capodanno venezia · locali venezia

Blind Spot Venezia



ORARIO:  Aperto tutti i giorni dalle 19:00 alle 02:00.

TEL:  0415316071  

Sito del locale    
Su Facebook    
Email del locale    
map

DA BERE:

russian spring punch, white geisha, orange blossom

recensione promozionale

Tutti I Motivi Per Cui Blind Spot è Il Migliore

Il cocktail bar, più di ogni altra tipologia di locale, rischia di essere monotono: carta dei cocktail, atmosfera lounge, bicchieri eccentrici. Poi ci sono i cocktail bar che nascono da un'idea, e, come è inevitabile, sono quelli più interessanti. Al primo sguardo Blind Spot sta sopra le righe, anzi quasi sopra le nuvole, dato che si trova all'ultimo piano del grattacielo più alto di Mestre, inserito... LEGGI TUTTO in un cubo di vetro che dà vagamente le vertigini. Ma non è solo questo: è un insieme di quid che lo rendono inavvicinabile a qualsiasi altra esperienza cittadina.

La preparazione dei barmen: Selezionati di Stefano Ambrosi, capo barman con anni di esperienza e famoso per gestire uno dei migliori cocktail bar di Treviso, al Blind Spot tutti i baristi sono iscritti all'AIBES, alcuni di loro sono stati formati da un fiduciario AIBES. Evidentemente uno staff del genere evita che nei modi, e nei contenuti del bicchiere, prevalga il gusto annacquato.

Le idee: Non basta saper realizzare alla perfezione tutto lo scibile umano dei cocktail già inventati da qualcun altro, bisogna saperne fare di nuovi, dosando con precisione ingredienti di moda e prodotti di qualità, sapere alchimistico e ironia. Un esempio? Il Blody Mary diventa l'Oriental Mary con gin giapponese Jinzu, succo di pomodoro, spremuta di juzu (un agrume giapponese molto sapido), sale di wasabi e salsa nera giapponese.

L'artigianato: Tutto viene fatto in casa con frutta fresca, piante aromatiche, verdura fresca che vengono di volta in volta frullati, estratti o essiccati per aggiungere al mixing qualche particolarità. Questa serie incredibile di ingredienti freschi, in diverse consistenze, serve soprattutto a creare il cocktail "sartoriale", ovvero tagliato sui gusti del cliente, o, meglio ancora, sullo stato psicologico in cui versa in quella serata: perché si sa che il barista è anche meglio dello psicologo.

Un discorso a parte per il sakè: Probabilmente non sai che il sakè servito nei bicchierini caldi a fine pasto al giapponese sta al vero sakè come gli "spaghetti bolognese" stanno ad un piatto di pasta con la pummarola. Esiste in Giappone una selezione di sake "premium" che rappresenta solo il 30/34% del mercato mondiale e che va bevuto fresco, come un vino. La gradazione alcolica sta sui 18 volumi, ma bevuto freddo lascia un sapore pulito e solo vagamente alcolico. 

Le serate speciali: Champagne e caviale guardando Mestre dall'alto può sembrare una cosa eccessivamente snob, ma noi siamo del parere che una città cosmopolita e multiculturale come la nostra debba offrire anche un servizio a 360 gradi. Impossibile non indulgere ai piaceri della vita una volta ogni tanto, soprattutto se in carta ci sono tra le migliori etichette di champagne del mondo.

Il mini-menu: Oltre alla cinquantina di drink, nella carta si trova un piccolo menu di monoporzioni da accompagnare ai singoli drink, non solo caviale dunque, ma anche acciughe del Cantabrico, il miglior cioccolato dal mondo, e tutto quello che aiuta a far godere le papille gustative.

Wordclass: Il Blind Spot è inoltre una delle poche tappe nazionali per le wordclass di Diageo e per le gare AIBES.
recensione 2night: Blind Spot

Tra i cocktail bar più esclusivi della zona posizionato al diciottesimo piano della Hybrid Tower a Mestre. Alta la qualità delle materie prime utilizzate e il livello dei bartender professionisti che preparano i drink. L'alta qualità degli ingredienti, la carta incredibile, la selezione più interessante di sakè premium della città sono solo alcune delle chicche che propone questo locale.
E' sede di competizioni internazionali di mixing.

Estate 2017

2night 2017-06-16
 
comments powered by Disqus