A bocca aperta, i ristoranti fiorentini all'interno di palazzi d'epoca

A cena con la storia. Accomodarsi al ristorante tra quadri e statue è un’esperienza che almeno una volta nella vita va fatta. Firenze, con i suoi palazzi d’epoca, è il luogo ideale per togliersi la soddisfazione di rimanere a bocca aperta e non solo alla vista di piatti gourmet. Ecco gli indirizzi da non perdere a Firenze per cenare sotto le alte volte.

Come nel '400

mamma gina firenze
https://www.facebook.com/118746688270830/photos/a.1469126383232847/1471742629637889/?type=3&theaterLa cucina toscana ha un altro sapore quando ci si trova in un palazzo del Quattrocento, per giunta poco lontani da Ponte Vecchio. Mamma Gina, con i suoi 60 anni di storia, offre il meglio della tradizione a tavola, dalle zuppe alla bistecca. Sotto le alte volte si respira però un’atmosfera quasi familiare, perfetta per una cena romantica o un evento familiare.

Barocco moderno

benedicta firenze

https://www.facebook.com/ristorante.benedicta/photos/a.303256553028087/1652157301471332/?type=3&theaterSotto le volte a crociera di un palazzo del ‘700, tra giochi di luce e dettagli dall’inconfondibile stile industriale, Benedicta è un ristorante per autentici gourmet. Due sale riservate e perfino un giardino interno per un locale dove la cucina della tradizione sposa piatti decisamente più contemporanei.  Tra i must i primi a base di pasta fresca fatta in casa e le proposte di stagione.

Vista su Firenze

la loggia del piazzale, la sala spadolini firenze
https://www.facebook.com/laloggiapiazzalemichelangelo/photos/a.998582900254859/1513871975392613/?type=3&theaterUn edificio prestigioso, con una vista da cartolina. In origine la Loggia doveva ospitare il museo dedicato a Michelangelo, ma il progetto non venne mai realizzato. Il locale divenne un caffè frequentato da poeti e scrittori e oggi è anche un apprezzato ristorante. Amato dai fiorentini per lo stile esclusivo, apprezzato in particolare per la suggestiva terrazza panoramica.

Viaggio nella storia

locale firenze
https://www.facebook.com/896044270484995/photos/a.1345985462157538/1345993148823436/?type=3&theaterMeglio di una macchina del tempo. Da Locale la storia è davvero di casa. In cantina si ritrovano vestigia romane, al piano inferiore si cena nei locali che nel ‘200 ospitavano un forno. Al pianoterra si respira aria di Rinascimento. Oggi nelle ampie sale si cena in un ambiente raffinato o, per chi preferisce, ci si può concedere un drink al cocktail bar.

Altro che Inferno

inferno firenze
https://www.facebook.com/ristoranteinferno/photos/a.497611860590427/766368147048129/?type=3&theaterSono le sale del rinascimentale Palazzo Gherardi, sede dell’Istituto di Lingua e Cultura Michelangelo, ad ospitare Inferno. Il ristorante apprezzato per l’invitante cucina di pesce e i cocktail ispirati a peccati capitali e virtù teologali lascia a bocca aperta per il design contemporaneo, ispirato alla Divina Commedia.

La storica trattoria

trattoria sergio gozziIl Gozzi è un'istituzione in San Lorenzo, era già trattoria alla fine dell'Ottocento. Le due ampie sale con soffitti a volta e capitelli di Palazzo Bandinelli ospitano questo locale caratteristico dai grandi lampadari in ferro battuto e i tavoli in marmo. In menu i grandi classici della tradizione fiorentina.

Nelle vecchie scuderie

il latini firenze
https://www.facebook.com/illatini/photos/a.1064115670288612/1064113596955486/?type=3&theater
Nelle vecchie scuderie di Palazzo Rucellai si trova uno dei ristoranti più caratteristici di Firenze. Il Latini ha nella bistecca alla fiorentina il suo cavallo di battaglia e un ben nutrito elenco di specialità fiorentine e toscane da provare. 

(foto di copertina dalla pagina Facebook di Locale Firenze)
Se questo articolo ti è stato utile iscriviti alla newsletter di 2night per rimanere sempre aggiornato sui locali della tua città

ORA PUOI LEGGERE:

I ristoranti romantici di Firenze che non ti hanno ancora consigliato

Anche se non sono una romanticona di prim'ordine, subisco il fascino dei ristoranti intimi, magari con una vista sul Pontevecchio, un ambiente ricercato e soprattutto una cucina all'altezza della situ...

di maddalena de donato