LOCALI E RISTORANTI · EVENTI OGGI VENEZIA · PROMOZIONI
capodanno venezia · locali venezia

All'Ombra Del Gabbiano Venezia



ORARIO:  Aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 14:30, da lunedì a sabato dalle 18:00 alle 22:30

TEL:  041611905  

map

DA MANGIARE:

Gnocchi di baccalà, risotti, piatti degustazione, polpette di carne e di tonno

DA BERE:

Rufian, Cuvée Zero, Chardonnay Pertusini

recensione promozionale

Perché, Appena Conosciuta L'Ombra Del Gabbiano, Ci Tornerai Altre 10 Volte

Ci sono dei locali che ci sono sempre stati e che ci piacciono perché sono un punto fermo. Non prendetevela, anche noi ci facciamo abbagliare dalle mode del momento, ma poi quando dobbiamo passare una bella serata puntiamo sul sicuro: osteria, cucina casalinga, tanto pesce.

Cosa si mangia: Il menu è lo status symbol di questa osteria, alcuni dei suoi piatti simbolo sono entrati nel menu e non sono... LEGGI TUTTO più usciti per anni vista la richiesta. Ad esempio? Gli gnocchi fatti in casa con il sugo al baccalà, gli gnocchi con ricotta, spinaci e Montasio, il fritto della casa con le verdure di stagione, i gamberoni, le sarde aperte a libro e disliscate in modo che tutto possa essere mangiato con le posate, e non con le mani. C'è anche una buona tagliata di Chianina Igp servita con patate al forno, rucola, grana e riduzione al balsamico.E poi, da non perdere assolutamente, i risotti di pesce della casa (anche per una persona).

Per i vegani: Veg burger fatto in casa e servito con patate al forno, una crema di verdure che varia giornalmente e un'insalatina misticanza. I falafel con hummus fresco e verdure bollite. E poi anche interessanti invenzioni del locale, come le orecchiette con i semi di canapa e la curcuma servite con verdure di stagione spadellate.

Cosa non si mangia: Il glutammato, ad esempio (il brodo è fatto in casa con carne, pesce e verdure fresche), i tramezzini (perché non è facile assicurarne sempre la freschezza), il pane precotto (perché è molto meglio quello multi cereale del forno di Via Caneve, tra i più famosi di Mestre), le verdure pastellate surgelate e gli anelli di totano (perché sono molto meglio le verdure di stagione fritte nella pastella della casa e gli anelli di calamari appena infarinati e fritti nell'olio buono). Non si mangia nemmeno il nero di seppia industriale, ma solo quello fresco di pescheria.

I piatti degustazione: Con una cifra molto onesta (18 euro per il piatto vegetariano e 20 per quello di baccalà) si possono ordinare dei paitti degustazione unici e abbondanti, in cui assaggiare le varei specialità della cucina. Nella degustazione di baccalà si trovano: baccalà mantecato (senza lattosio), gnocchi di baccalà, baccalà alla vicentina e baccalà in umido con la polenta. Nella degustazione per vegetariani si trovano: falafel, humus, cous cous, gnocchi fatti in casa e verdure di stagione.

Il lato dolce: Il tiramisù fatto in casa ogni giorno con l'aggiunta di amaretti è solo il più famoso dolce al cucchiaio di questo locale in cui l'artigianato gastronomico la fa da padrone. Seguono la catalana (in versione classica e al cioccolato), la bavarese alle fragole e la cheescake ai tre formaggi e cioccolato, servita in monoporzioni nel bicchiere.

L'attenzione alle intolleranze: Una serie di opzioni per chi è intollerante al glutine, a partire dal piatto degustazione di baccalà, passando per gli gnocchi e finendo con gli zaeti, serviti ovviamente con un buon calice di vino dolce. Ci sono ovviamente anche alcune opzioni per gli intolleranti al lattosio, e ogni singola voce del menu riporta il fatto che il piatto possa essere o no consumato da vegetariani, vegani e intolleranti.

Cosa si beve: In cantina ci sono una trentina di etichette provenienti dal Triveneto, con una maggiore attenzione ai bianchi (vista la prevalenza di pesce nel menu del ristorante) e poi qualche buon rosso e delle belle bollicine. Qualche esempio? Lo Chardonnay di Perusini, Il Cuvée Zero (un nebbiolo vinificato in bianco della cantina Cascina Chicco), o il Rufian, un incrocio di Malbec e Cabernet.

L'aperitivo: Per l'aperitivo non c'è un buffet, ma si può ordinare la gran degustazione di pesce con sarde in saor, schie con la polenta, piovra in umido, cozze e vongole saltate e baccalà. Oppure si può optare per il cartoccio di verdure pastellate, o per i crostini di pane multi cereali ben conditi, o le polpette di carne e di pesce, una delle specialità del locale.

La proposta per il pranzo: C'è un menu del giorno con tre formule: 7 euro per il primo, 9 per il secondo con contorno, 11 per il completo compresi acqua e coperto, escluso il caffè. Ma la cosa formidabile è che lo stesso menu della sera è disponibile anche a pranzo, per intero.

La proposta per le feste: Anche grazie alla vicinanza con il municipio e con la romantica chiesetta di San Girolamo, il locale si può prenotare per cene e aperitivi a buffet con tramezzini, crostini, fritti fatti in casa e c'è la possibilità, dopo il buffet, di fare una risottata di gruppo.
recensione 2night: All'Ombra del Gabbiano

Una rinomata osteria nel pieno centro di Mestre. Al bancone cicchetti freschi, pane del forno, polpette di carne e di pesce fatte in casa. Al tavolo molti paitti "storici" percui il locale è rinomato come gli gnocchi al baccalà, i risotti, la degustazione di baccalà o la costata di Chianina Igp. Molte anche le innovazioni, come l'attenzione ai celiaci ai vegani e ai vegetariani con piatti a votle anche molto originali.

(Primavera 2016)

2night 2016-07-29
 
comments powered by Disqus