Villa Bartolome…

Antica Trattoria Bellinazzo Villa Bartolomea



ORARIO:  Aperto da mercoledì a domenica dalle 12:00 alle 00:00, lunedì dalle 12:00 alle 15:00

TEL:  044292455  
map

DA MANGIARE:

specialità del veronese

DA BERE:

vini

recensione 2night: antica trattoria bellinazzo

Segnalata fra le Osterie d’Italia 2006 di Slowfood per la proposta dei vini ricca e qualificata, l’Antica Trattoria Bellinazzo è stata anche premiata con un gambero nella categoria “trattorie” dalla prestigiosa guida del Gambero Rosso 2006.
Continua l’avventura del giovane Daniele che, ben coadiuvato da mamma, papà e moglie, ha deciso di rinnovare l’impostazione del locale di famiglia (dal 1855) puntando... LEGGI TUTTO su tradizione e territorio, sulla sua cucina e sulla costante ricerca di qualità nelle materie prime. L’ambiente è essenziale, lindo, con tavoli ampi e ben distanziati; la semplicità e la cordialità sono le prime cose che si possono assaporare.
Si può iniziare con assaggi di prosciutti crudi, il dolce di Montagnana e quello di Sauris, una combinazione di maranin con lardo, pecorino di fossa, cimbro di fossa e filetto di petto d’anatra fumé, oppure la classica sopressa con polenta e funghetti.
Passando ai primi, resta irrinunciabile la pasta e fasoi e sono deliziose le tagliatelle di asparagi bianchi di Carpi con monte veronese mezzano; tra le paste fresche anche i bigoli al somarino e quelli integrali con radicchio, speck e monte ubriaco; se c’è non perdetevi il risotto alla maniera veronese. Nella stagione più fredda un buon bollito misto con la pearà, le taiadeline coi fegatini e le fettuccine con la lepre o con l’anatra.
Tra i secondi la pastizà de musso (asino) con polentina, il baccalà sempre con polenta, le trippe. In alternativa, costolette di agnello, tagliata di puledro, costate di vitellone alla brace. Con i formaggi, che Daniele seleziona e invia ad affinatori di fiducia, si possono comporre vari “percorsi”, regionali e non.
Tra i dessert, la torta di mele e la biscotteria casalinga. La carta dei vini conta su oltre 300 etichette, con una spiccata tendenza alla regione e ai suoi autoctoni, ma anche con una invidiabile selezione nazionale. I ricarichi onestissimi e la disponibilità del patron a “raccontare” i vini valgono da soli il viaggio fino a questo angolo della bassa veronese.
Anche per la Guida del Gambero Rosso il rapporto qualità/prezzo è ritenuto vantaggioso.

Il locale, che dispone di 90 coperti, chiude per ferie dal 10 al 20 agosto. Si mangia con 22-25 euro, vini esclusi.

(inserito a dicembre 2006)

2night 2006-12-15
 
comments powered by Disqus