Dehors e giardini d’inverno: sei ristoranti di Milano in cui poter cenare all’aperto anche d’inverno

L’inverno ha i suoi vantaggi: il calore del raccoglimento attorno ad un tavolo con una buona cena ed un buon bicchier di vino, il ritrovarsi tutti insieme in un posto appartato, intimo, caldo ed accogliente.  Nonostante io sia abbastanza meteoropatica e sia di certo più da stagione calda, sono convinta che l’inverno abbia tanti lati positivi che mi mancherebbero se abitassi su un’isola dei Tropici. Tuttavia ha anche i suoi lati negativi: il freddo, il doversi vestire di tanti e tanti strati prima di uscire, il dover uscire dal letto caldo la mattina…ed il buio che arriva presto la sera. Si vive meno fuori e di più dentro casa, di certo. Ma esistono dei locali che permettono di uscire e di godersi la luce del sole (quando c’è) o perlomeno “del giorno” o una bella notte stellata anche d’inverno.

C’è chi lo chiama dehors al chiuso e chi con il più moderno nome di “giardino d’inverno”. Fatto sta che entrambe le opzioni fanno venire in mente fin da subito un luogo accogliente, luminoso di giorno e appartato e romantico di notte dove trascorrere qualche ora all’insegna del relax e del benessere. A Milano sono in tanti i locali a proporre, anche d’inverno, angolini appartati, veri e propri giardini affascinanti e magici riscaldati dove godersi il verde e l’aria aperta senza patire il freddo. Ecco qualche locale che devi assolutamente conoscere per goderti un perfetto pranzo o una cenetta all’aperto, anche d’inverno.

Design giapponese e qualità

taiyoEsistono locali che colpiscono l’occhio ancora prima di sedersi. Elegante, raffinato e dall’inconfondibile design essenziale giapponese, il ristorante Taiyo situato in via Adige è proprio uno di questi. Alla cucina giapponese che punta alla qualità, qui si può trovare un ambiente creato ad hoc per farti rilassare disegnato dal famoso Maurizio Lai. Oltre alla magnifica sala principale il locale colpisce per il suo dehors, riscaldato anche d’inverno, capace di accogliere una quindicina di coperti, con ampie vetrate che strizzano l’occhio all’atmosfera della Grande Mela.

La classe non è acqua…è Olio!

olio Quale prodotto più dell’Olio Extra Vergine d’Oliva fa venire in mente la cucina mediterranea, il  Sud Italia ed i suoi campi di ulivi assolati? Da Olio – Cucina Fresca è proprio lui il re: l’olio Evo di altissima qualità esaltato al meglio in una cucina pugliese della tradizione ma allo stesso tempo con un tocco di contemporaneità. Il locale elegante e luminoso riprende la tradizione pugliese fra legno d'ulivo e piastrelle di Grottaglie che richiamano lo stile delle antiche masserie. Oltre alla sala principale, il locale propone un bel soppalco ancora più appartato e romantico ed un grazioso dehors situato in una piazzetta chiusa al traffico che gioca sull’accostamento fra ferro e vetro.

Una baita sud tirolese a Milano

delicatessenAperto a pranzo e a cena tutti i giorni della settimana, il Delicatessen è un vero e proprio angolo di Alto Adige a Milano dove gustare una cucina tipica regionale fedele ma allo stesso tempo raffinata in un ambiente elegante ed accogliente. Qui si può gustare una cucina tipica sud tirolese stagionale fatta di grandi formaggi invidiati in tutto il mondo, lo speck e gli immancabili canederli. Da gustare in qualsiasi periodo dell’anno (gli ingredienti utilizzati sono sempre freschi di giornata e arrivano quotidianamente dall’Alto Adige) è perfetta per una cena invernale perché sa scaldare mente e corpo. Oltre alle ampie sale fra legno e cuoio che ricreano perfettamente l’ambiente sudtirolese e che ospitano fino a 140 coperti, dispone di un ampio dehors esterno riscaldato in stile liberty fra vetro e ferro.

