formaggi più buoni e golosi di Roma

Quando una fettina tira l’altra, tra formaggi d’autore, salumi rarissimi, cinta senese e piccole produzioni. Ecco i taglieri più buoni (e nascosti) della Capitale per un aperitivo o una cena fredda indimenticabile

di lorenzo coletta