La veranda in Ticinese riscaldata, immersa nel verde

be bopEsistono locali a Milano dove basta entrare e sederti per sentirti subito più rilassato. Questo è l’effetto del Be Bop, locale situato a due passi dalla movida dei Navigli ma in una zona più tranquilla, il cui nome riprende proprio una corrente del jazz, genere musicale tanto amato dai proprietari. Qui si può gustare una cucina mediterranea rivisitata dall’estro creativo dello chef che cambia molto repentinamente per seguire la stagionalità degli ingredienti, sempre freschissimi. Tante le proposte vegeteriane e vegane, oltre che piatti per celiaci e un’ottima pizza (anche senza glutine). L’ambiente, elegante ma allo stesso tempo informale, ha tanti elementi d’arredo naturali di eco-design che creano un perfetto continuum con il giardino esterno, perfetto per cenare a lume di candela sotto le stelle nella bella stagione e la silenziosa ed appartata veranda, riscaldata l’inverno, dove godere del fascino della natura, anche a Milano, anche con il freddo invernale.

L’incanto del giardino d’inverno fra i palazzi di viale Monza

note di cucinaImmagina di trovarti in una splendida terrazza, i fiori, l’aria aperta. Tendi le orecchie e senti, in lontananza una musica classica soave. Poi alzi gli occhi e, sopra di te, tutto intorno, vedi i palazzi alti milanesi. Ti trovi da Note di Cucina la cui entrata è situata proprio all’interno di un vecchio cortile della Milano di un tempo, raggiungibile solo dopo aver attraversato i corridoi di una scuola di danza. Un luogo magico, appartato, un piccola gemma incastonata fra gli alti palazzi che creano un’atmosfera a metà strada fra l’antico e l’undergound newyorkese. Ed è qui che l’armonia della musica classica (ripresa anche all’interno dal titolare, pianista e grande amante della musica classica dell’epoca romantica) si unisce ad una cucina tradizionale sincera, abbondante, sana e gustosa che ha per prodotti principe la pasta fresca fatta in casa tutti giorni dalle cuoche da condire poi a piacere con i condimenti, sempre tutti realizzati quotidianamente dalla cucina.
Il locale dispone di un’ampia sala interna elegante ma allo stesso tempo senza troppi fronzoli, che richiama i colori naturali del legno e del verde delle tante piantine disposte all’interno. Inoltre propone una terrazza piena di piante e fiori dalla quale pranzare e cenare nelle giornate più calde, oppure un vero e proprio giardino d’inverno: una struttura riscaldata realizzata in legno che si unisce in maniera armonica al paesaggio. Una vera e propria prosecuzione della sala interna che mantiene, intatta, l’atmosfera che si respira all’interno.

Il giardino zen di Milano

miyamaSapevi che a Milano esiste un vero e proprio giardino zen? È proprio il dehors del Miyama, ristorante giapponese di alta qualità immerso nel verde dei vicini parchi di Trenno e Bosco in Città. Rappresentante perfetto dello stile essenziale ed elegante nipponico, il locale sembra nascere direttamente dall’elegante brezza del mare e presenta linee semplici, fra ferro e legno con i tavolini bassi, coralli, candidi fondali e alghe ondulanti oltre alle ampie. Tutto sa di freschezza con continui riferimenti all’ambiente marino.
Fresco come il pesce servito all’interno in una cucina nipponica che presenta, oltre al sushi, anche tanti piatti caldi della tradizione, perfetti per l’inverno. Oltre alle due ampie sale, il locale propone anche un vero e proprio giardino zen in perfetto stile nipponico riscaldato tutto l’anno. Qui, al di là delle vetrate, a fare da cornice ad un ambiente elegante e curato  vi sono i curati bonsai, aceri e, all’interno, tronchi armoniosi che sembrano modellati dal vento oltre alla cascata a muro rilassante e dal fascino immutabile. Particolarmente consigliato per una cena a due, il Miyama, con il suo romantico dehors (a lume di candela a cena) rappresenta un vero e proprio angolo di Giappone a Milano dove non solo si può gustare tutto il meglio della sua cucina ma dove compiere un viaggio nelle atmosfere e nella cultura dell’Estremo Oriente.
 
Foto di copertina: Delicatessen
Foto locali: dalle rispettive pagine Facebook

Conosci altri ristoranti con dehors riscaldati?

Vuori rimanere sempre aggiornato sui locali della tua zona? Iscriviti alla newsletter gratuita!
 

Note Di Cucina

Viale Monza 16, Milano Milano (MI)

Si entra in un vecchio cortile tipico di Milano e, andando oltre una scuola di danza, come avvolti in un sogno, dopo qualche gradino, ci si ritrova in una splendida...leggi...

ORA PUOI LEGGERE:

Un viaggio fra i ristoranti e i locali nascosti a Milano, fra magia e gioco

Fra fascino dell'ignoto e brivido d'avventura: i locali nascosti a Milano, tutti da scoprire

di irene de luca